×
385
Fashion Jobs
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Gucci Digital go to Market Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
BOTTEGA VENETA S.R.L.
Bottega Veneta - HR Business Partner
Tempo Indeterminato · MILANO
INTICOM S.P.A.
Legal Specialist
Tempo Indeterminato · GALLARATE
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Gucci Digital Content Specialist
Tempo Indeterminato ·
UNIGROSS SRL
Jobdesk Buyer Import
Tempo Indeterminato · CITTÀ SANT'ANGELO
NEW GUARDS GROUP HOLDING SPA
Commercial Legal Counsel
Tempo Indeterminato · MILAN
CONFIDENZIALE
Senior Merchandising Manager - Women's
Tempo Indeterminato · MILANO
MICHAEL PAGE ITALIA
Area Manager Nord e Centro Europa - Abbigliamento Lusso
Tempo Indeterminato ·
MICHAEL PAGE ITALIA
Responsabile Commerciale Linea Donna - Abbigliamento Lusso
Tempo Indeterminato ·
THUN SPA
Head of Demand Management
Tempo Indeterminato · BOLZANO
THUN SPA
Product Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Gucci Rtw Talent Development Partner
Tempo Indeterminato · NOVARA
ANONIMO
e - Commerce Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
FOURCORNERS
Logistic Planning And Outbound Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
ST. BARTH SRL
Responsabile Amministrativo
Tempo Indeterminato · MILANO
MIROGLIO FASHION S.R.L.
Digital Analyst
Tempo Indeterminato · MILANO
FOURCORNERS
Media Content Coordinator
Tempo Indeterminato · MILANO
LK
Sales
Tempo Indeterminato · MILANO
GIFRAB ITALIA S.P.A.
Supply Chain Manager
Tempo Indeterminato · PALERMO
GIFRAB ITALIA S.P.A.
Area Manager Retail
Tempo Indeterminato · PALERMO
CONFIDENZIALE
Mrtw Merchandising Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
PRAXI
Responsabile Pianificazione Produzione Pelletteria Production Planning Manager Leather Goods
Tempo Indeterminato · FIRENZE
Di
AFP
Versione italiana di
Gianluca Bolelli
Pubblicato il
2 nov 2020
Tempo di lettura
2 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Estée Lauder seduce i mercati con i suoi risultati trimestrali

Di
AFP
Versione italiana di
Gianluca Bolelli
Pubblicato il
2 nov 2020

Il gruppo statunitense di cosmetici Estée Lauder ha piacevolmente sorpreso i mercati lunedì, riportando risultati migliori del previsto nel primo trimestre dell'anno fiscale scalato grazie all’incremento delle vendite di prodotti per la cura della pelle.

Estée Lauder


L'azienda, che ad agosto ha annunciato l’adozione di misure d’austerità, contrassegnate dall'eliminazione da 1.500 a 2.000 posti di lavoro, ha registrato un utile netto di 523 milioni di dollari nei tre mesi terminati il ​​30 settembre e corrispondenti al primo trimestre dell'esercizio fiscale 2020/21.
 
Sebbene sia sceso del 12,1% in un anno, questo profitto è significativamente migliore di quello previsto dagli analisti finanziari, soprattutto quando viene riportato per azione e rettificato degli elementi eccezionali, un coefficiente che è un punto di riferimento in Nord America.

L'utile rettificato per azione si è attestato a 1,44 dollari, contro i 0,90 dollari stimati in media di mercati, secondo un comunicato stampa del gruppo che possiede un ampio elenco di brand, che vanno da Clinique ad Aveda passando per La Mer, Mac e Bobbie Brown.
 
Il fatturato di 3,56 miliardi di dollari, in contrazione dell’8,5% in un anno, è anche superiore ai 3,45 miliardi previsti.
 
La pandemia di Covid-19 ha sicuramente inciso sulle vendite di prodotti per il make up (-32,2%) e di profumi (-12,2%) a causa del “Grande Lockdown”, ma le entrate generate dai prodotti di skincare, che rappresentano oltre il 57% del giro d’affari, sono cresciute del 10,5%, mentre quelle di haircare sono rimaste stabili.
 
Questa performance ha determinato una crescita di quasi il 4% del titolo negli scambi telematici precedenti l'apertura della sessione borsistica a Wall Street. Gli investitori sono sembrati rassicurati nel vedere che la chiusura di negozi fisici in molti Paesi e, soprattutto, negli Stati Uniti, non ha avuto un impatto drammatico sulle vendite.
 
Il gruppo newyorchese, che ha rafforzato la propria presenza sulle piattaforme di vendita online, ha inviato segnali positivi anche sulla totalità dell’esercizio: “Alla fine del trimestre, tutti i siti di produzione e distribuzione dell'azienda operavano a livelli più che adeguati”, ha affermato Estée Lauder, lasciando così intendere che non ci sarebbero stati esaurimenti di scorte o altre irregolarità di funzionamento dell’operatività suscettibili di incidere sulle vendite nei prossimi mesi, nonostante la recrudescenza della pandemia.
 
Il gruppo continuerà inoltre a risparmiare denaro eliminando le spese promozionali, i viaggi d'affari, le riunioni fisiche e il ricorso a consulenti, nonché riducendo gli stipendi ad alcuni dirigenti e mettendo in cassa integrazione diversi dipendenti.

Copyright © 2020 AFP. Tutti i diritti riservati.