×
1 725
Fashion Jobs
SELECTA
Responsabile Tecnico di Produzione in Outsourcing
Tempo Indeterminato · FIRENZE
MOTIVI
District Manager
Tempo Indeterminato · FIRENZE
NEW GUARDS GROUP HOLDING SPA
Digital Catalogue Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
ADECCO ITALIA SPA
​Retail IT Specialist - Omnichannel
Tempo Indeterminato · SCANDICCI
CANALI
Senior Analyst Developer
Tempo Indeterminato · SOVICO
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Controller Estero - Settore Fashion
Tempo Indeterminato · MODENA
WEAREGOLD
ww Sales Force Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
GIFRAB ITALIA S.P.A.
HR Manager - Palermo
Tempo Indeterminato · PALERMO
ADECCO ITALIA SPA
E-Commerce Specialist
Tempo Indeterminato · TREZZANO SUL NAVIGLIO
CAMICISSIMA
Junior Product Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
PAGE PERSONNEL ITALIA
Wholesale Area Manager Area DACH
Tempo Indeterminato · MILANO
BIJOU BRIGITTE S.R.L.
Direttore di Zona (m/f)
Tempo Indeterminato · BOLOGNA
EUROPRINT SRL
Export Manager
Tempo Indeterminato · OTTAVIANO
SKECHERS RETAIL SWITZERLAND
Retail Area Manager
Tempo Indeterminato · LUGANO
STELLA MCCARTNEY
Rtw Production Planner & Controller
Tempo Indeterminato ·
STELLA MCCARTNEY
Supply Chain Planning Analyst
Tempo Indeterminato · NOVARA
BOGLIOLI S.P.A.
Junior IT Application Manager\Junior IT Data Analyst
Tempo Indeterminato · GAMBARA
RANDSTAD ITALIA
Strategic Policy Manager Categoria Protetta ai Sensi Della lg. 68/99
Tempo Indeterminato · MILANO
WYCON S.P.A
Area Manager Piemonte & Liguria
Tempo Indeterminato · TORINO
BALENCIAGA LOGISTICA S.R.L.
Rtw Purchasing Specialist
Tempo Indeterminato · NOVARA
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
e Commerce Manager- Azienda Luxury
Tempo Indeterminato · MILANO
SPADAROMA
E-Commerce
Tempo Indeterminato · NOLA
Versione italiana di
Gianluca Bolelli
Pubblicato il
27 gen 2022
Tempo di lettura
2 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Fendi: razionalismo romano, alta moda complicata

Versione italiana di
Gianluca Bolelli
Pubblicato il
27 gen 2022

Giovedì Fendi ha organizzato la sua ultima sfilata d’alta moda all'interno dell'ex sede della Borsa di Parigi. Ma mentre il suo proprietario LVMH continua a prosperare sul mercato azionario francese, Fendi non ha esattamente presentato una proposta di haute couture vincente in questa stagione.

 


Sottolineando le radici del marchio, il direttore creativo della moda femminile della griffe, Kim Jones, ha chiesto alla casa di produzione Bureau Betak di costruire un set intrigante. Una serie di forme scheletriche che imitano l'architettura razionalista degli anni '30. Lo stesso stile che si può ammirare nel maestoso quartier generale di Fendi, situato nel Palazzo della Civiltà Italiana, che si trova nel quartiere dell'EUR di epoca fascista a Roma.

Uno stile simile si è insinuato nei tanti, grandiosi abiti di raso della collezione, che presentavano stampe architettoniche e scultoree di centurioni intenti a coltivare i loro campi o di sante e matrone sofferenti. Alcuni di questi abiti funzionavano, ma la maggior parte no. Sebbene ci siano stati parecchi brillanti architetti razionalisti, come Terragni, Libera o De Renzi, l’arte plastica di quell’epoca evoca molte delle idee dell'Italia mussoliniana. Quindi il risultato finale faceva pensare a figure pesanti, personaggi ottusi in abiti disegnati per sostenere un governo autoritario. Se ne dubitate, allora date uno sguardo alle statue del complesso sportivo del Foro Italico, inaugurato nel 1932 con il nome di Foro Mussolini, come propaganda per il regime. Oppure visitate lo stesso EUR.

A parte questo, i vestiti non sembravano particolarmente nuovi e spesso parevano piuttosto pesanti. Raramente abbiamo visto la supermodel romana Mariacarla Boscono (una delle grandi star delle passerelle mondiali) sembrare meno a suo agio in un look. Risultava praticamente sparita all'interno dell'enorme volume di un abito di raso color zaffiro.
 
Comunque abbiamo potuto ammirare alcuni sicuri successi commerciali: dal tubino in raso ecrù rifinito con fiori di stoffa, al brillante bolero in pelliccia a costine con spalle a lancia. Che però non sono riusciti a salvare questa collezione.
 
Nemmeno la colonna sonora ha aiutato, basata com’era sul malinconico singolo Emerald Rush di Jon Hopkins, dai rumorosi echi di musica industrial. Fendi sostiene che la sua crescita abbia avuto un’accelerazione negli ultimi anni. Tuttavia, nonostante sia una società quotata in Borsa, LVMH non rende noti i ricavi annuali di nessuno dei suoi marchi, quindi dovremo crederci sulla parola, vero?
 
Ironia della sorte, lo show arriva 10 giorni dopo il défilé e la collezione davvero eccezionali di Jones per l’uomo Dior. Una sfilata andata in scena anch’essa a Parigi. Ma se lo stilista britannico regna sovrano come designer più influente del menswear, fa ancora fatica a proporre una visione lineare e coerente per Fendi.
 
Per quanto sia difficile ammetterlo, se chiedete alle persone più informate quale sia stata la migliore collezione proposta da Fendi da quando Karl Lagerfeld è morto nel febbraio 2019, probabilmente risponderebbero che è stata la sfilata d’alta moda di Silvia Fendi ispirata all’Antica Roma e allestita all'interno del foro della Città Eterna, tenutasi poco prima dello scoppio della pandemia.

Copyright © 2022 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.