×
1 512
Fashion Jobs
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Gucci Digital Learning Content Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
SOBA SRL LABELON EXPERIENCE BEACH CLUB
Responsabile Amministrativo Contabile
Tempo Indeterminato · BACOLI
OTB SPA
Corporate Tax Specialist
Tempo Indeterminato · BREGANZE
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Gucci Financial Reporting Coordinator
Tempo Indeterminato ·
BALDININI SRL
Digital Media Specialist
Tempo Indeterminato · SAN MAURO PASCOLI
THUN SPA
Area Manager Wholesales Province di fr, te, lt, aq, ri
Tempo Indeterminato · FROSINONE
MANTERO SETA
Junior Treasury Specialist
Tempo Indeterminato · GRANDATE
FOURCORNERS
Retail Area Manager Italy
Tempo Indeterminato · MILANO
G COMMERCE EUROPE S.P.A.
Emea Emarketing & Analytics Specialist
Tempo Indeterminato ·
RANDSTAD ITALIA
HR Training & Development Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
HERMES ITALIE S.P.A.
Stock Operations Manager - Boutique Roma
Tempo Indeterminato · ROMA
CONFIDENZIALE
IT Manager
Tempo Indeterminato · PADOVA
FOURCORNERS
Earned & Owned Media Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
CLAUDIE PIERLOT ITALIE
Area Manager Italy - Permanent Contract H/F
Tempo Indeterminato · MILAN
EXPERIS S.R.L.
Area Manager Toscana Settore Fashion
Tempo Indeterminato · FIRENZE
EXPERIS S.R.L.
Area Manager Fashion Puglia
Tempo Indeterminato · BARI
EXPERIS S.R.L.
Area Manager Lazio
Tempo Indeterminato · ROMA
MANUFACTURE DE SOULIERS LOUIS VUITTON SRL
Rsponsabile Modelleria e Industrializzazione Tomaie Sneakers e Mocassino
Tempo Indeterminato · FIESSO D'ARTICO
LABOR S.P.A
Business Developer - Luxury/Moda
Tempo Indeterminato · MILANO
VALENTINO
IT CRM Specialist
Tempo Indeterminato · VALDAGNO
GUCCIO GUCCI S.P.A.
j&w, Licenses And Décor Digital Buyer
Tempo Indeterminato · MILANO
PAGE PERSONNEL ITALIA
Area Manager Centro- Nord Est
Tempo Indeterminato · BOLOGNA
Pubblicità

Falis 2014 rilancia Cotton Belt e arriva a 1.200 clienti wholesale

Pubblicato il
today 19 giu 2019
Tempo di lettura
access_time 2 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

La ligure Falis 2014 incrementa la distribuzione di Best Company, ma anche di Ellesse, Bear e della new entry Cotton Belt, marchi di cui possiede le licenze produttive e distributive. Al Pitti Uomo 96 appena conclusosi a Firenze, la società fondata a Sestri Levante (GE) da un gruppo di manager del settore guidati dall’AD Michele Bernardi (ex Tomasoni Topsail) si è ripresentata con un look più completo e uno stand di poco meno di 700 metri quadri (fino all’edizione di gennaio erano solo 190).

Lo stand rinnovato di Pitti Uomo 96 - Best Company/Instagram


Falis 2014 è oggi la licenziataria sull’Europa per la produzione e la distribuzione dei brand Best Company, Bear e da poco di Cotton Belt, storico brand di pantaloni cinquetasche che era stato rilanciato con una capsule già a partire dall’edizione 95 di Pitti Uomo, ma di cui è stata presentata la prima vera collezione per la P/E 2020. Per l’Italia, Falis è licenziataria dello storico marchio Ellesse, che viene sviluppato attraverso due linee diverse, una pensata per una distribuzione sportiva e l’altra più legata allo street fashion. Si tratta di circa 100 referenze prodotto per ognuna delle 4 realtà.

Alcune proposte di Bear - G.B. - FashionNetwork.com


“I 4 brand sono distinti, ognuno con un DNA e un’identità realmente peculiari, e si completano senza pestarsi i piedi in vera armonia tra loro”, dice a FashionNetwork.com lo stesso Bernardi, che nota come “Falis abbia chiuso il suo primo bilancio 2018, partendo da zero, a circa 11,5 milioni di euro. Più che una start-up, una realtà”, sostiene il manager. “Ora consolideremo l’attività, senza trascurare strategie per ricercare nuova crescita, andando a riparare quegli strappi nel nostro network che a seguito di un’accelerazione così forte potrebbero essersi creati”.

L’AD preannuncia (molto probabilmente per l’estate 2020) il debutto dell’e-commerce aziendale come canale distributivo diretto. Falis lavora su un portafoglio attivo di 1.200 clienti wholesale, quasi raddoppiato rispetto a un anno fa, il 20% dei quali si trovano all’estero, fra Benelux, Regno Unito, Germania, Scandinavia, Spagna e Francia, “con una previsione di crescita del 20% quest’anno”, conclude Michele Bernardi.

Best Company/Instagram


Per il rilancio di Best Company, l’azienda ha collaborato per 4 stagioni con colui che fondò il brand nel 1982, lo stilista Olmes Carretti, che ha permesso di ridare un asset valoriale al progetto, ma Bernardi (ricordando l’importanza capitale del lavoro di Carretti) ha comunicato che dalla stagione A/I 2020-21 il team creativo non si avvarrà più delle sue idee, per puntare su una ricerca stilistica più contemporanea.

Copyright © 2020 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.