Facebook: su Messenger nuova funzione di realtà aumentata per shopping online

L'app di Facebook, Messenger, ha lanciato una funzionalità di realtà aumentata per consentire alle persone di vedere i prodotti che stanno acquistando come se li avessero già, come un'auto parcheggiata in un vialetto d'accesso, in una strategia volta a attirare potenziali inserzionisti.

Oculus Go - Facebook

Sebbene le app di messaggistica per smartphone non siano note per la visualizzazione di annunci, Facebook ha affermato che targettizzare 1,3 miliardi di persone che usano il servizio Messenger con annunci sarà una parte importante della crescita dei ricavi a lungo termine dell'azienda.

Le aziende tech della Silicon Valley stanno riversando denaro nella realtà aumentata e Facebook sta lanciando un nuovo toolkit per gli sviluppatori di software per realizzare funzionalità di realtà aumentata.

David Marcus, responsabile di Messenger, ha dichiarato in un'intervista che gli acquirenti saranno in grado di visualizzare e potenzialmente testare i prodotti resi disponibili dagli inserzionisti. Sephora, una delle prime aziende che utilizzerà questa funzionalità, permetterà alle persone di provare virtualmente sui cosmetici.

Simili funzionalità di realtà aumentata hanno proliferato nelle app di rivenditori come Amazon e Ikea, che consentono alle persone di vedere come un tostapane o un divano apparirebbero in una stanza.

Facebook, il più grande social network al mondo, ha incoraggiato le aziende a utilizzare Messenger per parlare con i consumatori, anche per il servizio clienti.

Avere delle aziende che usano Messenger aiuta il business pubblicitario di Facebook, ha detto Marcus. Gli operatori di marketing possono inserire annunci direttamente nel servizio e Facebook vende annunci nel proprio feed di notizie che si connettono alle conversazioni di Messenger. Messenger e il News Feed creano un ciclo di feedback come un "volano" per le vendite pubblicitarie, ha detto Marcus.

Quattro aziende partecipano al lancio: la società di elettronica Asustek Computer Inc, la casa automobilistica Kia Motors Corp, la società di abbigliamento Nike e Sephora, di proprietà di LVMH.

WhatsApp, un altro servizio di messaggistica di proprietà di Facebook con oltre 1 miliardo di utenti, ha cancellato la pubblicità. Il co-fondatore di WhatsApp, Jan Koum, ha detto che se ne andrà. Il Washington Post ha riferito che lo stava facendo in parte dopo i conflitti sulla pubblicità, a cui si oppone.

Marcus ha dichiarato di non essere preoccupato per gli annunci che disattivano gli utenti di Messenger. Le persone devono scegliere di parlare con un'azienda nel servizio. "Le persone effettivamente lo trovano utile", ha detto.

Messenger sta cercando di attirare le aziende in altri modi, come i "robot" di chat automatizzati che possono rispondere alle richieste dei clienti. Ci sono 300.000 bot su Messenger, tre volte in più di un anno fa, ha detto Marcus.

© Thomson Reuters 2018 All rights reserved.

SportModa - AltroCosmeticiBellezza - AltroInnovazione
ISCRIZIONE ALLA NEWSLETTER