×
1 851
Fashion Jobs
NALI ACCESSORI
Commerciale Estero
Tempo Indeterminato · NAPOLI
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Business Developer- Interior Design Lusso
Tempo Indeterminato · MILANO
OTB S.P.A.
Global Collection Merchandising Manager Rtw ww
Tempo Indeterminato · VICENZA
OTB S.P.A.
Global Collection Merchandising Manager Denim
Tempo Indeterminato · VICENZA
CONFIDENZIALE
HR Business Partner
Tempo Indeterminato · TORINO
COMUNELLO & ASSOCIATI SRL
Buyer Accessori di Produzione e Lavorazioni
Tempo Indeterminato · PADOVA
CMP CONSULTING
E-Commerce Specialist - Korean Speaking
Tempo Indeterminato · MILANO
BOTTEGA VENETA S.R.L
Bottega Veneta Global Retail Training Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
PAGE PERSONNEL ITALIA
Ecommerce Manager
Tempo Indeterminato · COMO
PAGE PERSONNEL ITALIA
Showroom Manager Arredamento Milano
Tempo Indeterminato · MILANO
CHABERTON PROFESSIONALS
Sales Area Manager, Emerging Markets - Luxury Brand
Tempo Indeterminato · MILANO
AZIENDA DI CALZATURE
Application Specialist
Tempo Indeterminato · SAN MAURO PASCOLI
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Website Analytics Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
DIESEL
Europe Head of E-Commerce
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Buyer Concessions
Tempo Indeterminato · MILANO
MICHAEL PAGE ITALIA
District Manager Lazio
Tempo Indeterminato · ROMA
CONFIDENZIALE
Area Manager Nord Italia
Tempo Indeterminato · ITALIA
FORPEN
Fisso
Tempo Indeterminato · SAONARA
THUN SPA
Analytics Junior Consultant
Tempo Indeterminato · MANTOVA
THUN SPA
Analytics Senior Consultant
Tempo Indeterminato · MANTOVA
CONFIDENZIALE
Area Manager - Est Europa
Tempo Indeterminato · MILANO
SWAROVSKI
Allocator Italy
Tempo Indeterminato · MILANO
Pubblicità
Di
Ansa
Pubblicato il
26 mag 2022
Tempo di lettura
2 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Essilux: nel mirino M&A, ma non nella moda

Di
Ansa
Pubblicato il
26 mag 2022

EssilorLuxottica unifica sotto un unico cappello le attività filantropiche del gruppo per la lotta ai difetti della vista, non curati in ampie zone del pianeta - la stima è di 1,7 miliardi di persone soprattutto nei Paesi poveri senza occhiali per vederci bene - e lancia la OneSight Foundation. L'occasione per l'annuncio è l'assemblea dei soci a Parigi, dove non interviene Leonardo Del Vecchio. Il presidente, oltre che azionista di riferimento del colosso di lenti e occhiali, "ha avuto un po' di febbre e date le circostanze ha preferito non correre alcun rischio. Ma ci aspettiamo di vederlo nei prossimi giorni in ufficio", ha spiegato all'inizio dei lavori il braccio destro dell'87enne fondatore di Luxottica, Francesco Milleri, che di EssilorLuxottica è diventato amministratore delegato dopo un percorso combattuto, durato quattro anni, per integrare le due aziende, soprattutto sul lato della governance.

Luxottica - Ansa


In sala, nel centro commerciale sotto il museo del Louvre dove si è tenuto l'appuntamento, ha votato in rappresentanza del primo socio Delfin l'amministratore delegato della finanziaria lussemburghese, Romolo Bardin. Ex consigliere di Generali, Bardin ha lasciato il Cda della compagnia nel pieno della battaglia condotta nei mesi scorsi a fianco di Francesco Gaetano Caltagirone, per il futuro del Leone. Ma la partita finanziaria, che promette un nuovo capitolo in Mediobanca dove la cassaforte di Del Vecchio detiene quasi il 20% e valuta di crescere ancora, è rimasta ufficialmente fuori dall'assemblea di EssilorLuxottica. Archiviato il 2021, l'anno che ha visto l'acquisizione della catena di negozi GrandVision, con i migliori risultati finanziari di sempre, il gruppo italo-francese non smette di guardarsi intorno per fare altro shopping.

"Abbiamo moltissimi contatti in giro per il mondo ed è in parte un modo per far crescere la società. Per una parte preponderante cresciamo in via organica e un po' tramite fusioni e acquisizioni", ha indicato Paul du Saillant, vice amministratore delegato di EssilorLuxottica. Escluso invece l'ingresso in gruppi della moda come Giorgio Armani. "Non è nel nostro Dna. Se entrassimo - e non ne abbiamo la minima intenzione - nel mondo del lusso inizieremmo a essere concorrenti di tutte le licenze che si affidano a noi per la categoria degli occhiali. Vorrebbe dire avere discussioni o maggiori difficoltà di relazione con Chanel, Bulgari, Prada, Dolce & Gabbana, Versace, Michael Kors, una lista enorme", ha sottolineato Milleri.

Il manager si è detto poi fiducioso sul 2022 visto l'andamento del gruppo a fine maggio. Sono infatti limitati gli effetti della guerra fra Russia e Ucraina, Paesi che rappresentano solo l'1% dei ricavi di Essilux, ed è irrilevante l'impatto dalle chiusure in Cina per il covid.

Riguardo alla OneSight EssilorLuxottica Foundation, si tratta di pilastro della strategia di sostenibilità del gruppo per promuovere, insieme all'Onu, la vista come diritto umano fondamentale. Ed è qualcosa di diverso dalla Fondazione Leonardo Del Vecchio, impegnata nel nuovo ospedale in Rwanda e nel rilancio del Fatebenefratelli a Roma.

Copyright © 2022 ANSA. All rights reserved.