×
1 543
Fashion Jobs
JENNIFER TATTANELLI
Responsabile Ufficio Prodotto
Tempo Indeterminato · FIRENZE
BALENCIAGA LOGISTICA
Balenciaga - Shoes Costing Specialist
Tempo Indeterminato · SCANDICCI
GI GROUP SPA - DIVISIONE FASHION & LUXURY
Retail Supervisor Italia/Estero
Tempo Indeterminato · TORINO
GI GROUP SPA - DIVISIONE FASHION & LUXURY
Retail Supervisor Italia/Estero
Tempo Indeterminato · MILANO
GI GROUP SPA - DIVISIONE FASHION & LUXURY
Retail Supervisor Italia/Estero
Tempo Indeterminato · GENOVA
CONFIDENZIALE
Sales Manager Italia
Tempo Indeterminato · MILANO
FOURCORNERS
Responsabile Produzione e Avanzamento Produzione
Tempo Indeterminato · MILANO
RANDSTAD ITALIA
Sales Export Manager Usa
Tempo Indeterminato · MILANO
BALENCIAGA LOGISTICA
Balenciaga - Buyer Pellami, Tessuti e Semilavorati Per Pelletteria
Tempo Indeterminato · SCANDICCI
RANDSTAD ITALIA
Ispettore Controllo Qualità Categoria Kids
Tempo Indeterminato · MILANO
GIFRAB ITALIA S.P.A.
Retail Director - Palermo
Tempo Indeterminato · PALERMO
GIFRAB ITALIA S.P.A.
IT Manager
Tempo Indeterminato · PALERMO
PAUL&SHARK
Area Manager Outlet - Centro Sud
Tempo Indeterminato · VARESE
SELECTA
Responsabile Tecnico di Produzione in Outsourcing
Tempo Indeterminato · FIRENZE
MOTIVI
District Manager
Tempo Indeterminato · FIRENZE
NEW GUARDS GROUP HOLDING SPA
Digital Catalogue Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
ADECCO ITALIA SPA
​Retail IT Specialist - Omnichannel
Tempo Indeterminato · SCANDICCI
CANALI
Senior Analyst Developer
Tempo Indeterminato · SOVICO
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Controller Estero - Settore Fashion
Tempo Indeterminato · MODENA
WEAREGOLD
ww Sales Force Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
GIFRAB ITALIA S.P.A.
HR Manager - Palermo
Tempo Indeterminato · PALERMO
ADECCO ITALIA SPA
E-Commerce Specialist
Tempo Indeterminato · TREZZANO SUL NAVIGLIO
Di
AFP
Versione italiana di
Gianluca Bolelli
Pubblicato il
14 lug 2022
Tempo di lettura
2 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Fast Retailing alza gli obiettivi annuali sulla scia di un solido 3° trimestre

Di
AFP
Versione italiana di
Gianluca Bolelli
Pubblicato il
14 lug 2022

Il colosso giapponese del prêt-à-porter Fast Retailing (Uniqlo) ha alzato significativamente gli obiettivi per l'anno finanziario 2021/22, che si concluderà a fine agosto, grazie alle sue solide performance del 3° trimestre e al forte deprezzamento dello yen.

L'utile trimestrale di Fast Retailing è raddoppiato in un anno - uniqlo.com


Il gruppo punta ora a registrare un utile netto annuo di 250 miliardi di yen (1,8 miliardi di euro al corso attuale), contro una precedente previsione di 190 miliardi di yen, modifica che determinerebbe così un balzo del 47,2% rispetto al 2020/21, secondo un comunicato.

Fast Retailing prevede inoltre un utile operativo di 290 miliardi di yen (+16,5% in un anno), contro una previsione precedente di 270 miliardi di yen. E ora punta su un fatturato annuo di 2.250 miliardi di yen (16,2 miliardi di euro), cifra che rappresenterebbe un aumento del 5,5% in un anno, contro il vecchio target di 2.200 miliardi di yen.

Il suo marchio di punta Uniqlo, tuttavia, ha subito un “significativo calo” delle vendite e dei profitti in Cina nell'ultimo trimestre (andato dall'inizio di marzo alla fine di maggio) a causa dei confinamenti adottati nel Paese per la recrudescenza del Covid-19. Ma il direttore finanziario di Fast Retailing, Takeshi Okazaki, vuole credere in un imminente ripresa da parte del gruppo nella regione della “Grande Cina” (compresi Hong Kong e Taiwan), che rappresenta quasi un quarto delle sue vendite globali.

“Nel periodo giugno-luglio, nelle zone dove sono state revocate le restrizioni legate al Covid-19, le vendite ripartono e superano quelle dell'anno precedente”, ha sottolineato giovedì Okazaki in una conferenza stampa, precisando che permangono molte incertezze sull'evoluzione del mercato cinese.

Altrove nel mondo, Uniqlo ha avuto un trimestre molto valido in Giappone e nell'area Asia-Pacifico, afferma un comunicato.
 
Uniqlo torna in territorio positivo nel periodo preso in esame anche in Nord America e in Europa (esclusa la Russia, dove il brand ha sospeso la propria attività da marzo sullo sfondo delle sanzioni internazionali contro Mosca dopo lo scoppio della guerra in Ucraina).

In totale, l'utile netto trimestrale di Fast Retailing si è attestato a 90,9 miliardi di yen, un risultato raddoppiato in un anno. Il suo utile operativo del periodo ha raggiunto gli 81,8 miliardi di yen (+36,5%), un record sia a tassi di cambio correnti che costanti, ha affermato il gruppo.
 
Nel periodo, le sue vendite trimestrali sono aumentate del 10,3%, a 546,1 miliardi di yen (3,9 miliardi di euro).

La persistente debolezza dello yen fa crescere le entrate del gruppo all'estero una volta convertite nella valuta giapponese. Giovedì, la divisa nipponica si stava muovendo verso nuovi minimi rispetto al dollaro dal 1998.

Fast Retailing ha inoltre aumentato il dividendo per azione previsto per l'anno finanziario in corso a 620 yen dai 560 yen precedenti, e dai 480 yen pagati per il 2020/21.

Copyright © 2022 AFP. Tutti i diritti riservati.