Escada annuncia 200 licenziamenti

Escada attraversa un'altra fase d'instabilità. La griffe tedesca di moda femminile ha annunciato un nuovo piano di ristrutturazione che prevede il licenziamento di almeno 200 dipendenti a livello mondiale, circa il 10% del totale. In realtà 150 esuberi sarebbero solo quelli della sede di Ascheim, vicino a Monaco. Questo nuovo programma di razionalizzazione dei costi è stato chiamato 'Journey to excellence' e Jörg Wahlers, CFO e CEO di Escada, stima che i licenziamenti verranno attuati nei prossimi due anni.

Escada

Ripresa nel 2009 dopo una crisi che l'aveva portata alla liquidazione, Escada aveva manifestato grandi ambizioni 6 anni fa sotto la guida di Bruno Sälzer, ex-Hugo Boss. Il manager, che ha lasciatola griffe tedesca nel 2014 per passare alla guida di Bench, si era dato come obiettivo il raggiungimento del mezzo miliardo di euro di fatturato a medio termine. Gli ultimi risultati pubblicati riguardano il 2012: 320 milioni di fatturato.

Oggi di proprietà di Megha Mittal, nuora del magnate indiano dell'acciaio Lakshmi Mittal, Escada deve far fronte a diverse difficoltà in Russia e in Cina, ma anche ad un calo della clientela nei negozi e ad un calo delle vendite tramite e-commerce.

Bruno Joly (Versione italian di Elena Passeri)

Copyright © 2018 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.

Lusso - Prêt à porter Lusso - AltroCollezione
ISCRIZIONE ALLA NEWSLETTER