×
1 557
Fashion Jobs
keyboard_arrow_left
keyboard_arrow_right

Follie's Group acquisisce tutti i marchi di Grant S.p.A.

Pubblicato il
today 21 giu 2019
Tempo di lettura
access_time 2 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Follie’s Group è davvero inarrestabile. L'azienda campana, fondata nel 2009 e specializzata nella produzione e distribuzione di abbigliamento per bambini 0-16 anni, ha infatti annunciato l’acquisizione di tutti i marchi di un altro importante player del settore, Grant S.p.A., ossia Miss Grant, Miss Grant Couture, So Twee by Miss Grant, Miss Grant Easy&Chic, LùLù by Miss Grant, U+E e la linea baby 6 mesi - 4 anni Microbe by Miss Grant.

Michele Iovino, AD di Follie's Group - Ph: Elena Passeri - FashionNetwork.com

 
“Manterremo alcune risorse della divisione stile e prodotto, inoltre il CEO di Grant Stefano Dal Cin ci raggiungerà in azienda”, ha spiegato a FashionNetwork.com Michele Iovino, Amministratore Delegato e fondatore, con il fratello Francesco, di Follie’s Group. “Il progetto è di rilanciare uno a uno i vari marchi, mantenendone il posizionamento e partendo dalla PE 2021 con Miss Grant e forse Microbe; alcuni agenti stanno spingendo anche per LùLù, una linea teenager più vendibile al centro nord”.
 
Ma le novità in casa Follie’s Group non finiscono qui: dopo aver annunciato in occasione dello scorso Pitti Bimbo di gennaio le nuove licenze con Miss Blumarine, Blumarine Baby e AT.P.CO, oltre a quella di distribuzione Italia e mondo della linea bimba di Chiara Ferragni (3-14 anni), partita con la PE 2019, l’azienda ha infatti siglato per la PE 2020 un accordo con Love Therapy per la produzione dell’abbigliamento e degli accessori junior (2-16 anni) del brand: “Si tratta di una capsule che rispecchia lo spirito anni ’70 del marchio, con i caratteristici nanetti su capi, scatole di latta, penne, zaini e altri accessori”, ha precisato Iovino.

Il gruppo, che annovera nel suo portfolio licenze anche Peuterey, Manuel Ritz, Paolo Pecora e Byblos e ha i marchi di proprietà Melisa Bai e Most, realizza il 70% del proprio fatturato (24 milioni nel 2018, +6%) in Italia, dove conta su una rete di 36 agenti che coprono tutto il territorio nazionale; i principali mercati esteri, gestiti dallo showroom milanese aperto un anno e mezzo fa, sono Europa e Medio Oriente.
 
“Per alcuni marchi, abbiamo recentemente siglato un accordo con uno dei migliori distributori italiani, molto forte in Russia. Inoltre, entro il 2019 faremo il nostro ingresso negli Stati Uniti con un partner importante”, conclude Iovino. “Per supportare a livello strategico l’azienda, farà a breve il suo ingresso nel gruppo una top manager di altissimo livello, specializzata nella moda bimbi”.

Copyright © 2019 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.