Forte Forte aprirà dei negozi monomarca di proprietà

Il marchio italiano di abbigliamento prêt-à-porter femminile Forte Forte si lancia nella costruzione di una rete distributiva in proprio con l’apertura del suo sito di e-commerce, in questo mese di ottobre, e di due negozi a Parigi e Milano, nel 2018.

La homepage del nuovo sito di e-commerce di Forte Forte (che in realtà si scriverebbe forte_forte, come si può vedere in alto) - Forte Forte

Si tratta della prima tappa della nuova strategia di sviluppo del brand di alta gamma, fino ad ora venduto unicamente in negozi multimarca e la cui maggioranza del capitale sociale è appena stata acquisita dal fondo di investimento Style Capital, guidato da Roberta Benaglia. Dopo aver dato questo annuncio lo scorso maggio, il fondo ha annunciato la propria intenzione di sviluppare dei punti di vendita di proprietà diretta.
 
Style Capital a annunciato di voler portare Forte Forte da un giro d’affari di 15 milioni di euro a quasi 50 milioni in tre anni, soprattutto attraverso “aperture di negozi monomarca nelle principali città internazionali”.
 
L’e-shop del marchio italiano viene lanciato con la collezione autunno-inverno 2017/18. Il sito lascia molto spazio anche alle immagini, per valorizzare l’universo di Forte Forte grazie alle fotografie di Koto Bolofo, collaboratore di Vogue, Vanity Fair e anche di Hermès e Louis Vuitton.
 
Per proseguire l’espansione internazionale e in proprio, il marchio prevede quindi l’apertura in successione di due monomarca di proprietà per la primavera del 2018, uno a Milano e l’altro a Parigi. I due punti vendita Forte Forte rafforzeranno così la rete di 500 clienti multimarca in cui il marchio veneto vende le proprie creazioni, distribuiti in tutta Europa, Giappone e Stati Uniti.
 
Nato nel 2002 a Sarcedo (VI) da un’idea dei fratelli Giada Forte e Paolo Forte (la prima, laureata in Fashion Design alla Nottingham Trent University, ha lavorato come stilista di moda in Italia e Francia; il secondo, laureato in economia, ha lavorato nell’azienda di maglieria di famiglia per poi collaborare con marchi di lusso fra Londra e New York), il marchio di abbigliamento Donna mantiene la produzione in Italia e cura moltissimo la ricerca delle materie prime, utilizzando, per esempio, cachemire, seta, velluto, ikat o tuxedo vintage.

Versione italiana di Gianluca Bolelli

Copyright © 2019 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.

Moda - Prêt à porter Distribuzione
ISCRIZIONE ALLA NEWSLETTER