×
1 461
Fashion Jobs
keyboard_arrow_left
keyboard_arrow_right

Etro, un viaggio zen nel Pacifico

Di
Ansa
Pubblicato il
today 22 set 2018
Tempo di lettura
access_time 2 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Può una cartolina dalle Hawaii sembrare un paesaggio giapponese? La risposta sfila sulla passerella di Etro, che sceglie “Pacific zen” come titolo della sua collezione, per indicare un viaggio immaginifico che parte dalla California per passare dalle isole Pacifiche e approdare fino al Giappone.

Etro - PE 2019 - Womenswear - Milano - © PixelFormula


Per questa viaggiatrice globetrotter vivere all'aria aperta e in continuo contatto con la natura è un bisogno primario, che si esprime anche negli abiti: i codici stilistici di Etro come il paisley, il patchwork e la leggerezza degli abiti sono mescolati con le stampe floreali dei kimoni giapponesi, delle camicie hawaiiane e dai rimandi allo stile bohemienne di Venice Beach.

Per una donna in continuo movimento ecco jeans da lavoro e lunghe vestaglie in denim versione patchwork, che si alternano a mini abiti in maglia aderente che si travestono in mute da sub, mentre il vero neoprene è utilizzato su giacche bolero colorate. Gli abiti macramé passano accanto ai completi in cotone ricamato, le vestaglie kimono sono un'alternativa ai caban a maniche corte in cotone e spugna. Su tutto ritagli cut-out ispirati a Matisse, calligrafie giapponesi, fiori tropicali, motivi a bandana, scene di tramonti tropicali. Tra caftani e abiti fluttuanti, anche tavole da surf in fantasia Paisley e sneaker in stile sub, indossati dalle surfiste Victoria Vergara, tra le prime dieci al mondo, e Maribel Koucke.

Un momento della sfilata di Etro a Milano - © PixelFormula


Dopo la passerella, domani Etro festeggia i suoi primi 50 anni al MUDEC, il Museo delle Culture di Milano, con la mostra “Generation Paisley”, visitabile gratuitamente dal 23 settembre al 14 ottobre. All'ingresso, le fronde di un gigantesco albero accoglieranno il visitatore, mentre all'interno le cinque stanze saranno completamente foderate dai tessuti della maison.

Una mostra immersiva e multimediale, con video dove i visitatori potranno interagire inserendo pattern e stampe. E visto che la maison è partita dai tessuti, saranno esposte non solo le loro creazioni, ma anche quelle di stilisti come Walter Albini, Pino Lancetti, Ungaro e Valentino. Per raccontare il loro variegato mondo, gli Etro hanno anche raccolto gli abiti acquistati nei loro viaggi intorno al mondo o in alcune aste, come alcuni costumi di Rudolf Nureyev. Le loro manie, il loro collezionismo, le loro passioni sono riunite in una Wunderkammer, le sfilate più celebri - come quella sul treno o al supermercato - sono ripercorse in una serie di video che "ci hanno fatto venir voglia, ha detto Jacopo Etro, “di ricominciare a fare cose come queste".

Etro - primavera-estate 2019 - Womenswear - Milano - © PixelFormula


Per celebrare l'anniversario, sarà disponibile da domani anche una coloratissima capsule collection, realizzata da Veronica e Kean Etro: T-shirt, felpe, maglie e accessori con una stampa che mixa il motivo paisley con la scritta "Faithful to Love and Beauty".

Copyright © 2019 ANSA. All rights reserved.