×
1 187
Fashion Jobs
CONFIDENZIALE
Visual Merchandising Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
Floor Manager
Tempo Indeterminato · ROMA
RANDSTAD ITALIA
Art Director - Beni di Lusso e Gioielli
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Junior Trademark Attorney
Tempo Indeterminato · MILANO
PAGE PERSONNEL ITALIA
E-Commerce Specialist - Settore Fashion &Amp; Luxury
Tempo Indeterminato · MILANO
ESSE-M STUDIO
Plant Quality Manager Settore Tessile
Tempo Indeterminato · COMO
ANONIMA
Product Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
SPADAROMA
Logistic Manager
Tempo Indeterminato · NOLA
RANDSTAD ITALIA
HR Organization Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
Area Manager Emilia Romagna
Tempo Indeterminato · BOLOGNA
DEDAR
Trade Marketing Manager
Tempo Indeterminato · APPIANO GENTILE
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Gucci Health & Safety Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
TAKE OFF
Buying Account Manager (Off-Price Fashion)
Tempo Indeterminato · GEZIRA
CONFIDENZIALE
Amministrazione
Tempo Indeterminato · MILANO
FOURCORNERS
Senior Creative Strategist
Tempo Indeterminato · MILANO
FOURCORNERS
Product Marketing Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Buyer Ready to Wear Uomo Emporio Armani
Tempo Indeterminato · MILANO
RETAIL SEARCH SRL
Beauty Advisor Sud Italia
Tempo Indeterminato · CATANZARO
CONFIDENTIAL
Sap Specialist
Tempo Indeterminato · NOLA
THE THIN LINE LANZAROTE
Responsabile Marketing
Tempo Indeterminato · TÍAS
CONFIDENTIAL
Impiegato IT/Commerciale
Tempo Indeterminato · NOLA
RANDSTAD ITALIA
Wholesale Manager Estero - Fashion
Tempo Indeterminato · MILANO
Pubblicità
Di
Adnkronos
Pubblicato il
27 apr 2017
Tempo di lettura
2 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Fuori le etichette, torna la Fashion Revolution Week

Di
Adnkronos
Pubblicato il
27 apr 2017

Il 24 aprile 2013 a Dhaka, in Bangladesh, il crollo del polo produttivo tessile provocò la morte di 1133 operai e oltre 2500 persone rimasero ferite. Per ricordare la strage di Rana Plaza, Carry Somers e Orsola De Castro, pioniere del fair trade in Gran Bretagna, idearono la 'Fashion Revolution Week', la campagna internazionale in calendario fino al 30 aprile, invitando tutti a chiedersi: “Chi ha fatto i miei vestiti?”.


Tra i testimonial di questa edizione, le attrici Amanda Sandrelli e Stefania Rocca, la scrittrice Chiara Gamberale, la chef Cristina Bowerman, la conduttrice televisiva Eleonora Daniele, il musicista e conduttore radiotelevisivo Alex Braga, primi ad aver aderito alla settimana della moda etica e giusta coordinata dalla stilista Marina Spadafora e sostenuta da Altromercato e da Actionaid.

Tutti possono aderire alla campagna e contribuire insieme a generare un cambiamento positivo nell’industria delle moda e nei suoi modelli di consumo; basta indossare gli abiti al contrario, con l’etichetta bene in vista, fotografarsi e condividere le foto attraverso i social media con l’hashtag #WhoMadeMyClothes, taggando i grandi marchi della moda e condividendo le loro risposte.

Per prendere posizione contro il fast fashion e la moda “usa e getta”, si può, inoltre, raccontare la propria “Fashion Revolution Story”, una storia legata a un capo di abbigliamento a cui si è particolarmente affezionati e da cui non ci si separerebbe mai.

Tanti gli appuntamenti organizzati in tutta Italia, grazie alla collaborazione della rete di Botteghe Altromercato sul territorio nazionale. Cuore della Fashion Revolution Week, nello spazio NonostanteMarras, concept store del designer e artista Antonio Marras, un inedito monologo di Lella Costa che inviterà a riflettere sul ruolo dell’industria della moda nella rete economico-sociale globale.

Copyright © 2022 AdnKronos. All rights reserved.