×
1 595
Fashion Jobs
LABO INTERNATIONAL
Export Business Development Manager
Tempo Indeterminato · PADOVA
GIFRAB ITALIA S.P.A.
Retail Manager - Lombardia e Sicilia
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
CRM Specialist
Tempo Indeterminato · RIMINI
DELL'OGLIO
Senior Fashion Buyer
Tempo Indeterminato · MILANO
FOURCORNERS
E-Commerce Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
FOURCORNERS
Compliance And Testing Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
BOTTEGA VENETA SRL
ww Distribution Planner
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
Project Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
EDAS
Responsabile Amministrativo/a
Tempo Indeterminato · ROMA
ANONIMA
Digital Manager
Tempo Indeterminato · AREZZO
MANPOWER PROFESSIONAL
Expansion Manager Franchising
Tempo Indeterminato · CESENA
VIVIENNE WESTWOOD SRL
Purchasing And Procurement Assistant
Tempo Indeterminato · MILANO
ANONIMA
Ufficio Commerciale
Tempo Indeterminato · SALERNO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Controller
Tempo Indeterminato · MILANO
JIL SANDER SPA
IT Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
BETTY BLUE S.P.A.
Product Manager Maglieria
Tempo Indeterminato · BOLOGNA
CONFIDENZIALE
Responsabile Controllo Qualita'
Tempo Indeterminato · BOLOGNA
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Impiegato/a Commerciale - Accessori e Minuterie- Settore Fashion
Tempo Indeterminato · PADOVA
NUOVA TESI
Responsbaile di Produzione Tessile -nt/1234
Tempo Indeterminato · MODENA
PFCMNA SPA
Area Manager - Ispettore Retail
Tempo Indeterminato · MILANO
COMUNELLO & ASSOCIATI SRL
Responsabile Linea Montaggio Calzature
Tempo Indeterminato · VENEZIA
BETTY BLUE S.P.A.
Area Manager Direct Retail
Tempo Indeterminato · BOLOGNA
Pubblicità
Pubblicato il
22 set 2018
Tempo di lettura
3 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Fragiacomo, sviluppo mirato offline e focus su digitale

Pubblicato il
22 set 2018

La storica insegna milanese di calzature e pelletteria Fragiacomo prosegue nel suo percorso di crescita internazionale, soprattutto nell’area del Medio Oriente, ma senza cedere alla tentazione della “quantità”, come ha precisato il Presidente e Amministratore delegato del brand, Federico Pozzi Chiesa, a FashionNetwork.com in occasione dell’ultima edizione di Micam. Vuole essere uno sviluppo mirato e funzionale, che tuteli il posizionamento alto del marchio.

L'AD di Fragiacomo, Federico Pozzi Chiesa


“Tre mesi fa abbiamo inaugurato un corner all’interno del Mall di Doha, che si aggiunge allo spazio da Harvey Nichols, a Riad, ed ai punti vendita nell'Iran Mall”. Purtroppo, le recenti tensioni USA-Iran e le ritorsioni minacciate dal presidente Trump nei confronti delle imprese italiane che intrattengo rapporti con il Paese asiatico stanno bloccando ingenti ordini del Mall. Tra i grandi nomi del lusso Made in Italy colpiti dal “divieto” figura anche Fragiacomo, che in Iran ha in programma 4 opening, di cui 2 flagship (di 120 mq. l’uno) e due corner. “Non sono in dubbio le aperture, quanto, piuttosto, come avverranno dato che al momento è stato imposto un blocco all’esportazione di prodotto”, ha spiegato Federico Pozzi Chiesa.
 
La distribuzione multimarca di Fragiacomo, che avviene attraverso boutique selezionate e di ricerca, conta circa 15 punti vendita, tra Europa e Sud Est Asiatico. “Uno dei clienti più importanti è quello di Shanghai, ma abbiamo partner di livello anche a Pechino”, ha specificato l'AD.

Lo stand di Fragiacomo a Micam 86 - Instagram/Fragiacomo

 
Il brand ha approcciato solo da qualche stagione il canale wholesale, che sta gradualmente cercando di sviluppare nonostante la congiuntura economica non particolarmente favorevole. “Noto che anche i clienti di maggior caratura fanno fatica ad inserire un prodotto high end”, ha spiegato il manager. Il brand, nato a Milano nel 1956 dall’intuito di Dante Fragiacomo, nel polo della calzatura di lusso a Parabiago, presenta una fascia prezzo al pubblico che va dai 300 ai 750 euro. 

L’e-commerce – attività che la GC Holding (a cui fa capo Fragiacomo) gestisce internamente – continua a registrare un trend di crescita costante anno su anno: “Ad oggi le vendite online generano circa il 10% del giro d’affari del marchio”, ha spiegato l’AD, “e, soprattutto, permettono a un brand di nicchia come il nostro di espandersi in mercati difficilmente aggredibili tramite la distribuzione tradizionale”. 
 
“Pensiamo che il digital rappresenti una parte importante del nostro futuro, un canale rilevante a cui stiamo dedicando molti investimenti”, ha continuato Federico Pozzi Chiesa. Non è un caso che la prima capsule collection firmata dal nuovo stilista del marchio, Alessio Spinelli, e presentata in occasione della Fashion Week milanese con special guest le sorelle Ferragni, sarà in vendita da subito sui social, acquistabile in criptovaluta sulla piattaforma di lusso Rockerchain. 

La linea di accessori da uomo firmata dal nuovo direttore creativo, Alessio Spinelli - Instagram/Fragiacomo

 
La GC Holding della famiglia Pozzi Chiesa presidia il segmento moda anche grazie all'investimento nell’attività del couturier Gianluca Saitto, con cui ha aperto un atelier-salotto in via dell’Orso 12, a Milano, e vanta partecipazioni in diversi settori, come la logistica e il real estate.
 
Rilevato nel 2010 dalla GC Holding, Fragiacomo dispone di 2 store monomarca, a Milano (in via Turati 8) e Roma (in via Delle Carrozze 31), e chiuderà l'esercizio fiscale con un fatturato stabile a quota 2 milioni di euro, realizzato per il 70% in Italia. Confermato, infine, l’obiettivo di raggiungere i 5 milioni nel 2019.

Copyright © 2021 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.