×
1 784
Fashion Jobs
FOURCORNERS
Head of Production
Tempo Indeterminato · MILANO
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Gucci Site Management Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
MIROGLIO FASHION SRL
E-Commerce Merchandising Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
MIROGLIO FASHION SRL
E-Commerce Store Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
ELENA MIRO'
Head of Merchandising & Buying
Tempo Indeterminato · ALBA
GIFRAB ITALIA S.P.A.
Area Manager - Sicilia
Tempo Indeterminato · PALERMO
PATRIZIA PEPE
Digital Adversiting Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
PATRIZIA PEPE
E-Commerce Buying Specialist
Tempo Indeterminato · FIRENZE
PATRIZIA PEPE
Retail Buying Specialist
Tempo Indeterminato · FIRENZE
PATRIZIA PEPE
Business Controller
Tempo Indeterminato · FIRENZE
CONFIDENZIALE
IT Help-Desk
Tempo Indeterminato · FIRENZE
PATRIZIA PEPE
International Key Account Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
CHABERTON PROFESSIONALS
CRM Manager, Fashion Retail
Tempo Indeterminato · MILANO
SKECHERS
Supervisor
Tempo Indeterminato · MILAN
NALI ACCESSORI
Commerciale Estero
Tempo Indeterminato · NAPOLI
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Business Developer- Interior Design Lusso
Tempo Indeterminato · MILANO
OTB S.P.A.
Global Collection Merchandising Manager Rtw ww
Tempo Indeterminato · VICENZA
OTB S.P.A.
Global Collection Merchandising Manager Denim
Tempo Indeterminato · VICENZA
CONFIDENZIALE
HR Business Partner
Tempo Indeterminato · TORINO
COMUNELLO & ASSOCIATI SRL
Buyer Accessori di Produzione e Lavorazioni
Tempo Indeterminato · PADOVA
CMP CONSULTING
E-Commerce Specialist - Korean Speaking
Tempo Indeterminato · MILANO
BOTTEGA VENETA S.R.L
Bottega Veneta Global Retail Training Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
Di
AFP
Versione italiana di
Gianluca Bolelli
Pubblicato il
14 apr 2022
Tempo di lettura
2 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Fast Retailing alza le previsioni di utile netto per l'intero anno, ma resta prudente

Di
AFP
Versione italiana di
Gianluca Bolelli
Pubblicato il
14 apr 2022

Il colosso giapponese del prêt-à-porter Fast Retailing (Uniqlo) ha leggermente alzato le sue previsioni di utile netto annuale per l'esercizio 2021/22, rimanendo però cauto di fronte all'evoluzione della situazione sanitaria in Cina, suo secondo mercato dopo il Giappone.

L'ingresso della boutique Uniqlo nel centro di Marsiglia - Uniqlo


Nell'intero esercizio finanziario, che si concluderà alla fine di agosto, Fast Retailing prevede ora di registrare un utile netto di 190 miliardi di yen (1,4 miliardi di euro), contro i 175 miliardi di yen precedentemente previsti.
 
Questa revisione al rialzo, che rappresenterebbe un aumento dell'11,9% in un anno, si basa sull'ipotesi di un “ulteriore aumento dei proventi finanziari netti sullo sfondo del continuo deprezzamento dello yen”, specifica Fast Retailing in un comunicato.

A causa delle restrizioni sanitarie legate alla pandemia, che hanno già pesato sui risultati del primo semestre in Cina continentale e a Hong Kong, Fast Retailing prevede una seconda metà dell’esercizio piuttosto difficile.
 
La Cina continentale, dove le entrate dei negozi Uniqlo hanno rappresentato un quarto dei ricavi di Fast Retailing nel 2020/21, è stata colpita da focolai di casi di infezione da Covid-19 che hanno spinto le autorità a porre in atto diversi lockdown e confinamenti drastici, come quello attualmente in corso a Shanghai, che pesano sull'attività economica e lasciano molte incertezze sui prossimi mesi.
 
In Giappone, suo mercato principale, le vendite del gruppo sono state deludenti nel primo semestre, a causa in particolare di un effetto di base negativo su un anno e delle misure restrittive legate al Covid-19 che hanno pesato sull'attività di inizio 2022.
 
Fast Retailing prevede comunque di registrare un forte aumento dell'utile operativo e delle vendite in Giappone nella seconda metà dell'anno.
 
In Europa, la casa madre di Uniqlo prevede che le vendite del secondo semestre saranno “significativamente più forti” rispetto all'anno precedente e stima anche un ritorno in territorio positivo, così come in Nord America.
 
Quindi, Fast Retailing prevede ancora di ottenere un utile operativo annuo di 270 miliardi di yen (2 miliardi di euro, +8,4% in un anno) e un fatturato di 2.200 miliardi di yen (16,1 miliardi di euro), che rappresenterebbe un aumento modesto, del 3,1% in un anno.
 
Nel primo semestre (da settembre 2021 a fine febbraio 2022), il suo utile netto è balzato del 38,7% in un anno, a 146,8 miliardi di yen (1,1 miliardi di euro).
 
Il suo utile operativo è aumentato del 12,7%, a 189,3 miliardi di yen (1,4 miliardi di euro), un livello record per un primo semestre del gruppo, ha affermato Fast Retailing in un comunicato.
 
Il fatturato del gigante nipponico è rimasto pressoché stabile nell'arco di un anno (+1,3%), a 1.219 miliardi di yen (8,9 miliardi di euro).

Copyright © 2022 AFP. Tutti i diritti riservati.