×
1 539
Fashion Jobs
ANONIMA
E-Commerce Specialist
Tempo Indeterminato · AREZZO
RETAIL SEARCH SRL
Business Analyst Omnicanale/Mondo Lusso
Tempo Indeterminato · COMO
CONFIDENTIAL
District Manager Estero
Tempo Indeterminato · NAPOLI
CAMICISSIMA
Magento Specialist 2.4
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Real Estate Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Gucci- Corporate Image Department Director
Tempo Indeterminato · MILANO
SETTORE BELLEZZA
CRM Specialist (Sede Origgio)
Tempo Indeterminato · ORIGGIO
247 SHOWROOM
Regional Account Manager East Europe
Tempo Indeterminato · MILANO
RANDSTAD ITALIA
Responsabile Tecnico Qualità
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
Europe Man Rtw Buyer
Tempo Indeterminato · MILANO
FACTORY SRL
Responsabile di Linea Maglieria
Tempo Indeterminato · FUCECCHIO
AZIENDA LEADER NEL SETTORE LUXURY GOODS
Global Retail CRM Analyst
Tempo Indeterminato · MILANO
CAMICISSIMA
Espansionista Commerciale
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
Responsabile Manovia Montaggio
Tempo Indeterminato · FIESSO D'ARTICO
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Gucci Global Client Data Visualization Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
CMP CONSULTING
E-Commerce e Marketplace Specialist
Tempo Indeterminato · SAN GIOVANNI LA PUNTA
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Commerciale - Accessori e Minuterie - Settore Moda
Tempo Indeterminato · PADOVA
RETAIL SEARCH SRL
Back Office Commerciale - Customer Service Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Customer Engagement Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Gucci HR Control Project Lead & Analyst
Tempo Indeterminato ·
RANDSTAD ITALIA
Operation Manager/Director
Tempo Indeterminato · MILANO
MICHELE FRANZESE LUXURY SRL
Gestione Ordini Marketplace
Tempo Indeterminato · NAPOLI
Versione italiana di
Laura Galbiati
Pubblicato il
29 lug 2021
Tempo di lettura
2 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Dr Martens continua a crescere nel primo trimestre e seduce il mercato americano

Versione italiana di
Laura Galbiati
Pubblicato il
29 lug 2021

Dr Martens continua la propria performance positiva anche nel primo trimestre dell’esercizio fiscale, chiuso il 30 giugno, nel corso del quale il brand britannico di calzature ha registrato un aumento di fatturato del 52%, nonostante la stagione primavera/estate sia tradizionalmente la più debole per il marchio. L’azienda ha inoltre precisato che le vendite online hanno continuato a crescere, nonostante l’aumento a tripla cifra dello scorso anno, e che la riapertura dei negozi diretti ha permesso al canale retail di riprendersi; nel periodo, anche il wholesale è sembrato tornare alla normalità.


Dr Martens


I ricavi del gruppo nel primo trimestre hanno raggiunto quota 147,3 milioni di sterline (123,93 milioni di euro), in salita del 52% rispetto al 2020 (del +64% a cambi costanti). Anche rispetto al 2019 le vendite sono cresciute di un ottimo 31% (+40% a tassi costanti).
 
Anche se le performance dei negozi nel primo trimestre 2020 non sono rappresentative a causa delle restrizioni dovute alla pandemia, va comunque sottolineato che i ricavi del canale retail sono più che triplicati anno su anno, mentre sono diminuiti del -6% rispetto al 2019, anche se l’attività sembra essersi pienamente ripresa nel mese di giugno.

Le vendite dell'e-commerce sono cresciute dell'11% su base annua e del 19% escludendo gli effetti valutari, nonostante i risultati dello scorso anno fossero già impressionanti, con una progressione a tre cifre dovuta alla chiusura della maggior parte dei negozi. Sui due anni, i ricavi dell'e-commerce sono aumentati del 155% o del 166% a cambi costanti.
 
Il canale wholesale ha registrato performance positive, grazie a un ritorno a tempi di consegna normali; i ricavi sono saliti del 50% anno su anno (+64% a tassi di cambio costanti), con spedizioni particolarmente importanti negli Stati Uniti. Il confronto è vantaggioso, poiché nello stesso periodo dello scorso anno molti ordini sono stati rimandati al secondo trimestre, ma su base biennale, le entrate wholesale sono comunque aumentate del 23% (+30% a cambi costanti).  
 
Tutte e tre le regioni in cui il brand è presente hanno conosciuto una buona crescita, in particolare le Americhe, con una progressione a tre cifre, pari al 106% (+132% a cambi costanti), grazie al fatto che nel primo trimestre tutti i negozi negli Stati Uniti erano aperti. L’area EMEA ha registrato ricavi in salita del 30% (o del 36% escludendo gli effetti valutari) e l’APAC del 17% (+30% a tassi di cambio costanti). Il Giappone rimane il mercato più colpito, con ancora restrizioni e parte dei negozi chiusi.
 
Per quanto riguarda il secondo trimestre, la società afferma che i primi risultati sono incoraggianti, anche se "come molte altre aziende del settore, stiamo riscontrando ritardi nelle consegne e altri problemi operativi a causa del Covid-19". Per il momento Dr Martens mantiene comunque le proprie previsioni per l’intero esercizio fiscale.

Copyright © 2021 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.