×
1 882
Fashion Jobs
RANDSTAD ITALIA
Retail Allocator
Tempo Indeterminato · MONZA
MICHAEL PAGE ITALIA
Sales Manager Boutique Multibrand Luxury Varese
Tempo Indeterminato · VARESE
INTERFASHION SPA
Retail Supervisor Italia ed Estero
Tempo Indeterminato · MILANO
RANDSTAD ITALIA
E-Retail
Tempo Indeterminato · MILANO
FOURCORNERS
Head of Sales - Western Europe
Tempo Indeterminato · SALISBURGO
CHABERTON PROFESSIONALS
Business Development Manager - Clothing & Apparel
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENTIAL
Showroom Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Buyer Concessions
Tempo Indeterminato · MILANO
MICHAEL PAGE ITALIA
Events And Special Projects Manager - Arredamento e Design
Tempo Indeterminato ·
TESSILFORM SPA -PATRIZIA PEPE
Franchising & Dpt. Stores Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
FOURCORNERS
Collection Merchandising Manager
Tempo Indeterminato · COLDRERIO
MICHAEL PAGE ITALIA
Events And Special Projects Manager - Arredamento e Design
Tempo Indeterminato ·
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Website Analytics Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
247 SHOWROOM
Supply Chain & Logistic Operator
Tempo Indeterminato · MILANO
CI MODA SRL/COMPAGNIA ITALIANA
Resp. Amministrativo
Tempo Indeterminato · GUIDONIA MONTECELIO
CONFIDENTIEL
Regional Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
GIFRAB ITALIA S.P.A.
Area Manager - Sicilia
Tempo Indeterminato · PALERMO
SKECHERS
Supervisor
Tempo Indeterminato · MILAN
TALLY WEIJL
Merchandise Planner
Tempo Indeterminato · MILANO
ALANUI
Product Back-Office Assistant
Tempo Indeterminato · MILANO
NEW GUARDS GROUP HOLDING SPA
Design Consultant, Slgs
Tempo Indeterminato · MILANO
PAGE PERSONNEL ITALIA
Sportswear Merchandising Coordinator
Tempo Indeterminato · MILANO
Versione italiana di
Gianluca Bolelli
Pubblicato il
20 set 2018
Tempo di lettura
3 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Fendi sventola il vessillo dei pro-pellicce nella collezione “Grandi Tasche”

Versione italiana di
Gianluca Bolelli
Pubblicato il
20 set 2018

La London Fashion Week ha bandito le pellicce dalle sue passerelle, invece qui in Italia, nella stagione milanese, Fendi ha mostrato di voler rimanere assolutamente fedele alla sua materia prima preferita, come si è visto bene nello show elegante e inventivo presentato nel primo pomeriggio di giovedì in una Milano soleggiata.

Fendi - Primavera-Estate 2019 - Womenswear - Milano - © PixelFormula


“È proprio perché gli altri stanno scappando da essa che noi la abbracciamo. Invece bisogna scappare via dalle finte pellicce così inquinanti. Ugh! Ma finché le persone indosseranno la pelle o mangeranno la carne, allora le pellicce (a condizione che gli animali siano trattati con cura e in condizioni dignitose, come succede con le pellicce di Fendi) saranno sempre legali e ambite. Comunque, è facile per Londra vietare le pellicce, quando non è con esse che ti guadagni da vivere!”, ha arricciato il naso il designer Karl Lagerfeld nel suo salone privato nel backstage, dopo il défilé.
 
Lagerfeld aveva appena terminato di far sfilare cappotti di visone straordinariamente dettagliati basati su dipinti in miniatura, piatti antichi e persino un vecchio tappeto – quest’ultimo un capo meraviglioso: un cappotto spezzato da città in visone rasato bianco e ocra.

Però il tema principale della collezione sono state le enormi tasche. L’elemento si è visto sin dal look di apertura su Adwoa Aboah, che indossava un trench trasparente con tasche in pelle in formato pony express e una camicia da uomo di seta con profondi scomparti per il seno; ma anche in un abito-parka di pelle indossato da Edie Campbell con molteplici tasche da cartucce per stampanti.
 
Alcuni vestiti avevano addirittura sei tasche – per lo smartphone, il rossetto, la carta di credito e il makeup. “In questo modo nessuno può derubarti, dovrebbero prelevare a forza tutta la tua persona!”, ha sorriso Lagerfeld, sfoggiando barba e giacca nera con logo Fendi.
 
Non c'è da stupirsi che Karl e Silvia Fendi abbiano battezzato la collezione “GP”, nel senso di “Giant Pockets” (“Tasche Giganti”, appunto). 
 
Silvia ha riempito la passerella con tante bellissime borse, continuando a proporre il motivo della plastica trasparente su una nuova tote bag in stile valigetta ventiquattrore. In seguito ha anche fatto rivivere il modello “Baguette” in pelle matelassé con logo, e ha mostrato borse da viaggio in pelle di vitello multitasche.

Fendi - Primavera-Estate 2019 - Womenswear - Milano - © PixelFormula


“Non so esattamente da dove vengano le mie idee, tante volte compaiono quando dormo. Non preparo mai uno storyboard. Spesso il punto di partenza finisce nella spazzatura. Ma devi avere un punto di partenza, altrimenti non andrai mai da nessuna parte”, ha aggiunto Karl, prima di posare per le foto di rito con Nicki Minaj, vestita da capo a piedi con un completo tutto bianco logato Fendi, visiera parasole, mini puffer, leggings e tacchi alti.
 
“Mi sta bene, no?”, ha detto la cantante aprendosi in un largo sorriso.
 
Anche la tavolozza colori di Lagerfeld ha aperto nuovi orizzonti, in particolare un arancio rosato, che gli è venuto in mente dopo aver mangiato un piatto di aragosta ed essersi portato a casa il guscio del crostaceo, chiedendo quindi al suo team di riprodurne il colore. “Vedete, non è un arancione dozzinale, un arancio cheap di cui ci si dimentica!”, ha affermato Karl, dopo aver mostrato pantaloncini arancioni in neoprene, gilet a costine, e tuniche in pelle.
 
La pelle, a proposito, è un altro materiale che è totalmente intenzionato ed impegnato a mantenere.
 
“Non mi piacciono questi vegani che distruggono macellerie. I macellai non sono ancora illegali, quindi attaccarli è una sorta di fascismo, e io sono contro ogni tipo di fascismo”, ha insistito lo stilista tedesco.

Copyright © 2022 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.