Furla supera i 500 milioni di euro, ma rallenta la crescita

Dopo diversi esercizi in crescita a doppia cifra, Furla rallenta il passo. La maison bolognese di pelletteria ha infatti chiuso il 2018 con un incremento del 2,8% a tassi di cambio correnti (+5,2% a tassi costanti), superando l’importante traguardo dei 500 milioni di euro e raggiungendo quota 513 milioni.
Alberto Camerlengo, AD di Furla

Soddisfatto l’AD Alberto Camerlengo, che incontrato lo scorso febbraio da FashionNetwork.com aveva commentato così i risultati del primo semestre dello scorso anno, chiuso a 252 milioni (+5,8%): “Si tratta di una crescita inferiore rispetto a quella del primo semestre 2017 (chiuso a +23,5%, ndr), ma comunque molto significativa se paragonata alla media di mercato e all’andamento dei nostri competitor. Inoltre, alcuni canali e aree geografiche hanno mantenuto progressioni double digit superiori al 20%”.
 
In occasione del rilascio dei dati annuali, Camerlengo ha inoltre sottolineato che: “Nel 2018 abbiamo investito importanti risorse finanziarie per gestire al meglio la crescita impetuosa degli ultimi anni: dall’acquisizione del controllo totale della distribuzione retail in Cina, Hong Kong, Macao e Singapore al rafforzamento della supply chain e allo sviluppo tecnologico”.  

In occasione dell'ultima fashion week milanese, Furla ha lanciato la sua prima collezione di sneaker
 
Proprio dal fronte tecnologico arrivano le performance migliori, con una progressione del 45,7% a cambi costanti dell’e-commerce diretto. Crescono anche i social network, che nel 2018 hanno registrato un aumento del 64% dei follower sulle piattaforme Instagram e WeChat.
 
Dal punto di vista geografico, i risultati migliori arrivano dall’area Asia Pacific (26% del giro d’affari totale), salita del 18,2%, seguita dagli Stati Uniti (8% del totale) a +13,2%, e dal Giappone (primo mercato di riferimento con il 22%) a +3,6%; rimane stabile l’area EMEA.
 
Continua lo sviluppo del canale travel retail, cresciuto del 16,2% e arrivato a rappresentare con la sua presenza in 64 Paesi per un totale di 293 doors il 7,3% del fatturato totale.  
 
Furla punta molto anche sul canale retail (70% delle vendite globali), che presidia con 490 store monobrand, di cui 285 diretti, 163 franchising e 42 travel retail, in 98 Paesi. Il marchio è inoltre presente in 1.200 vendita multimarca e department store nel mondo.

Copyright © 2019 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.

Moda - AccessoriLusso - AccessoriBusiness
ISCRIZIONE ALLA NEWSLETTER