×
1 690
Fashion Jobs
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Website Analytics Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
247 SHOWROOM
Supply Chian & Logistic Operator
Tempo Indeterminato · MILANO
FOURCORNERS
Brand Manager Sneakers
Tempo Indeterminato · COLDRERIO
CI MODA SRL/COMPAGNIA ITALIANA
Resp. Amministrativo
Tempo Indeterminato · GUIDONIA MONTECELIO
GIFRAB ITALIA S.P.A.
Area Manager - Sicilia
Tempo Indeterminato · PALERMO
SKECHERS
Supervisor
Tempo Indeterminato · MILAN
TALLY WEIJL
Merchandise Planner
Tempo Indeterminato · MILANO
ALANUI
Product Back-Office Assistant
Tempo Indeterminato · MILANO
NEW GUARDS GROUP HOLDING SPA
Design Consultant, Slgs
Tempo Indeterminato · MILANO
PAGE PERSONNEL ITALIA
Sportswear Merchandising Coordinator
Tempo Indeterminato · MILANO
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Technical Textile Production Manager – 271.Adv.21
Tempo Indeterminato · BOLOGNA
HUGO BOSS
Sales Area Manager - Wholesale
Tempo Indeterminato · MILANO
ASCOLI HFD SRL
Impiegato Ufficio Acquisti e Gestione Cliente
Tempo Indeterminato · MILANO
HUGO BOSS
Construction Junior Project Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
NEIL BARRETT
Menswear Product Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Gucci Omnichannel Technology Analyst
Tempo Indeterminato · SCANDICCI
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Gucci Digital Project Manager
Tempo Indeterminato · SCANDICCI
MOTIVI
Head of Merchandising
Tempo Indeterminato · ALBA
RUBENS LUCIANO S.P.A.
IT Manager
Tempo Indeterminato · STRA
BLUDUE
Responsabile Prodotto e Produzione
Tempo Indeterminato · NAPOLI
CHABERTON PROFESSIONALS
Global Retail Planner, Fashion Premium Luxury
Tempo Indeterminato · MILANO
P448
Area Manager Italia
Tempo Indeterminato · MILANO
Pubblicato il
18 nov 2021
Tempo di lettura
2 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Esce “Stracci”, viaggio-documentario nella sostenibilità della moda

Pubblicato il
18 nov 2021

Diretto dal regista e sceneggiatore di documentari Tommaso Santi, che lo ha anche scritto insieme alla giornalista Silvia Gambi, esce il 20 novembre in anteprima a Prato, presso Manifatture Digitali Cinema, “Stracci”, documentario che parte dalla stessa Prato per raccontare l’impatto ambientale dell’industria della moda e un’esperienza di economia circolare straordinaria, antichissima e tornata di grande attualità: quella del riciclo della lana da parte delle industrie tessili del distretto pratese.

Un cenciaiolo al lavoro - Kove


“Stracci” è prodotto da Kove, in collaborazione con Solo Moda Sostenibile, la pattaforma sulla sostenibilità fondata da Silvia Gambi. Il documentario, realizzato nell'ambito del programma “Sensi Contemporanei Toscana per il Cinema”, sarà distribuito in dvd a partire da dicembre 2021, ma anche in vari festival ed eventi.
 
Al centro del documentario ci sono gli "stracci", ossia gli abiti di lana usata, una risorsa inesauribile per la produzione tessile di Prato, dove le potenzialità del riciclo sono state comprese molto prima che si parlasse di sostenibilità e di circolarità. 

Mucchi di capi dismessi - Kove


A Prato il riciclo degli abiti di lana e la sua rigenerazione in fibra è infatti un’esperienza antica e condivisa, spiegano Tommaso Santi e Silvia Gambi in un comunicato, che ha come protagoniste centinaia di aziende del territorio, le quali nel tempo hanno saputo creare ricchezza da quello che gli altri gettavano. Per questo motivo “Stracci” è un racconto corale, realizzato grazie alle interviste di tanti imprenditori del distretto che descrivono il ciclo di produzione. 

Potenzialità, quelle dell’economia circolare, che nel documentario vengono illustrate dalla Ellen MacArthur Foundation, organizzazione internazionale che sviluppa e promuove l'economia circolare ed una delle voci più autorevoli al mondo quando si parla di questo tema. 

Fibra riciclata - Kove


“Stracci” vole anche mostrare l’altra faccia della medaglia dell’industria della moda: il suo impatto sull’ecosistema e la quantità di rifiuti che produce. Lo spiega bene la testimonianza di Liz Ricketts, co-fondatrice di The OR Foundation, organizzazione statunitense che ha sede in Ghana e si occupa di promuovere progetti di economia circolare, operando nel mercato di Kantamanto.

Con Ricketts, gli autori fanno tappa proprio in Ghana, nella capitale Accra, dove c'è la discarica più grande dell'Africa, per raccontare la storia di come questo Paese, e altri del continente africano, sia diventato il punto di arrivo di enormi quantità di rifiuti tessili. Un problema ambientale serissimo, che può anche aprire nuovi scenari: riuso e riciclo possono diventare un’opportunità anche per le nazioni emergenti.

Pila di vestiti dismessi - Kove


Il viaggio del documentario finisce tornando in Toscana, per raccontare quali siano le prospettive e quali livelli di qualità abbia raggiunto l’industria del riciclo della lana.

Copyright © 2022 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.

Tags :
Moda
Tessile
media