Emerisque Brands sarebbe interessato a Stroili Oro

La catena italiana di gioiellerie Stroili Oro sarebbe sul punto di essere ceduta al fondo d’investimento Emerisque Brands, che nel 2013 ha già comprato altre due società italiane: MCS (ex Marlboro Classics) e il gruppo Industries Sportswear Company (ISC), proprietario dei marchi Marina Yachting e Henry Cotton's, oltre che della licenza di 18CRR81 Cerruti.
La boutique Stroili Oro di Trieste

Secondo il supplemento economico del quotidiano milanese “Il Corriere della Sera”, il fondo londinese guidato dall'uomo d'affari indiano Ajay Khaitan l'avrebbe spuntata sul fondo italiano Clessidra e sui russi di VTB, e le due parti sarebbero già entrate in una fase di trattative esclusive. Il prezzo di vendita sarebbe collocato fra i 240 e i 270 milioni di euro, secondo la stampa italiana. Interpellati, Emerisque e Stroili Oro si sono trincerati dietro a un "no comment".

Stroili Oro, che ha sede ad Amaro (UD), propone una vasta gamma di prodotti, atta a soddisfare tutte le tasche (ed è stata questa una delle ragioni del suo successo). La catena ha lanciato qualche anno fa il proprio marchio di gioielli (Stroili Gioielli). Dotata di una rete di quasi 370 negozi, è presente in 24 Paesi stranieri, fra i quali gli Emirati Arabi, la Cina, la Spagna e la Germania, e ha realizzato un fatturato di 210 milioni di euro nel 2013.

L'azienda familiare italiana è attualmente di proprietà del fondo Investindustrial, azionista principale al 65%, insieme ad altri azionisti come 21 Investimenti, Intesa San Paolo e Wise Venture, e da L Capital, il fondo patrocinato dal gruppo LVMH, per il 35% con Ergon Capital.

Dominique Muret (Versione italiana di Gianluca Bolelli)

Copyright © 2019 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.

GioielleriaBusiness
ISCRIZIONE ALLA NEWSLETTER