Ganni: il nuovo CEO è Andrea Baldo

Sarà un italiano ad assumere la guida di Ganni a partire dal 22 ottobre 2018. Andrea Baldo, ex CEO di Coccinelle, è stato scelto per diventare il direttore generale del marchio danese di prêt-à-porter femminile. In questo incarico, sostituirà il comproprietario del marchio, Nicolaj Reffstrup, in carica dal 2009, che vuole invece concentrarsi sulla strategia a lungo termine di Ganni.

Andrea Baldo comincerà ad esercitare l'incarico di CEO di Ganni dal prossimo 22 ottobre - Ganni

Andrea Baldo si muove nel mondo della moda dal 2002. L’uomo ha al suo attivo una carriera in prestigiose case di moda. Prima è stato direttore esecutivo di Maison Martin Margiela, poi dopo poco è approdato in Diesel, all’interno del quale ha operato per 9 anni negli incarichi di direttore della pianificazione strategica, responsabile del settore lingerie e direttore della linea di alta gamma Black Gold. In seguito è entrato a far parte di un’altra azienda del gruppo OTB, il marchio di lusso Marni, per il quale è stato General Manager dal 2013 al 2016.
 
Le label Ganni, fondata nel 2000 da Frans Truelsen, aveva in origine come core business il cashmere. Fino a quando non è stata acquistata nove anni più tardi da Ditte e Nicolaj Reffstrup, i quali, grazie ad una efficace strategia di marketing rivolta agli influencer e ai giornalisti, hanno saputo darle una seconda giovinezza ed ampliare le sue proposte all’intero guardaroba femminile. E lo hanno fatto così tanto e così bene che il fondo L Catterton (affiliato a LVMH) ha comprato nel dicembre 2017 una quota di maggioranza del marchio.
 
“Siamo molto eccitati dall’arrivo a bordo di Andrea (Baldo). Possiede conoscenze approfondite del settore, ma anche una rara esperienza nel gestire sia marchi di lusso come Margiela e Marni che dei concept più contemporanei. Insieme, formeremo una squadra imbattibile. Personalmente, spero di avere più tempo per lavorare ai nostri piani di sviluppo sostenibile, diffondere il marchio nel mondo e occuparci della strategia digitale della griffe”, ha dichiarato Nicolaj Reffstrup a proposito di questa nomina.
 
Attualmente Ganni è presente in 400 punti vendita nel mondo, oltre ai suoi 21 negozi monomarca scandinavi. Il marchio è abituato a lavorare con le più prestigiose piattaforme di vendita online, e, dal maggio 2017, ha proposto delle capsule esclusive su Mytheresa e Net-a-Porter. Lo scorso marzo, è con quest’ultima che il brand ha deciso di commercializzare la sua prima linea di denim.

Versione italiana di Gianluca Bolelli

Copyright © 2019 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.

Moda - Prêt à porter DenimNomine
ISCRIZIONE ALLA NEWSLETTER