×
1 362
Fashion Jobs
SLAM JAM SRL
Digital Marketing Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
SLOWEAR SPA
Area Manager Emea
Tempo Indeterminato · MILANO
PAGE PERSONNEL ITALIA
CRM Manager - Milano
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENTIAL
Area Manager Sardegna
Tempo Indeterminato · OLBIA
CONFIDENTIAL
District Manager Sardegna
Tempo Indeterminato · OLBIA
CONFIDENTIAL
Responsabile Laboratorio Collaudo e Certificazione Qualità
Tempo Indeterminato · NAPOLI
FOURCORNERS
Key Account Manager - Beauty
Tempo Indeterminato · MILANO
ANTONIOLI S.R.L.
E-Commerce Operations Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
TOMMY HILFIGER
Assistant Manager
Tempo Indeterminato · PONTECAGNANO FAIANO
COMUNELLO & ASSOCIATI SRL
Logistic Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
COMUNELLO & ASSOCIATI SRL
Footwear Purchasing Specialist
Tempo Indeterminato · PADOVA
MIROGLIO FASHION SRL
Online Store Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
MICHAEL PAGE ITALIA
Head of E-Commerce Luxury Company- International Country
Tempo Indeterminato ·
BENEPIU' SRL
Responsabile Produzione
Tempo Indeterminato · CARPI
CONFIDENZIALE
E-Commerce Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
MICHELE FRANZESE LUXURY SRL
Gestione Ordini Marketplace
Tempo Indeterminato · NAPOLI
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Export Area Manager Russian Speaker Abbigliamento Premium
Tempo Indeterminato · MILANO
UNDER ARMOUR
Brand Representative Under Armour Nord-Est Female Collection (m/f)
Tempo Indeterminato · BOLZANO
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
e Commerce Specialist- Azienda Fashion
Tempo Indeterminato · GAGGIO MONTANO
RETAIL SEARCH SRL
Specialista Logistica e Spedizioni
Tempo Indeterminato · MILANO
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
E-Commerce Manager- Azienda Moda
Tempo Indeterminato · LEGNANO
PAGE PERSONNEL ITALIA
Digital Manager
Tempo Indeterminato · MONZA
Di
APCOM
Pubblicato il
30 lug 2019
Tempo di lettura
2 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Facebook, Corte Giustizia UE: siti web corresponsabili dei 'like'

Di
APCOM
Pubblicato il
30 lug 2019

I siti che includono il pulsante 'Mi piace' di Facebook sulle loro pagine possono essere ritenuti responsabili della raccolta e trasmissione dei dati dei visitatori che hanno deciso di cliccare sul tasto 'like' e pertanto devono informare gli utenti della trasmissione dei loro dati personali al social network statunitense e ottenere il loro consenso, in conformità con le leggi sulla protezione dei dati dell'Unione Europea: lo ha stabilito la Corte di giustizia dell'UE.

ANSA


Il pulsante 'Mi piace' consente ai siti commerciali di promuovere i propri prodotti, ma alcuni temono che questa trasmissione di dati sia contraria alla legge sulla privacy.

La Corte, che ha sede a Lussemburgo, è stata chiamata in causa da un tribunale tedesco, che ha chiesto un pronunciamento su una denuncia presentata da un'associazione di consumatori.
Quest'ultima ha accusato il sito di vendita di abbigliamento Fashion ID di trasmettere dati a Facebook tramite il pulsante del "like", senza l'autorizzazione degli utenti di Internet.

Il tribunale tedesco ha quindi chiesto alla Corte di giustizia europea di interpretare diverse disposizioni della vecchia direttiva del 1995 sulla protezione dei dati, sostituita dal Regolamento europeo sulla protezione dei dati (RGPD), entrato in vigore nel maggio 2018.

In un comunicato rilasciato, la Corte di giustizia europea ha stabilito che "il gestore di un sito Web con il pulsante 'Mi piace' di Facebook può considerarsi responsabile in solido con Facebook per la raccolta e la trasmissione alla stessa Facebook dei dati personali dei visitatori del suo sito".

La Corte ha aggiunto tuttavia che lo stesso gestore di un sito web, in linea di principio, non è responsabile dell'ulteriore trattamento di tali dati da parte della rete. "Stiamo esaminando attentamente la decisione del tribunale e lavoreremo a stretto contatto con i nostri partner per garantire che possano continuare a beneficiare dei nostri plug-in social e di altri strumenti commerciali nel pieno rispetto della legge", ha affermato Jack Gilbert, uno dei avvocati di Facebook, in un comunicato.

Fonte: APCOM

Tags :
Altri
Industry