×
1 835
Fashion Jobs
MOTIVI
District Manager
Tempo Indeterminato · FIRENZE
NEW GUARDS GROUP HOLDING SPA
Digital Catalogue Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
ADECCO ITALIA SPA
​Retail IT Specialist - Omnichannel
Tempo Indeterminato · SCANDICCI
CANALI
Senior Analyst Developer
Tempo Indeterminato · SOVICO
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Controller Estero - Settore Fashion
Tempo Indeterminato · MODENA
WEAREGOLD
ww Sales Force Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
GIFRAB ITALIA S.P.A.
HR Manager - Palermo
Tempo Indeterminato · PALERMO
ADECCO ITALIA SPA
E-Commerce Specialist
Tempo Indeterminato · TREZZANO SUL NAVIGLIO
CAMICISSIMA
Junior Product Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
PAGE PERSONNEL ITALIA
Wholesale Area Manager Area DACH
Tempo Indeterminato · MILANO
BIJOU BRIGITTE S.R.L.
Direttore di Zona (m/f)
Tempo Indeterminato · BOLOGNA
EUROPRINT SRL
Export Manager
Tempo Indeterminato · OTTAVIANO
SKECHERS RETAIL SWITZERLAND
Retail Area Manager
Tempo Indeterminato · LUGANO
STELLA MCCARTNEY
Rtw Production Planner & Controller
Tempo Indeterminato ·
STELLA MCCARTNEY
Supply Chain Planning Analyst
Tempo Indeterminato · NOVARA
BOGLIOLI S.P.A.
Junior IT Application Manager\Junior IT Data Analyst
Tempo Indeterminato · GAMBARA
RANDSTAD ITALIA
Strategic Policy Manager Categoria Protetta ai Sensi Della lg. 68/99
Tempo Indeterminato · MILANO
WYCON S.P.A
Area Manager Piemonte & Liguria
Tempo Indeterminato · TORINO
BALENCIAGA LOGISTICA S.R.L.
Rtw Purchasing Specialist
Tempo Indeterminato · NOVARA
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
e Commerce Manager- Azienda Luxury
Tempo Indeterminato · MILANO
SPADAROMA
E-Commerce
Tempo Indeterminato · NOLA
JIMMY CHOO
Senior Costing And Purchasing Specialist
Tempo Indeterminato · SCANDICCI
Di
AFP
Versione italiana di
Laura Galbiati
Pubblicato il
5 feb 2021
Tempo di lettura
2 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Estée Lauder chiude il secondo trimestre meglio del previsto

Di
AFP
Versione italiana di
Laura Galbiati
Pubblicato il
5 feb 2021

Il gruppo americano della cosmesi Estée Lauder, che in tempi di pandemia vende più creme per la pelle che prodotti di make up, ha annunciato dei risultati trimestrali superiori alle previsioni.


I diversi marchi del gruppo. - Estée Lauder


L’utile netto della casa madre dei brand Estée Lauder, Clinique, Origins, Mac, La Mer e Aveda, è cresciuto del 57% tra ottobre e dicembre, secondo trimestre dell’esercizio fiscale, attestandosi a 2,61 dollari per azione, contro una previsione media degli analisti di 1,69 dollari.
 
Il giro d’affari è aumentato del 5%, raggiugendo quota 4,85 miliardi di dollari, contro i 4,49 miliardi stimati. L’azione è salita del 6% negli scambi elettronici che precedono l’apertura della Borsa di New York.

“La chiusura di uffici, negozi e aziende a causa del Covid-19 e il drastico declino di assembramenti sociali hanno influenzato le preferenze e le abitudini dei consumatori”, sottolinea il gruppo. Le vendite di creme per la pelle sono cresciute del 28% e quelle di profumi del 6%, con i clienti che per le feste hanno scelto soprattutto fragranze di lusso o artigianali. Le vendite di make up, invece, sono calate del -25% e quelle di prodotti per capelli del -5%.
 
La pandemia ha anche avuto delle ripercussioni sulle modalità d’acquisto: “La maggior parte dei negozi che vendono i prodotti del gruppo in tutto il mondo (…) erano aperti durante il secondo trimestre, ma le visite sono state di molto inferiori rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso”, sottolinea Estée Lauder. L’e-commerce, invece, ha continuato a crescere. Il gruppo ha visto le sue vendite in Asia Paifico salire del 35%, ma ha registrato una flessione del -2% nell’area EMEA e del -15% nelle Americhe.
 
La società, che lo scorso agosto ha annunciato un piano che prevede la soppressione di 1.500/2.000 posti di lavoro, si dice prudente per il futuro.
 
Per il trimestre in corso, Estée Lauder si aspetta un utile per azione rettificato compreso tra 1,10 e 1,20 dollari, rispetto a una previsione degli analisti di 1,46 dollari, e una crescita delle vendite tra il 13% e il 14%, contro il 15% stimato.

Copyright © 2022 AFP. Tutti i diritti riservati.