Gallia: partnership con PH Apparel nella newco PH4Gallia

All’ultimo Pitti Uomo ha debuttato la newco padovana PH4Gallia, costituita dalla partnership fra PH Apparel (le iniziali stanno per Push Hard), brand che produce abbigliamento tecnico per il ciclismo, e la storica azienda produttrice di camicie Gallia. “Abbiamo pensato di portare un concetto di prodotto tecnico verso una proposta più urbana e lifestyle, evolvendo il concetto della sartorialità classica, nell’intento di ricercare la camicia maschile del futuro”, dice a FashionNetwork.com Benvenuto Fasolo, designer e fondatore del marchio PH Apparel, che ha creato una capsule collection chiamata “Utility Shirt”.

PH Apparel, una camicia "Boston" della capsule di "Utility Shirt", un po' giacche, un po' camicie

Declinata in 4 modelli (“Boston”, “Detroit”, “Chicago” e “Columbus”), che vanno dalla camiceria maschile d’ispirazione classica alla field jacket, la capsule collection è proposta in 4 varianti di tessuto.
 
La prima variante è realizzata con taglio laser e termocucita. Il materiale è un doppio chiffon di poliestere accoppiato ad una membrana interna antivento ed antipioggia. La seconda ha accenti più naturali, accoppiando alla pura lana vergine la membrana antivento e antipioggia, mentre la terza variante di tessuto combina una membrana elastica con una confezione di tipo più tradizionale, dove il taglio e le cuciture sono realizzate con tecnica classica, portando a realizzare modelli più morbidi e dai dettagli “sartoriali”. Infine, la quarta, pensata espressamente per il modello “Chicago”, che presenta un particolare studio del collo ad effetto-camicia se aperto e “da giacca” se chiuso, è dotata di un tessuto bielastico, che si accoppia ad una lamina interna antiacqua e antivento.

La newco PH4Gallia S.r.l. è una joint venture al 65% partecipata da Gallia e al 35% da PH. In essa si fondono le competenze logistiche e di produzione di Gallia e quelle di design prodotto di PH Apparel, indica un comunicato.L’azienda comincerà a distribuire la linea in Giappone, Stati Uniti e varie nazioni del Nord Europa, oltre ad avere una rete di agenti in Italia. “I primi feedback all’estero sono molto positivi”, ci racconta Marco Capra, Amministratore e titolare di Gallia (terza generazione della famiglia fondatrice) e artefice della new company, “mentre in Italia, essendo il prodotto di fascia alta, il prezzo è conseguentemente più elevato della media, e questo sta frenando le richieste”.

Marco Capra allo stand Gallia al Pitti Uomo 96. Foto: Gianluca Bolelli - FashionNetwork.com

Con questa linea, PH cerca di affrancarsi dal mondo del ciclismo tout court, mentre Gallia punta a creare articoli contemporary per proporsi anche al di fuori del mondo della camiceria classica.
 
La linea consentirà di praticare “il personal commuting in bicicletta”, ha precisato Capra, “perché oggi in ufficio si va in bici e spesso il manager sfreccia tra le vie con la stessa intensità dei riders. La capsule è concepita per essere indossata in un interno, ma potrà entrare a pieno titolo nel concetto di outerwear. È una sorta di ‘nuova felpa’, versatile, confortevole e giovane”. Il suo target sono la Generazione Z e i Millennials.

Lo scorso esercizio, Gallia ha visto crescere il fatturato (che l’azienda preferisce non comunicare) del 15%, con un primo semestre 2019 in linea con il 2018. La società ha 50 clienti d’alta gamma nel mondo, soprattutto diffusi in Russia, Giappone e USA, che sono i primi tre mercati sul giro d’affari, con gli States primo sbocco col 40%, ma è presente anche in Thailandia, India, Gran Bretagna, Germania e Canada. “Siamo in trattativa per entrare nel Bosco dei Ciliegi a Mosca con una formula del tipo concession”, rivela Capra, che ora punta per la prima volta anche sul Medio Oriente.

PH Apparel, due modelli di camicia "Chicago"

Le due aziende padovane avevano già collaborato circa 6 mesi fa quando hanno cominciato ad occuparsi della distribuzione per il mercato italiano di Isaora, marchio statunitense di outdoor nato nel 2008 a New York che punta a portare il vero abbigliamento da montagna nel contesto urbano. Sei mesi fa Isaora, Gallia e PH avevano lanciato insieme una prima capsule, chiamata “Isaora PH4GalliaLab”, pensata sempre per mettre in pratica nuove idee per andare ala ricerca della camicia maschile del futuro.

Copyright © 2019 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.

Moda - Prêt à porter SportDistribuzioneBusinessCollezione
ISCRIZIONE ALLA NEWSLETTER