×
1 420
Fashion Jobs
RANDSTAD ITALIA
HR Business Partner
Tempo Indeterminato · MILANO
BOTTEGA VENETA S.R.L
Bottega Veneta Global Digital Media Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Buyer Men's Rtw & Accessories Linea Giorgio Armani
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
E-Commerce Buying Coordinator
Tempo Indeterminato · MILANO
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
e- Commerce Specialist - Settore Fashion
Tempo Indeterminato · MILANO
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Sales Manager -Showroom Accessori e Abbigliamento Uomo
Tempo Indeterminato · MILANO
DR. MARTENS
Credit Controller - Italy
Tempo Indeterminato · MILANO
ALYSI
Addetto/a Commerciale Estero
Tempo Indeterminato · ROMA
ANONIMA
Sales Manager
Tempo Indeterminato · CREMONA
GIORGIO ARMANI S.P.A.
E-Commerce Buyer
Tempo Indeterminato · MILANO
WOOLRICH EUROPE SPA
e - Commerce Operations & Digital Specialist
Tempo Indeterminato · BOLOGNA
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Retail Planner
Tempo Indeterminato · MILANO
GI GROUP SPA - DIVISIONE FASHION & LUXURY
Account Executive - Showroom Premium Brand
Tempo Indeterminato · MILANO
MARNI
Account Executive
Tempo Indeterminato · MILANO
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Category Manager - Azienda Beauty
Tempo Indeterminato · MILANO
MIROGLIO FASHION SRL
Retail Merchandising Manager
Tempo Indeterminato · ALBA
ADECCO ITALIA SPA
Tecnico/a Produzione Abbigliamento
Tempo Indeterminato · STRA
CONFIDENZIALE
Commerciale
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
E-Commerce & Digital Marketing Specialist
Tempo Indeterminato · ROMA
YVES ROCHER
Digital Performance Marketing Specialist (Origgio-va)
Tempo Indeterminato · ORIGGIO
ULTIMA ITALIA S.R.L
Production And Sourcing CO-Ordinator (Production Merchandiser)
Tempo Indeterminato · MILANO
UMANA SPA
Ispettore Controllo Qualità Abbigliamento Estero
Tempo Indeterminato · PECCIOLI
Di
AFP
Versione italiana di
Gianluca Bolelli
Pubblicato il
3 mag 2021
Tempo di lettura
2 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Estée Lauder: più prodotti per la cura della pelle, meno make up all'inizio dell'annata

Di
AFP
Versione italiana di
Gianluca Bolelli
Pubblicato il
3 mag 2021

Le vendite del gruppo statunitense Estée Lauder hanno registrato una crescita robusta nel periodo da gennaio a marzo. L’azienda di cosmetici ha venduto più prodotti per la cura della pelle, ma meno make up, durante la pandemia. 

Estée Lauder


Se l'utile netto per azione della società si è attestato a 1,62 dollari, al di sopra delle previsioni, il fatturato aziendale nel terzo trimestre del suo esercizio scalato ha comunque un po’ deluso gli analisti, seppur attestandosi a 3,87 miliardi di dollari, in crescita del 16% rispetto allo stesso periodo del 2020.
 
Il gruppo, che controlla i marchi Estée Lauder, Clinique, Origins, La Mer e Aveda, aveva registrato una perdita un anno fa con l'inizio della pandemia.

L'azione di Estée Lauder perdeva quasi il 5% lunedì negli scambi elettronici prima dell'apertura della sessione alla Borsa di New York. 
 
“I nostri prodotti per la cura della pelle e le nostre fragranze sono stati incredibili motori di crescita”, ha affermato Fabrizio Freda, CEO di Estée Lauder.
 
Le vendite di prodotti per la cura della pelle sono aumentate del 31%, a 2,25 miliardi di dollari, mentre i trucchi sono scesi di un altro 11%, a 1 miliardo di dollari di entrate.
 
“Le chiusure di uffici, negozi al dettaglio e altre attività a causa della pandemia di Covid-19 e il significativo calo degli incontri sociali hanno influenzato le preferenze e le pratiche dei consumatori”, riconosce Estée Lauder nel proprio comunicato.
 
“Più specificamente, la domanda di prodotti per il make up continua ad essere debole, date le minori opportunità per truccarsi, mentre altre categorie di prodotti hanno resistito meglio”, aggiunge il gruppo.
 
Nella sola Asia, le vendite di make up “sono cresciute leggermente, riflettendo la ripresa più avanzata in questa regione, in particolare in Cina, dove le occasioni per utilizare prodotti per truccarsi sono in aumento”, ha precisato il gruppo.
 
Mentre la pandemia, l'uso di mascherine e la chiusura dei negozi di prodotti di bellezza hanno scoraggiato i clienti dall'usare rossetti o fard, i profumi hanno avuto successo. Questa divisione, che ha visto il lancio di una nuova fragranza, ha registrato un aumento di fatturato del 30%.
 
Per regione, l'Asia ha in gran parte guidato l'aumento delle vendite (+ 35%), arrivando a 1,25 miliardi di dollari. Europa, Africa e Medio Oriente hanno registrato una crescita delle vendite del 12%, a 1,7 miliardi di dollari. In Nord America, l'aumento è stato solo del 3%, a 916 milioni di dollari.
 
Per l’intero 2021, il gruppo prevede che il suo fatturato aumenterà dal 9% al 10%. L'azienda prevede di investire maggiormente nella pubblicità, nelle vendite online e nel miglioramento della propria catena di fornitura.

Copyright © 2023 AFP. Tutti i diritti riservati.