×
1 427
Fashion Jobs
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Gucci Financial Reporting Coordinator
Tempo Indeterminato ·
BALDININI SRL
Digital Media Specialist
Tempo Indeterminato · SAN MAURO PASCOLI
THUN SPA
Area Manager Wholesales Province di fr, te, lt, aq, ri
Tempo Indeterminato · FROSINONE
MANTERO SETA
Junior Treasury Specialist
Tempo Indeterminato · GRANDATE
FOURCORNERS
Retail Area Manager Italy
Tempo Indeterminato · MILANO
G COMMERCE EUROPE S.P.A.
Emea Emarketing & Analytics Specialist
Tempo Indeterminato ·
RANDSTAD ITALIA
HR Training & Development Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
HERMES ITALIE S.P.A.
Stock Operations Manager - Boutique Roma
Tempo Indeterminato · ROMA
CONFIDENZIALE
IT Manager
Tempo Indeterminato · PADOVA
FOURCORNERS
Earned & Owned Media Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
CLAUDIE PIERLOT ITALIE
Area Manager Italy - Permanent Contract H/F
Tempo Indeterminato · MILAN
EXPERIS S.R.L.
Area Manager Toscana Settore Fashion
Tempo Indeterminato · FIRENZE
EXPERIS S.R.L.
Area Manager Fashion Puglia
Tempo Indeterminato · BARI
EXPERIS S.R.L.
Area Manager Lazio
Tempo Indeterminato · ROMA
MANUFACTURE DE SOULIERS LOUIS VUITTON SRL
Rsponsabile Modelleria e Industrializzazione Tomaie Sneakers e Mocassino
Tempo Indeterminato · FIESSO D'ARTICO
LABOR S.P.A
Business Developer - Luxury/Moda
Tempo Indeterminato · MILANO
VALENTINO
IT CRM Specialist
Tempo Indeterminato · VALDAGNO
GUCCIO GUCCI S.P.A.
j&w, Licenses And Décor Digital Buyer
Tempo Indeterminato · MILANO
PAGE PERSONNEL ITALIA
Area Manager Centro- Nord Est
Tempo Indeterminato · BOLOGNA
MICHAEL PAGE ITALIA
Buyer Retail - Accessori - Milano
Tempo Indeterminato · MILANO
MICHAEL PAGE ITALIA
Area Manager Centro Italia - Base Roma
Tempo Indeterminato · ROMA
PRONOVIAS GROUP
Accounting Manager
Tempo Indeterminato · CUNEO
Pubblicità

Fast Retailing (Uniqlo): vendite in calo del 3,3 % nel primo trimestre 2019/20

Versione italiana di
Laura Galbiati
Pubblicato il
today 10 gen 2020
Tempo di lettura
access_time 2 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

È un bilancio che non ci si aspettava fino a qualche mese fa. Il gruppo giapponese Fast Retailing ha comunicato il 9 gennaio i risultati del primo trimestre dell’esercizio 2020: nel periodo, le vendite si sono contratte del -3,3% a livello globale, a 623,4 miliardi di yen (5,13 miliardi di euro). Un calo dovuto soprattutto alla situazione a Hong Kong, teatro di manifestazioni da diversi mesi, ma anche in Corea del Sud, Paese in tensione con il Giappone, che sta boicottando i prodotti di consumo nipponici.

Collezione Uniqlo autunno/inverno 2019/20 - Uniqlo


Tra settembre a novembre 2019, l’utile operativo della società è sceso del -12,4%, a 91,2 miliardi di yen (750,5 milioni di euro), contro i 104,6 miliardi dell’anno precedente. L’utile netto si è attestato a 70,9 miliardi di yen (-3,5 %).
 
Per quanto riguarda il marchio principale del gruppo, Uniqlo, le vendite sono scese del -5,3% in Giappone (233 miliardi di yen), ma l’utile operativo è positivo (+1,6 %). Anche a livello internazionale il business è calato (-3,6 %, a 280,7 miliardi di yen), il che è più insolito.

Per spiegare la performance negativa all’estero, l’insegna di moda evidenza le flessioni registrate in Corea del Sud e a Hong Kong, ma anche un meteo troppo clemente a livello mondiale. Tuttavia, in Europa Uniqlo è cresciuto a doppia cifra, precisa la catena, grazie a buone dinamiche in Spagna, nei Paesi Bassi e in Italia, dove ha fatto il suo ingresso a settembre 2019.
 
Sul portfolio Global Brands (-11,4 % nel primo trimestre), che include Gu, PLST, Comptoir des Cotonniers e Princesse tam tam, il gruppo segnala solamente che Comptoir des Cotonniers ha registrato la stessa perdita dello scorso anno.
 
I risultati in calo hanno portato la società giapponese a rivedere al ribasso le sue ambiziose previsioni annuali. Fast Retailing prevede un giro d’affari in calo di 60 miliardi di yen per l’intero esercizio 2020, a 2.340 miliardi di yen (19,25 miliardi di euro). Il che significa una progressione annuale del 2,2% contro un +4,8% previsto in precedenza. Ha inoltre ribassato dell’11% l’utile operativo stimato precedentemente. I risultati del secondo trimestre saranno dunque cruciali per Fast Retailing.
 

Copyright © 2020 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.