×
1 539
Fashion Jobs
ANONIMA
E-Commerce Specialist
Tempo Indeterminato · AREZZO
RETAIL SEARCH SRL
Business Analyst Omnicanale/Mondo Lusso
Tempo Indeterminato · COMO
CONFIDENTIAL
District Manager Estero
Tempo Indeterminato · NAPOLI
CAMICISSIMA
Magento Specialist 2.4
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Real Estate Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Gucci- Corporate Image Department Director
Tempo Indeterminato · MILANO
SETTORE BELLEZZA
CRM Specialist (Sede Origgio)
Tempo Indeterminato · ORIGGIO
247 SHOWROOM
Regional Account Manager East Europe
Tempo Indeterminato · MILANO
RANDSTAD ITALIA
Responsabile Tecnico Qualità
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
Europe Man Rtw Buyer
Tempo Indeterminato · MILANO
FACTORY SRL
Responsabile di Linea Maglieria
Tempo Indeterminato · FUCECCHIO
AZIENDA LEADER NEL SETTORE LUXURY GOODS
Global Retail CRM Analyst
Tempo Indeterminato · MILANO
CAMICISSIMA
Espansionista Commerciale
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
Responsabile Manovia Montaggio
Tempo Indeterminato · FIESSO D'ARTICO
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Gucci Global Client Data Visualization Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
CMP CONSULTING
E-Commerce e Marketplace Specialist
Tempo Indeterminato · SAN GIOVANNI LA PUNTA
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Commerciale - Accessori e Minuterie - Settore Moda
Tempo Indeterminato · PADOVA
RETAIL SEARCH SRL
Back Office Commerciale - Customer Service Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Customer Engagement Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Gucci HR Control Project Lead & Analyst
Tempo Indeterminato ·
RANDSTAD ITALIA
Operation Manager/Director
Tempo Indeterminato · MILANO
MICHELE FRANZESE LUXURY SRL
Gestione Ordini Marketplace
Tempo Indeterminato · NAPOLI
Di
AFP-Relaxnews
Versione italiana di
Gianluca Bolelli
Pubblicato il
7 set 2021
Tempo di lettura
3 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Fuorisalone: la sedia a medaglione di Christian Dior rivisitata da 17 designer

Di
AFP-Relaxnews
Versione italiana di
Gianluca Bolelli
Pubblicato il
7 set 2021

La sedia a medaglione (”Medallion Chair”) preferita di Christian Dior ha avuto un posto di rilievo nella sua prima boutique, fondata nel 1947 a Parigi: 74 anni dopo, diciassette designer (Pierre Yovanovitch, India Mahdavi, Joy de Rohan Chabot, Yansong Ma, Atang Tshikare e Oki Sato, Nendo, Sam Baron, Nacho Carbonell, Pierre Charpin, Dimore Studio, Martino Gamper, Constance Guisset, Linde Freya Tangelder, Seungjin Yang, Jinyeong Yeon e Tokujin Yoshioka) hanno rivisitato questo oggetto iconico per aggiornarlo ai gusti odierni. Le 17 creazioni sono tutte esposte a Palazzo Citterio (sede della futura Grande Brera) in occasione del Fuorisalone.

Una delle "Medallion Chair" - fuorisalone.it


Rivestita in canna e toile de Jouy, questa sedia in stile Luigi XVI decorava anche (in nero e oro o rosa e grigio) le scatole dei primi profumi della firma francese dell’alta moda.
 
È su queste sedie che Christian Dior, grande couturier e fondatore dell'azienda scomparso nel 1957 all'età di 52 anni, faceva accomodare i suoi ospiti in un ambiente che nelle sue memorie ha descritto come “sobrio, semplice, soprattutto tanto classico e parigino”.

Creata dall’artigiano Louis Delanois nel 1769, questa sedia con schienale ovale a forma di medaglione, sopravvissuta ai secoli senza problemi, è stata rivista dai designer su richiesta di Dior in occasione del Supersalone, la versione di questo settembre 2021 del Salone del Mobile, apertosi domenica a Milano.
 
“La sedia a medaglione Luigi XVI del XVIII secolo è per me l'apoteosi dei mobili francesi, gli ebanisti ne hanno fatto una seduta iconica, tamponata con una vernice Martin che all'epoca ha rappresentato una rivoluzione”, ha spiegato all'agenzia di stampa AFP uno di loro, Pierre Yovanovitch.
 
“È semplice, è comoda, è diventata molto popolare, e grazie alle sue curve la riconosciamo subito”, continua l’interior designer francese.
 
Da qui l'entusiasmo di molti designer nel reinventare questa sedia diventata emblema della maison Dior, come Philippe Starck che vent'anni fa ne realizzò una versione ultramoderna per il brand italiano Kartell, chiamata “Louis Ghost”, interamente in plastica trasparente. Il successo internazionale fu immediato.
 
Per l'occasione, Pierre Yovanovitch ha immaginato la coppia un po' ludica “Monsieur e Madame Dior”, due Medallion Chair in ferro dalle linee pulite, in giallo e marrone chiaro, rivestite con la tela obliqua inventata nel 1967 da Marc Bohan, “una strizzatina docchio allo stesso tempo contemporanea e ribelle”.

Pierre Yovanovitch - DR


“La sedia è l'oggetto di design più difficile da creare, perché deve essere unica, comoda e riconoscibile”, confida questo ex stilista della maison Pierre Cardin.
 
“La sedia a medaglione simboleggia una certa Francia classica, un'eleganza francese, mi ha divertito” creare una “tribù” di cinque pezzi rivestendoli con motivi all'uncinetto in lana all’indiana dai colori vivaci, ha detto all’AFP l'architetto e designer India Mahdavi.
 
Le sedie esposte sono “prodotti ibridi, che uniscono la tradizione della maison Dior e la mia visione dei modelli che sviluppo per la mia collezione”, spiega la designer francese di origine iraniano-egiziana.
 
“Mescolo sempre fantasie floreali e geometriche e colori molto forti con il bianco e il nero per trovare una certa luminosità; sono alla continua ricerca della luce”, ha aggiunto.
 
Alla domanda sul legame tra haute couture e interior design, Mahdavi risponde ritenendo che “da una parte si vestono i corpi, dall'altra gli spazi”.

Copyright © 2021 AFP-Relaxnews. All rights reserved.