×
1 551
Fashion Jobs
DFS ITALIA
Client Services Manager
Tempo Indeterminato · VENEZIA
DFS ITALIA
Travel Industry Marketing Manager
Tempo Indeterminato · VENEZIA
PESERICO
Coordinamento Ufficio Prodotto
Tempo Indeterminato · CORNEDO VICENTINO
COMUNELLO & ASSOCIATI SRL
Outlet District Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
QUANTA PROFESSIONALS
Sales Analyst
Tempo Indeterminato · MILANO
EXPERIS S.R.L.
Area Manager Retail Sicilia
Tempo Indeterminato · CATANIA
DIEGO M
Product Developer Con Ottimo Inglese
Tempo Indeterminato · CASTELNUOVO DEL GARDA
CAMICISSIMA
Merchandiser Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
ALEGRI TRADE
Impiegato Ufficio Vendite
Tempo Indeterminato · PRATO
CONFIDENZIALE
Csr Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
Digital & Ecommerce Professional
Tempo Indeterminato · MILANO
RETAIL SEARCH SRL
Finance Business Controller
Tempo Indeterminato · VARESE
CONFIDENZIALE
Area Manager Centro Sud
Tempo Indeterminato · ROMA
CONFIDENZIALE
Sales Manager - Fidenza Outlet
Tempo Indeterminato · FIDENZA
EXPERIS S.R.L.
Account Manager Beni di Lusso
Tempo Indeterminato · VICENZA
G COMMERCE EUROPE S.P.A.
Gucci Emea Emarketing & Analytics Manager
Tempo Indeterminato ·
AFS INTERNATIONAL SRL
Export Sales Manager
Tempo Indeterminato · POMPEI
EXPERIS S.R.L.
Area Manager Retail Puglia
Tempo Indeterminato · BARI
EXPERIS S.R.L.
Area Manager Piemonte
Tempo Indeterminato · TORINO
TRUSSARDI
Product Manager Leggero
Tempo Indeterminato · MILANO
TRUSSARDI
Senior Product Manager Knitwear
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
International Sales Manager
Tempo Indeterminato · NAPOLI

EssilorLuxottica, al via la fusione

Di
Ansa
Pubblicato il
today 1 ott 2018
Tempo di lettura
access_time 3 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Il battesimo di EssilorLuxottica è avvenuto lunedì 1° ottobre: da questo momento la newco è scambiata alla Borsa di Parigi sotto il nuovo nome 'EL'. Muove quindi i primi passi un gigante da oltre 16 miliardi di fatturato, 55 di capitalizzazione, quasi 145.000 dipendenti e vendite in oltre 150 Paesi.

luxottica.com


Come da accordi, il CdA sarà per metà espressione del socio italiano e per metà di quello francese e vedrà la presenza anche di Francesco Milleri, attuale CEO di Luxottica e uomo di totale fiducia di Leonardo Del Vecchio, fondatore del gruppo italiano di eyewear. In discussione, invece, l'eventuale indicazione di un direttore generale.

Del Vecchio sarà il presidente esecutivo, affiancato da Hubert Sagnieres, numero uno di Essilor, che diverrà vice presidente esecutivo con gli stessi poteri. Nel prospetto di Essilor si legge che le parti hanno concordato che "se non deciso altrimenti dal CdA di EssilorLuxottica" in futuro i dividendi non supereranno il 50% dell'utile netto consolidato.

La sede della holding è Parigi mentre per ora resta quotata, a Milano, la “vecchia” Luxottica SpA, ma in futuro in Piazza Affari potrebbe arrivare la holding per una doppia quotazione, che quindi esclude uno sbarco a New York, Borsa tra l'altro lasciata di recente proprio da Luxottica.

La fusione tra il gruppo dell'occhialeria italiano e la public company francese delle lenti era stata annunciata a gennaio del 2017, ma si è potuta concretizzare solo dopo i via libera necessari degli antitrust di Stati Uniti, Unione Europea, Brasile, Canada e Cina; manca ancora quello della Turchia, che però non è vincolante. La società è fiduciosa sull'esito e andrà avanti con il closing di una delle maggiori fusioni “cross border” mai viste in Europa.

"Siamo all'inizio di un nuovo capitolo della nostra storia in cui crediamo fortemente", ha affermato Del Vecchio, che crede alla riunione tra "lenti e montature sotto lo stesso tetto, completando il nostro modello di business verticalmente integrato. Potenzieremo le eccellenze di Luxottica ed Essilor per migliorare il livello di servizi”, ha aggiunto in una nota al termine del CdA che ha sancito il conferimento delle azioni della 'sua' Delfin' in Essilor, “e offrire ai consumatori di tutto il mondo prodotti sempre migliori che sfruttano i nostri marchi più amati con tecnologie di lenti all'avanguardia".

Luxottica ci mette le montature e una forza commerciale senza uguali, i francesi una lunga tradizione nelle lenti, ottima redditività come i partner italiani e una ricerca tecnologica d'avanguardia. L'obiettivo è insieme quello di non venire attaccati nelle rispettive leadership e di sfruttare al meglio l'enorme mercato che si sta aprendo nei Paesi extra europei a forte sviluppo, con una stima di un miliardo di nuovi potenziali clienti nei prossimi dieci anni. E non è un caso che il sito Internet della nuova società frutto della fusione abbia in homepage la foto di una ragazzina non europea, con la specificazione della mission aziendale nell'"aiutare le persone a vedere di più per consentire a tutti ovunque di imparare, di lavorare, di esprimersi e di realizzare il proprio potenziale".​

Soddisfatto anche Sagnières, secondo il quale "la missione della società sarà rafforzata da una partecipazione attiva e crescente dei dipendenti, che è destinata a svolgere un ruolo centrale nel modello di 'governance' di EssilorLuxottica".

Leonardo Del Vecchio


L'11 ottobre, la società invierà alla Consob il prospetto relativo all'offerta pubblica di scambio obbligatoria sulle restanti azioni flottanti di Luxottica (Delfin ne ha circa il 63%). Il via libera Consob è atteso entro il 26 ottobre e l'offerta si dovrebbe tenere tra il 29 ottobre e il 27 novembre. L'assemblea degli azionisti di Essilor-Luxottica dovrebbe essere convocata per il 29 novembre.

Ad oggi, la newco è posseduta per il 38,3% dalla Delfin di Del Vecchio; ai dipendenti-soci Essilor è andato il 4,9%, mentre il il 56,9% è rimasto flottante. Poi, se l'offerta pubblica di scambio sulle azioni di Luxottica ancora sul mercato avrà una adesione totale, la quota Delfin in EssilorLuxottica si diluirà al 31,3%, quella dei dipendenti-soci Essilor al 4%, mentre il flottante crescerà al 63,1%.

Copyright © 2019 ANSA. All rights reserved.