×
725
Fashion Jobs
CAMICISSIMA
E-Commerce Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
Impiegato/a Ufficio Commerciale
Tempo Indeterminato · MERATE
DELL'OGLIO
Resident Seller
Tempo Indeterminato · PALERMO
BRAMA SRL
Area Manager Italy
Tempo Indeterminato · MILANO
JD SPORTS FASHION PLC
HR & Payroll Advisor - Milano
Tempo Indeterminato · MILANO
OFF-WHITE C/O VIRGIL ABLOH
Franchising Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
e Commerce Manager Accessori e Calzature
Tempo Indeterminato · MILANO
OTB SPA
Network & Security Specialist
Tempo Indeterminato · BREGANZE
CONFIDENZIALE
Sistemista IT
Tempo Indeterminato · LUGANO
NEIL BARRETT
IT Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
MIROGLIO FASHION SRL
Online Store Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
INTICOM
Digital Media Manager
Tempo Indeterminato · GALLARATE
FOURCORNERS
Product Marketing Manager - Fragranze
Tempo Indeterminato · MILANO
MIROGLIO FASHION SRL
Digital Marketing Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
NEIL BARRETT
Logistic And Customer Service Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
THUN SPA
HR Business Partner Corporate
Tempo Indeterminato · BOLZANO
RANDSTAD ITALIA
Sales Developer
Tempo Indeterminato · COMO
ANONIMA
Commerciale Senior
Tempo Indeterminato · CREMONA
MIROGLIO FASHION S.R.L.
Digital Marketplace Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
UNIGROSS SRL
Jobdesk Buyer Import
Tempo Indeterminato · CITTÀ SANT'ANGELO
SLOWEAR SPA
Retention Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
SLOWEAR SPA
Omnichannel Merchandising Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
Pubblicato il
5 mar 2021
Tempo di lettura
2 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

FerderModa: “Il retail del fashion è al collasso”

Pubblicato il
5 mar 2021

Federazione Moda Italia torna a far sentire la sua voce per sollecitare interventi da parte delle istituzioni che contribuiscano a salvare il settore da una crisi irreversibile. Il retail moda, infatti, ha registrato un calo del -41,1% a gennaio e del -23,3% a febbraio, nonostante l’avvio dei saldi.

Renato Borghi, Presidente di Federazione Moda Italia-Confcommercio

 
“Non si può sopravvivere riducendo i margini per contenere le perdite di fatturato. Il Decreto Sostegno rischia di beffare il settore moda”. Non usa mezzi termini Renato Borghi, Presidente di Federazione Moda Italia-Confcommercio, che nel comunicato stampa diramato dall’associazione aggiunge: “Ancora non si comprende il motivo per cui un negozio di abbigliamento o calzature o pelletteria debba essere ricompreso tra quelle poche attività commerciali costrette alla chiusura per decreto in fascia rossa, nonostante gli investimenti fatti in sicurezza e per il rispetto dei protocolli”.
 
Borghi ha sottolineato come il comparto da un anno abbia avuto a disposizione solo mezze stagioni per la vendita e sia stato costretto a ricorrere a saldi e promozioni per riuscire a pagare personale, fornitori, affitti, tasse e spese vive, riducendo però drasticamente i margini.

“Al nostro settore serve un sostegno immediato, reale, congruo e proporzionato alle effettive perdite, soprattutto slegato dalla soglia minima del 33% del fatturato perché i prodotti di moda seguono, come noto, le tendenze delle stagioni stilistiche e quindi sono soggetti a rapidissima svalutazione”, conclude Borghi. “Resta indispensabile un contributo sulle eccedenze di magazzino sotto forma di credito d’imposta del 30% delle rimanenze, come pure è indifferibile anche un intervento sull'abbattimento del costo dei canoni di locazione”.

Copyright © 2021 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.