×
1 272
Fashion Jobs
THE ATTICO SRL
HR Controller & Administration Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
BOTTEGA VENETA S.R.L
Bottega Veneta Ecommerce Business Analyst
Tempo Indeterminato · MILANO
RANDSTAD ITALIA
Senior Graphic Designer & Art Director - Jewelry Sector
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Buyer Rtw Donna Linea Giorgio Armani
Tempo Indeterminato · MILANO
RANDSTAD ITALIA
Export Manager - Design Luxury
Tempo Indeterminato · MONZA
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Project Manager Produzione Rtw - Azienda Luxury
Tempo Indeterminato · NOVARA
MICHELE FRANZESE LUXURY SRL
E-Commerce Manager
Tempo Indeterminato · CARINARO
RANDSTAD ITALIA
Buyer
Tempo Indeterminato · MILANO
UMANA SPA
Industrializzatore e Production Planner
Tempo Indeterminato · VALEGGIO SUL MINCIO
BITTO SRL
Tecnico di Confezione
Tempo Indeterminato · RHO
RANDSTAD ITALIA
Ispettore Controllo Qualità Abbigliamento Sportswear
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Area Manager Estero Emporio Armani Bodywear
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENTIEL
Ecommerce Buyer
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Ecommerce Visual Shooting Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
RETAIL SEARCH SRL
IT Support Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
District Manager
Tempo Indeterminato · TOSCANA/EMILIA ROMAGNA/LAZIO
NEGRI FIRMAN PR & COMMUNICATION
Event Director
Tempo Indeterminato · MILANO
RANDSTAD ITALIA
Retail Operation Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
COMUNELLO & ASSOCIATI SRL
Chief Financial Officer
Tempo Indeterminato · MILANO
COMUNELLO & ASSOCIATI SRL
Sistemista Senior
Tempo Indeterminato · VICENZA
MIRIADE SPA
Retail Planner
Tempo Indeterminato · NOLA
ADECCO ITALIA SPA
Country Manager Area DACH
Tempo Indeterminato · MILANO
Di
Ansa
Pubblicato il
25 ago 2020
Tempo di lettura
2 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Essilux perde il primo round in Olanda su GrandVision

Di
Ansa
Pubblicato il
25 ago 2020

Primo round giudiziario a favore di GrandVision e del fondo Hal che ne è proprietario nel braccio di ferro che li sta contrapponendo a EssilorLuxottica. Il Tribunale di Rotterdam infatti ha rigettato la richiesta del gruppo italo francese di avere dati sulle politiche aziendali tenute durante l'emergenza Covid dalla catena di distribuzione con sede in Olanda, che Essilux intendeva acquisire in un'operazione che in totale, secondo gli accordi di un anno fa, vale oltre sette miliardi complessivi per oltre 7.000 negozi nel mondo, circa 37mila dipendenti e 3,7 miliardi di fatturato.

Ray-Ban


È una delle maggiori operazioni finanziarie degli ultimi anni in Europa, sotto la lente anche dell'Antitrust dell'Unione europea e di un arbitrato avviato da GrandVision e Hal. Ma è un affare che potrebbe saltare a causa dell'emergenza Covid, in quanto il calo dei consumi mondiali potrebbe indurre il gruppo nel quale si è fusa la Luxottica fondata da Leonardo Del Vecchio a rivedere almeno i livelli di prezzo: si tratta di cinque miliardi e mezzo al fondo Hal per il 76% delle quote della catena di distribuzione, sulla quale verrebbe poi lanciata un'Opa residuale per toglierla dalla Borsa di Amsterdam.

Essilux contesta in particolare il modo nel quale GrandVision ha gestito i mesi dell'emergenza sanitaria, un periodo intermedio tra gli accordi preliminari per l'acquisizione e il suo compimento definitivo.

I legali del gigante delle lenti e delle montature sostengono che il gruppo olandese abbia violato alcune regole del contratto, fermando pagamenti verso negozi e fornitori, oltre a chiedere aiuti pubblici senza averne l'autorizzazione.

GrandVision contesta questa ricostruzione e dice invece di non aver mai cambiato le strategie rispetto agli obblighi contrattuali dell'acquisizione e che anzi EssilorLuxottica non avrebbe risposto a diverse sue sollecitazioni.

La giustizia dei Paesi Bassi ha ritenuto con questa prima decisione che le argomentazioni fornite da Essilux non siano sufficienti per un accesso ai dati riservati di GrandVision, ma il punto che verrà discusso dai manager delle due parti ora è un altro: un'eventuale mediazione nel prezzo, con il primo round giudiziario che al momento rinsalda le posizioni di GrandVision e del fondo Hal, che vogliono il rispetto delle cifre stabilite nel contratto iniziale.

Copyright © 2022 ANSA. All rights reserved.