×
1 326
Fashion Jobs
THE ATTICO SRL
HR Controller & Administration Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
BOTTEGA VENETA S.R.L
Bottega Veneta Ecommerce Business Analyst
Tempo Indeterminato · MILANO
RANDSTAD ITALIA
Senior Graphic Designer & Art Director - Jewelry Sector
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Buyer Rtw Donna Linea Giorgio Armani
Tempo Indeterminato · MILANO
RANDSTAD ITALIA
Export Manager - Design Luxury
Tempo Indeterminato · MONZA
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Project Manager Produzione Rtw - Azienda Luxury
Tempo Indeterminato · NOVARA
MICHELE FRANZESE LUXURY SRL
E-Commerce Manager
Tempo Indeterminato · CARINARO
RANDSTAD ITALIA
Buyer
Tempo Indeterminato · MILANO
UMANA SPA
Industrializzatore e Production Planner
Tempo Indeterminato · VALEGGIO SUL MINCIO
BITTO SRL
Tecnico di Confezione
Tempo Indeterminato · RHO
RANDSTAD ITALIA
Ispettore Controllo Qualità Abbigliamento Sportswear
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Area Manager Estero Emporio Armani Bodywear
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENTIEL
Ecommerce Buyer
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Ecommerce Visual Shooting Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
RETAIL SEARCH SRL
IT Support Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
District Manager
Tempo Indeterminato · TOSCANA/EMILIA ROMAGNA/LAZIO
NEGRI FIRMAN PR & COMMUNICATION
Event Director
Tempo Indeterminato · MILANO
RANDSTAD ITALIA
Retail Operation Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
COMUNELLO & ASSOCIATI SRL
Chief Financial Officer
Tempo Indeterminato · MILANO
COMUNELLO & ASSOCIATI SRL
Sistemista Senior
Tempo Indeterminato · VICENZA
MIRIADE SPA
Retail Planner
Tempo Indeterminato · NOLA
ADECCO ITALIA SPA
Country Manager Area DACH
Tempo Indeterminato · MILANO
Di
Ansa
Pubblicato il
1 set 2014
Tempo di lettura
3 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Euromonitor: creme e make up, ecco il trend maschile della bellezza

Di
Ansa
Pubblicato il
1 set 2014

L'uomo che non deve chiedere mai si sta estinguendo. Al sesso forte il mito del macho, ancora propinato dalle pubblicità classiche di profumi e moda, non interessa più. Lui usa il profumo tutti i giorni, non solo il sabato sera e dedica alle cure estetiche fino a 30 minuti al giorno ma guai a digli che lo ringiovaniranno, non gli interessa.

David Becham, uno dei modelli di bellezza maschile


Il 28% dei maschi depila le ascelle, oltre a schiena, petto e braccia. 1/4 spalma balsami sulle labbra, l'11% spalma il fondotinta sul viso, il 13% ha provato le BB cream della partner e un 'timido' 8% trucca leggermente gli occhi.

Nella moda l'abito fa il monaco per il 50% dei consumatori. Lui però ha cambiato gusti: preferisce un look free, sportivo. Niente cravatta, in ufficio si va con le sneakers. I fedeli allo stile 'formale' sono scesi al 14% e anche il 50% gli uomini di mezza età preferisce un look pratico. Se le donne puntato ad uno stile chic e sognano di dimagrire, cercando abiti che assottiglino pancia, glutei e gambe, lui vorrebbe essere più alto e con denti più bianchi e dritti.

Lo attesta il nuovo, corposo, report 'Personal appearances' sui trend estetici e i look mondiali, appena presentato da Euromonitor, condotto su 6.600 consumatori di 16 Paesi. Secondo la ricerca le vendite globali di prodotti cosmetici hanno superato i 107 miliardi di dollari nel 2013 e quelli per i capelli i 77 miliardi e, entro il 2018 si stima cresceranno di oltre il 20%.

"La domanda di prodotti che aiutano i consumatori ad apparire al meglio, dallo skincare ai prodotti per capelli, dalle fragranze agli abiti, dalle scarpe agli accessori sono i due comparti industriali più dinamici del mercato mondiale - spiegano gli autori del report - I consumatori stanno cambiando ed è cruciale per le industrie conoscere le nuove attitudini dei futuri clienti. Lo stile di vita è globalmente cambiato, dovranno cambiare anche slogan e messaggi promozionali, in particolare del mondo della cosmesi ma anche della moda, se vogliono vendere di più".

Complessivamente, nel mondo, si dedicano 37 minuti al giorno alle cure estetiche. Lui ci mette dai 6 ai 30 minuti, lei arriva a 42. Il 10 % però supera l'ora. Il 5% è più, in 5 minuti ha già fatto.

I fondamentali, per tutti, sono denti, faccia (una sciacquata, soprattutto) e mani, una volta al giorno. Più si invecchia e più il tempo dedicato alla routine di bellezza si accorcia con una eccezione: dopo i 45 anni si abbonda con l'antirughe, che si consuma 4 volte di più rispetto alle 30enni.

"Il gap uomo/donna si assottiglia - si legge nello studio - lui è ancora 'acqua e sapone' ma le industrie cosmetiche stanno sottovalutando come e quanto stia cambiando". Le cure per il viso ad hoc per il sesso forte sono ancora una fetta di mercato ridotta ma i ricercatori si chiedono se ciò non dipenda forse dall'incapacità delle industire di cogliere questo importante cambiamento in atto e riuscire a 'parlare con i neo-uomini' nel modo giusto.

Il 68% dei maschi usa il deodorante, contro il 75% delle donne. Il 32% usa detergenti per il viso e creme idratanti verso il 68% delle donne che si dichiarano perfino infastidite dal fatto che lui le rubi la crema da giorno. Infine il profumo: lui non lo mette più solo il week end, come accadeva dagli anni '70 ai '90. La Febbre del sabato sera è un ricordo lontano. Ama profumarsi tutti i giorni, per puro piacere personale, senza ambizioni da cacciatore di femmine.

Ultimo dettaglio degno di nota: gli uomini inglesi vogliono creme idratanti e prodotti per la barba senza troppi orpelli. A loro aggettivi come 'ringiovanimento' e 'anti ageing' non interessano. Sanno che sieri e emulsioni servono a proteggere, non a diventare più giovani. Lo capiranno le industrie? Lo chiede un'altra ricerca, condotta da Affinnova per il mercato britannico, presentata nei giorni scorsi.

Copyright © 2022 ANSA. All rights reserved.