×
1 543
Fashion Jobs
FOURCORNERS
Fabric Research Director
Tempo Indeterminato · MILANO
RANDSTAD ITALIA
Replenishment
Tempo Indeterminato · MILANO
WYCON S.P.A
District Manager Wycon - Calabria
Tempo Indeterminato · COSENZA
RANDSTAD ITALIA
Buyer
Tempo Indeterminato · MILANO
RANDSTAD ITALIA
Art Director
Tempo Indeterminato · MILANO
BOT INTERNATIONAL
Digital Marketing Specialist
Tempo Indeterminato · LUGANO
ROSSIMODA S.P.A.
Buyer Componenti Calzatura
Tempo Indeterminato · VIGONZA
FIRST SRL
Helpdesk IT Specialist
Tempo Indeterminato · RHO
DELL'OGLIO
Responsabile Amministrativo
Tempo Indeterminato · PALERMO
WAYCAP SPA
Impiegato/a Commerciale
Tempo Indeterminato · MIRANO
PAGE PERSONNEL ITALIA
Area Manager Lombardia/Piemonte- Settore Profumeria
Tempo Indeterminato ·
BOT INTERNATIONAL
Apparel, Footwear And Bags Buyer
Tempo Indeterminato · LUGANO
BOT INTERNATIONAL
Retail Area Manager
Tempo Indeterminato · LUGANO
BALENCIAGA LOGISTICA S.R.L.
Balenciaga Addetto/a Ufficio After Sales Calzature
Tempo Indeterminato ·
RANDSTAD ITALIA
Retail Business Analyst
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Retail Planner
Tempo Indeterminato · MILANO
SYNERGIE ITALIA
Sales Account
Tempo Indeterminato · LUCCA
STUDIO RENÉ ALBA
E-Business Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
Floor Manager
Tempo Indeterminato · ROMA
CONFIDENZIALE
Floor Manager
Tempo Indeterminato · VERONA
PALOROSA SRL
Ecommerce Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
HUMANA PEOPLE TO PEOPLE
Unit Manager Retail
Tempo Indeterminato · ROMA
Pubblicato il
9 mar 2017
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

E-commerce: non sempre è un affare per le aziende

Pubblicato il
9 mar 2017

Secondo una ricerca condotta da Barclaycard insieme all’Università di Salford, citata dal quotidiano inglese “The Guardian”, non sempre l’e-commerce si rivela un affare proficuo per le aziende, di qualsiasi settore produttivo siano.

archiv


La ricerca ha riscontrato come 6 retailer su 10 abbiano subito conseguenze negative dal crescente numero di persone che effettuano resi dei propri ordini. Il 31% del campione interpellato ha infatti segnalato di aver subito perdite considerevoli a seguito delle azioni di reso. Inoltre, il 20% dei dettaglianti ha scelto di alzare i prezzi per coprire i costi dei resi.
 
Sempre secondo Barclaycard, ben il 22% dei retailer ha deciso di uscire dal business del commercio online, oppure di non implementarlo affatto, proprio a causa degli ingenti costi derivanti dalla gestione delle consegne e in particolare dei resi.

I ricercatori della Salford University sottolineano nell’articolo del Guardian che l’e-commerce può quindi non rivelarsi la strada giusta da percorrere per tutti i tipi di attività: “Il business non si trapianta esattamente nello stesso modo dal retail fisico a quello digitale”, hanno dichiarato al quotidiano britannico, “ma è soggetto a cambiamenti, differenze e, in ultima analisi, a sofferenze”.

Copyright © 2021 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.