Ferragamo: la holding di famiglia vende il 3,5% del capitale

Ferragamo Finanziaria, azionista di maggioranza di Ferragamo, ha ceduto 5,9 milioni di azioni, pari a circa il 3,5% del capitale, a investitori istituzionali al prezzo di 23,25 euro per azione, attraverso un Accelerated book building (ABB). 

© PixelFormula

Lo dice una nota della società, mentre una fonte vicina alla situazione spiega che l’obiettivo dell'operazione è aumentare il flottante.

Attualmente, la holding di famiglia detiene la maggioranza del capitale della società pari al 57,8%. L'altro azionista rivelante con una quota del 5,99% è Majestic Honour Limited, società di Hong Kong controllata da Peter Woo.

La notizia arriva in un periodo di transizione per il gruppo del lusso sia dal punto di vista finanziario - il primo trimestre dell'anno si è chiuso con utili e ricavi in calo - che dal punto di vista gestionale - la griffe sta ancora cercando un sostituto dell'AD Eraldo Poletto, che ha lasciato la società lo scorso febbraio per non aver centrato i target previsti dal business plan.

Secondo quanto riportato da ANSA, per l'analista Fidentiis, la società "ha bisogno di un nuovo CEO il prima possibile" e la cessione della quota "potrebbe essere connessa a questioni interne alla famiglia" e finalizzata a un riequilibrio degli assetti dopo la morte di Fulvia Ferragamo ad aprile. Secondo Berenberg, citata da Bloomberg, alcuni investitori "potrebbero iniziare a speculare sul fatto che la famiglia sia intenzionata a vendere". Le azioni sono sopravvalutate e senza chiarezza sulla tempistica del rilancio, evidenzia Mainfirst, "il collocamento potrebbe essere visto come un buon livello per prendere profitto".

Il titolo, che ha perso fino al 7,9%, cede ora il 6,2% a 23 euro. All'esito del collocamento, Ferragamo Finanziaria detiene ancora il 54,3% del capitale.

© Thomson Reuters 2019 All rights reserved.

Lusso - ScarpeLusso - AltroBusiness
ISCRIZIONE ALLA NEWSLETTER