×
1 327
Fashion Jobs
THE ATTICO SRL
HR Controller & Administration Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
BOTTEGA VENETA S.R.L
Bottega Veneta Ecommerce Business Analyst
Tempo Indeterminato · MILANO
RANDSTAD ITALIA
Senior Graphic Designer & Art Director - Jewelry Sector
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Buyer Rtw Donna Linea Giorgio Armani
Tempo Indeterminato · MILANO
RANDSTAD ITALIA
Export Manager - Design Luxury
Tempo Indeterminato · MONZA
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Project Manager Produzione Rtw - Azienda Luxury
Tempo Indeterminato · NOVARA
MICHELE FRANZESE LUXURY SRL
E-Commerce Manager
Tempo Indeterminato · CARINARO
RANDSTAD ITALIA
Buyer
Tempo Indeterminato · MILANO
UMANA SPA
Industrializzatore e Production Planner
Tempo Indeterminato · VALEGGIO SUL MINCIO
BITTO SRL
Tecnico di Confezione
Tempo Indeterminato · RHO
RANDSTAD ITALIA
Ispettore Controllo Qualità Abbigliamento Sportswear
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Area Manager Estero Emporio Armani Bodywear
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENTIEL
Ecommerce Buyer
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Ecommerce Visual Shooting Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
RETAIL SEARCH SRL
IT Support Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
District Manager
Tempo Indeterminato · TOSCANA/EMILIA ROMAGNA/LAZIO
NEGRI FIRMAN PR & COMMUNICATION
Event Director
Tempo Indeterminato · MILANO
RANDSTAD ITALIA
Retail Operation Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
COMUNELLO & ASSOCIATI SRL
Chief Financial Officer
Tempo Indeterminato · MILANO
COMUNELLO & ASSOCIATI SRL
Sistemista Senior
Tempo Indeterminato · VICENZA
MIRIADE SPA
Retail Planner
Tempo Indeterminato · NOLA
ADECCO ITALIA SPA
Country Manager Area DACH
Tempo Indeterminato · MILANO
Pubblicato il
18 set 2022
Tempo di lettura
4 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Durazzi Milano e Modes sviluppano una co-lab

Pubblicato il
18 set 2022

Negli ultimi anni, il prestigioso negozio multimarca Modes si è costruito una reputazione come ‘incubatore’ di nuovi brand italiani, dando importante visibilità, nonché sostegno commerciale, ai giovani creativi. Con questo spirito, il 14 settembre ha lanciato presso il suo store di Piazza Risorgimento un pop-up del marchio di womenswear urban-chic Durazzi Milano, fondato dalla pesarese classe ‘88 Ilenia Durazzi insieme all’artista Maurizio Cattelan. Una buona occasione per FashionNetwork.com per parlare dell’iniziativa insieme alla stessa Ilenia Durazzi e ad Aldo Gotti, General Manager di Modes Group.

Ilenia Durazzi, designer e co-fondatrice di Durazzi Milano


FashionNetwork.com: Come e quando nasce Durazzi e quale concept ha alla sua base?
Ilenia Durazzi: Dopo 12 anni in questo settore, dove ho fatto esperienze straordinarie, come quella in Balenciaga con Nicolas Ghesquière o in Maison Martin Margiela come Head Designer dell’uomo, era venuto per me il momento di esprimere la mia personale visione dell’universo femminile. E allora, insieme a Maurizio Cattelan, che ha creduto nelle potenzialità del progetto e della mia creatività, ho fondato Durazzi Milano, un brand che esprime uno stile profondamente legato alle mie passioni: le arti contemporanee, la natura selvaggia, il mondo dell’ippica. Un marchio ispirato a un’eleganza senza tempo, a una qualità assoluta, e a codici estetici che diventano un mezzo per esprimere sé stessi.
 
FN: Di quante referenze si compone la sua collezione?
ID: Questa collezione, caratterizzata da purezza compositiva e rigore, con tagli drammatici e dettagli di preziosa artigianalità, è un total look che comprende tutte le categorie, dall’abbigliamento agli accessori, alle borse e le calzature. I miei look sono quelli di una donna immaginata da una donna, in perfetta assonanza con il tema del female gaze, il mio personale contributo allo scardinamento di quel punto di vista maschile da cui per secoli siamo state raccontate.

FN: Ha previsto l’ingresso in nuove categorie di prodotti?
ID: La mia collezione nasce da un immaginario molto preciso e da una visione totale che abbraccia non soltanto quello che indossiamo, ma i luoghi che abitiamo. E’ ancora presto per considerare realisticamente nuove categorie, ma nella mia immaginazione, dove invece c’è moltissimo spazio, considerare una linea d’abbigliamento maschile o l’arredamento, è assolutamente naturale!
 
FN: In quanti negozi multimarca e di quante nazioni viene venduto il suo brand?
ID:
 Accanto ai 10 punti vendita in Italia, ad oggi Durazzi Milano viene venduto in UK, Francia, Svizzera, Taiwan e Canada. La campagna vendite della seconda collezione verrà inaugurata il 20 settembre e speriamo che porti delle belle novità.
 
FN: C'è stato, o è preventivato, l'ingresso distributivo in nuove nazioni?
ID: Il nostro obiettivo è quello di diventare più globali possibile, espandendoci nei mercati asiatico e americano. Da grande viaggiatrice, penso a luoghi che amo particolarmente in giro per il mondo, e che per me sono stati e continuano ad essere fonte di grande ispirazione, come il Giappone, l’India, il Sud America. Portare lì le mie creazioni è un sogno che vorrei realizzare.
 
Prospettive che sembrano concretamente realizzabili per il marchio di questa laureata al Polimoda di Firenze, autrice lo scorso febbraio 2022 di uno dei debutti più riusciti degli ultimi dieci anni in Fashion Week a Milano, e che non comunica ancora i dati di fatturato visto che la “nostra società è stata costituita a metà 2021, quindi non presenta bilanci che possano tenere in considerazione cicli economici nel loro complesso”, conclude Ilenia Durazzi.
 
Durazzi è quindi un marchio perfetto per captare la consueta attenzione per il nuovo e l’essenza polisfaccettata di Modes. L’insegna di multimarca di lusso, che nel 2021 ha inaugurato anche i suoi primi negozi di kidswear, è l’ultima e maggiore espressione di un progetto retail fondato da Aldo Carpinteri a Trapani nel 1971, e oggi è diventato una piattaforma omnichannel di portata globale.
 
Decisive nell’internazionalizzazione della sua immagine le partnership strategiche con Farfetch e Balenciaga. La prima ha spinto Modes nel Gotha delle boutique più importanti al mondo, supportandola nella distribuzione globale dei suoi prodotti; la seconda l’ha introdotta nell’universo del franchising: Modes, infatti, gestisce i monomarca Balenciaga nelle location chiave di Portofino, Porto Cervo e Forte dei Marmi.
 
Con un fatturato di oltre 123 milioni di euro nel 2021 – l’Ebitda è risultato intorno al 9% - e un assortimento di 300 brand, Modes oggi è tra i più grandi player italiani della distribuzione moda online e offline. “La stima di fatturato per il 2022 è di chiudere su 130 milioni di euro di giro d’affari”, rivela il GM Aldo Gotti, “mentre la nostra previsione per il 2023 è di arrivare a 150 milioni di euro, con il target dei 200 milioni di euro da raggiungere ad orizzonte 2024”.
 
Il rebranding dello scorso aprile, che ha cambiato nome e logo di Modes per dotarlo di un’immagine più immediata, fresca e globale, ha dato anche il via a una serie di aperture di spazi fisici. La società ha infatti aperto negozi a Portofino, al Forte Village (CA), a Sankt Moritz e a Milano. Tutti realizzati in collaborazione con l’architetto Andrea Caputo.
 
Modes ha pianificato una strategia che prossimamente prevede nuove inaugurazioni, per avere una “espansione sia in Italia che all'estero”, assicura Gotti, che anticipa anche “progetti per approdare in nuove nazioni” e piani per “evoluzioni digitali omnichannel di Modes, che verranno annunciati a breve”, conclude.

Copyright © 2022 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.