×
1 286
Fashion Jobs
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Controller Società Estere
Tempo Indeterminato · MODENA
AZIENDA RETAIL
Area Manager Piemonte & Liguria
Tempo Indeterminato · TORINO
MICHAEL PAGE ITALIA
Wholesale Director Italia - Abbigliamento Femminile
Tempo Indeterminato ·
NEW GUARDS GROUP HOLDING SPA
Senior Production Developer
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Treasury Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENTIEL
Ecommerce Buyer
Tempo Indeterminato · MILANO
BOTTEGA VENETA S.R.L
Bottega Veneta Human Resources Manager - Corporate & Business Functions
Tempo Indeterminato · MILANO
JIMMY CHOO
Costing Manager
Tempo Indeterminato · CHIESINA UZZANESE
CONFEZIONI GIOIELLI SPA
Buyer
Tempo Indeterminato · PRATO
BIJOU BRIGITTE S.R.L.
Direttore di Zona (m/f)
Tempo Indeterminato · BOLOGNA
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Senior Controller
Tempo Indeterminato · MILANO
BALENCIAGA LOGISTICA S.R.L.
Balenciaga - Rtw Purchasing & Procurement Coordinator
Tempo Indeterminato · NOVARA
PATRIZIA PEPE
Back-Office Wholesale Specialist
Tempo Indeterminato · FIRENZE
SAY WOW SRL
Junior Operation Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
BOTTEGA VENETA S.R.L
Bottega Veneta ww Merchandise & Retail Planning Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
Marketing&Communications Manager
Tempo Indeterminato · MILAN
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Product Compliance Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
MILAAYA EMBROIDERIES
Business Development/Sampling & Production Coordinator
Tempo Indeterminato · MILAN
BENEPIU' SRL
Responsabile Tecnico
Tempo Indeterminato · CARPI
UMANA SPA
HR Administration Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
E-Commerce Operations And Digital Supply Senior Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
Area Manager Italia Wholesale – Responsabile Showroom
Tempo Indeterminato · MILANO
Pubblicato il
8 apr 2021
Tempo di lettura
2 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Ente Moda Italia, i saloni internazionali chiudono in positivo

Pubblicato il
8 apr 2021

Ente Moda Italia chiude in positivo i saloni di febbraio-marzo a Mosca, Seul e Tokyo, andati in scena con un format inedito, che ha previsto la presenza in fiera dei soli campionari affidati a partner locali, per l’impossibilità degli imprenditori italiani di essere presenti in loco a causa dell’emergenza sanitaria.

Cpm Mosca


“In questo successo hanno avuto un ruolo determinante il legame con agenti e showroom locali, la forte sinergia con le associazioni di Confindustria Moda e il supporto di Agenzia Ice”, spiega il presidente di Emi, Stefano Festa Marzotto. “Considerando l’evolversi della situazione, con la campagna vaccinale in grande crescita”, aggiunge, “ci auguriamo di poter tornare a viaggiare e riproporre la partecipazione diretta delle aziende italiane e dei loro rappresentanti alle manifestazioni di settore”.
 
Al Cpm di Mosca, che dal 22 al 25 febbraio ha ospitato 45 marchi italiani tra i 550 presenti da 17 Paesi, sono stati registrati 10.700 buyer. “Il salone si è chiuso comunque con un buon feedback con ordini fatti in fiera ma anche contatti che poi si sono trasformati in showroom e nuovi clienti: alla fine siamo riusciti a mantenere i numeri della scorsa stagione e per noi è veramente un ottimo risultato”, commenta Paolo Mason, titolare Plissé Spa.

A Seul, gli Italian Fashion Days in South Korea hanno accolto dal 17 al 20 febbraio 26 brand italiani presso il building High Street Italia. “A Cpm abbiamo trovato un mercato russo ancora fortemente interessato al nostro prodotto. Per quanto riguarda Seul, nonostante la flessione del mercato e il fatto che le piccole boutique abbiano fortemente risentito delle chiusure temporanee, i grandi gruppi riescono ancora ad essere supportati da budget significativi. Sicuramente continueremo a partecipare a questi eventi”, dice il titolare di Nipal, Amedeo Rocchini.
 
Il 10 e 11 marzo è andata in scena nella capitale giapponese la quarta edizione di Project Tokyo, negli spazi dell’Hikarie Hall nel quartiere di Shibuya. “La nostra presenza fisica in fiera, tramite il nostro collaboratore locale, è stata ben ricompensata dall’acquisizione di nuovi contatti (o conferma di quelli già esistenti), che si sono concretizzati in appuntamenti da sviluppare nelle settimane successive. Le fiere fisiche restano importanti: le vetrine digitali sono un supporto alla vendita ma presentano comunque un limite, soprattutto per il settore moda”, sostiene Giulio Nason, marketing manager di Olip Spa.

Copyright © 2022 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.