Francesco Italy diversifica con le sneaker e pensa a nuovi monomarca

Francesco Italy, azienda di calzature fondata nel 1945 a Palermo rinomata per la qualità delle sue calzature nuziali e da cerimonia, ha ampliato la propria offerta inserendo una proposta di sneaker pensate per la sposa, sia in occasione dell'addio al nubilato, che del vero e proprio matrimonio.

Creazioni Francesco Italy
 
“Siamo nati con la produzione di calzature casual, per poi focalizzarci sul settore cerimonia e sposa, con i brand Francesco Italy, di fascia medio alta con un'estrema ricerca e cura del dettaglio, e Sophie Sposa, per chi predilige, comfort, linee classiche e poco appariscenti, che tra gli anni ’70 e ’80 hanno conosciuto un grande successo anche all’estero, in particolare in Olanda, Paesi Bassi e Francia”, ha raccontato a FashionNetwork.com Alessio Demma, Responsabile Commerciale dell’azienda e terza generazione della famiglia fondatrice, incontrato in occasione della rassegna milanese Sì Sposa Italia. “I nostri marchi continuano ad essere una garanzia in termini di eleganza e qualità; abbiamo deciso di inserire anche tre modelli di sneaker, sia bianche che in colori come il cipria e il sabbia, per rispondere alle richieste della sposa moderna”.
 
Uno dei modelli di sneaker presentati dal brand per il 2020

Oltre ai due già citati, la società ha lanciato un terzo brand, Francesco Gold, anch’esso caratterizzato da criteri di lavorazione artigianali, ma con un entry price molto accessibile. Francesco Italy realizza inoltre, in collaborazione con partner produttivi che seguono lo stile e assemblano i materiali forniti dall’azienda, una linea di calzature da uomo: “Tra le novità, abbiamo introdotto un modello con un rialzo interno di 1,5 cm, per aiutare lo sposo ad essere più slanciato”, prosegue Demma.

Oggi Francesco Italy dispone di due monomarca a Palermo, sua città natale, ma il manager Alessio Demma non esclude la possibilità di nuove aperture in futuro: “Pensiamo, ad esempio, a città come Milano, Roma e Napoli. Bisogna lavorarci molto però, perché l’acquisto di una scarpa da sposa è molto particolare, la cliente può fermarsi in negozio anche molte ore prima di scegliere, o tornare diverse volte, e anche il personale addetto alla vendita deve essere molto esperto per rispondere alle diverse richieste, ad esempio sulle possibilità di personalizzazione”, ha spiegato. “Realizziamo infatti anche modelli su misura, i cui costi partono da 250 euro fino ad arrivare a 400 euro per customizzazioni particolari che richiedono molte ore di lavoro”.

Oggi Francesco Italy, che nella propria sede principale può arrivare a produrre da 1.000 a 5.000 paia al mese e ha chiuso il 2018 con un fatturato di 1,5 milioni di euro, realizza il proprio fatturato principalmente in Italia, ma vuole tornare a crescere all’estero. “Puntiamo soprattutto su mercati in cui in passato abbiamo avuto un grande successo, come la Russia e gli Emirati Arabi, dove pensiamo ad una strategia di espansione attraverso corner, anche in collaborazione con i grandi nomi con cui collaboriamo, Swarovski per esempio”, ha chiosato Demma.

Copyright © 2019 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.

Moda - ScarpeLusso - ScarpeDistribuzione
ISCRIZIONE ALLA NEWSLETTER