×
1 786
Fashion Jobs
FOURCORNERS
Head of Production
Tempo Indeterminato · MILANO
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Gucci Site Management Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
MIROGLIO FASHION SRL
E-Commerce Merchandising Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
MIROGLIO FASHION SRL
E-Commerce Store Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
ELENA MIRO'
Head of Merchandising & Buying
Tempo Indeterminato · ALBA
GIFRAB ITALIA S.P.A.
Area Manager - Sicilia
Tempo Indeterminato · PALERMO
PATRIZIA PEPE
Digital Adversiting Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
PATRIZIA PEPE
E-Commerce Buying Specialist
Tempo Indeterminato · FIRENZE
PATRIZIA PEPE
Retail Buying Specialist
Tempo Indeterminato · FIRENZE
PATRIZIA PEPE
Business Controller
Tempo Indeterminato · FIRENZE
CONFIDENZIALE
IT Help-Desk
Tempo Indeterminato · FIRENZE
PATRIZIA PEPE
International Key Account Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
CHABERTON PROFESSIONALS
CRM Manager, Fashion Retail
Tempo Indeterminato · MILANO
SKECHERS
Supervisor
Tempo Indeterminato · MILAN
NALI ACCESSORI
Commerciale Estero
Tempo Indeterminato · NAPOLI
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Business Developer- Interior Design Lusso
Tempo Indeterminato · MILANO
OTB S.P.A.
Global Collection Merchandising Manager Rtw ww
Tempo Indeterminato · VICENZA
OTB S.P.A.
Global Collection Merchandising Manager Denim
Tempo Indeterminato · VICENZA
CONFIDENZIALE
HR Business Partner
Tempo Indeterminato · TORINO
COMUNELLO & ASSOCIATI SRL
Buyer Accessori di Produzione e Lavorazioni
Tempo Indeterminato · PADOVA
CMP CONSULTING
E-Commerce Specialist - Korean Speaking
Tempo Indeterminato · MILANO
BOTTEGA VENETA S.R.L
Bottega Veneta Global Retail Training Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
Versione italiana di
Gianluca Bolelli
Pubblicato il
7 gen 2022
Tempo di lettura
2 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Esprit, definitosi “rivitalizzato” e pieno di progetti, si affida al suo heritage

Versione italiana di
Gianluca Bolelli
Pubblicato il
7 gen 2022

Il marchio di abbigliamento Esprit annuncia una “serie di sviluppi promettenti in preparazione”. Con un nuovo Product Manager nell’organigramma, la società è “pronta a lanciare nuove capsule collection ispirate alla sua ricca storia e all'heritage del brand”.

Esprit


Una decisione presa a seguito del rinnovato interesse dell'azienda per il mercato asiatico, dopo che ha trasferito la propria sede ad Hong Kong all'inizio dell'anno.
 
La scorsa settimana, l'azienda ha reso nota la nomina del suo nuovo Product Manager (CPO), Sang Langill, diversi mesi dopo il suo arrivo, affermando che questa nomina-chiave ha “stimolato la creazione di una serie di nuove capsule collection” e ha portato “ad un adeguamento della strategia del gruppo per concentrarsi sull'espansione dell'e-commerce”.

Il presidente della società, Chiu Christin Su Yi, ha dichiarato: “Sang diventerà il direttore globale degli ambiti prodotto e merchandising dell'azienda. Nutro grande fiducia e mi aspetto che Sang e il suo team introducano innovazioni e creatività nell'offerta di prodotti Esprit, non solo per stimolare le vendite, ma anche per aiutare il nostro marchio a interagire meglio con i clienti”.
 
Il risultato è una serie di capsule collection che verranno lanciate per tutto il 2022. Esse sono state concepite attorno a temi intrisi del DNA di Esprit, con l'obiettivo di suscitare un senso di nostalgia nel cliente e di coinvolgerlo nell’universo del brand.
 
Concentrandosi sulla storia del marchio dalla fine degli anni '70 fino agli anni '90, “il team spera di portare il suo heritage colorato e i suoi successi nell'era moderna, ricordando ai clienti la lunga storia di Esprit come leader della moda (...)”.
 
In futuro, l'e-commerce sarà il “pilastro strategico chiave di Esprit per le sue ambizioni globali”.
 
La società ha attraversato alcuni anni di turbolenze, anche prima della pandemia, ma sembra più ottimista che mai. Nel semestre d’attività chiuso al 30 giugno (durante il quale ha subito una serie di modifiche operative), Esprit ha registrato un'inversione di tendenza, passando dal generare una perdita all’ottenere utili per la prima volta dai risultati annuali dell'esercizio terminato il 30 giugno 2017.
 
L'utile non certificato attribuibile agli azionisti della società è stato di circa 121 milioni di dollari di Hong Kong (14 milioni di euro), rispetto alla perdita di 3.661 miliardi di dollari di Hong Kong registrata nel corrispondente periodo dell'anno precedente. Questo risultato è dovuto alle misure di controllo dei costi e al “miglioramento delle vendite, soprattutto sui canali di e-commerce”.

Copyright © 2022 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.