×
1 454
Fashion Jobs
keyboard_arrow_left
keyboard_arrow_right

Edithmarcel: una ventata d’aria fresca sulle passerelle milanesi

Versione italiana di
Gianluca Bolelli
Pubblicato il
today 18 giu 2019
Tempo di lettura
access_time 2 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Edithmarcel ha sfilato per la prima volta lunedì alla Fashion Week maschile di Milano, apportando alla manifestazione la sua visione singolare dell’unisex. Lontano dallo stile street e dallo sportswear extra-large abitualmente legato a tale concept, il giovane brand propone una moda più delicata, in cui ogni vestito si adatta alla personalità di chi lo indossa. I contorni di un volto stilizzato rappresentano l'emblema dell'etichetta. “È una persona senza genere. Una persona, questo è tutto!”, riassume Andrea Masato, uno degli stilisti.

Edithmarcel - Primavera-Estate 2020 - Menswear - Milano


“Quello che ci piace è questo concetto di libertà. Ognuno dei nostri capi è adattabile al corpo maschile o femminile grazie all'utilizzo di elastici, coulisse e tessuti tecnici”, spiega l'altro stilista del duo, Gianluca Ferracin. I due, entrambi ventottenni, si sono incontrati all’Università IUAV di Venezia, dove il primo studiava architettura e il secondo moda.
 
Lavorando insieme su un progetto di fine corso, hanno scoperto delle affinità e una certa complementarità, e subito dopo la fine degli studi hanno fondato il loro marchio, nel 2015. Il nome Edithmarcel unisce in sé due personalità opposte, ovvero quelle della cantante Edith Piaf e del pugile Marcel Cerdan. Un modo per spiegare ulteriormente lo stile della loro proposta moda. 

Da due stagioni, la giovane etichetta con sede a Spinea, in provincia di Venezia, s’ispira anche all’universo dell’activewear. Nella sua collezione Primavera-Estate 2020, i dettagli e gli elementi sportivi sono numerosi, come nei leggings, nei body e nelle maglie attillate in lycra, nelle cinghie cucite sulle maniche delle camicie o ancora nei top in nylon stretti attorno al collo come un paracadute con coulisse e lacci.

Gianluca Ferracin (a sinistra) e Andrea Masato. Edithmarcel - Primavera-Estate 2020 - Menswear - Milano


La testa icona del marchio la si ritrova su una maglietta bianca, su un bermuda nero, o ricamata su una tunica in tulle trasparente. I materiali tradizionali, come l’organza, la crêpe de Chine, la popeline, sono mischiati con tessuti tecnici più sportivi (jersey, nylon trasparente, maglia metallica, lycra). Fra trasparenze e capi in nylon, come i pantaloni o la gonna-abito da paracadutista, tutto trasuda leggerezza.
 
Tutti gli elementi di questo guardaroba in cui dominano il bianco e il nero con dei lampi di arancione e di rosa shocking, in contrasto con alcuni capi rosa pallido, possono combinarsi l'uno con l'altro in base ai gusti di ciascuno, consentendo di inventare ogni giorno un nuovo look.
 
Edithmarcel, che ha già sfilato a Roma durante la settimana di AltaRoma, è distribuito in una decina di punti vendita multimarca tra Asia, Italia, Libano e Israele.

Copyright © 2019 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.