Douglas acquista Parfümerie Akzente, puntando al mercato della bellezza online

La catena tedesca di profumi e cosmetici Douglas continua ad ampliare la propria distribuzione fisica e online comprando la maggioranza delle quote di Parfümerie Akzente, un altro attore tedesco del settore della bellezza di proprietà della famiglia Renchen.

La homepage dell'e-shop Parfumdreams - DR

Oltre ai suoi 28 punti vendita in Germania, Parfümerie Akzente conta un negozio online lanciato nel 2004. Motore economico dell’azienda, che ha più di 450 dipendenti e che nel 2017 ha generato un giro d’affari di 75 milioni di euro, il suo e-shop, chiamato Parfumdreams, è uno dei più grandi retailer di profumi online in Germania, e opera anche in altre 10 nazioni europee, comprese Italia, Olanda, Francia, Belgio e Spagna.
 
Non è stato comunicato quale somma di denaro Douglas abbia pagato per acquistare Parfümerie Akzente, ma si sa che l'accordo è stato finanziato da Douglas attingendo dal suo flusso di cassa operativo.
 
“Acquisendo il pioniere online Parfumdreams andiamo ad accentuare il nostro focus sull’e-commerce, acceleriamo la digitalizzazione del nostro marchio e rafforziamo di fatto la nostra posizione come destinazione di riferimento per la bellezza in Europa”, sottolinea Tina Müller, la CEO di Douglas, che è anche la casa madre della catena francese Nocibé.
 
Parfumdreams dovrebbe continuare ad operare con il suo nome, mentre il suo fondatore e direttore generale Kai Renchen entrerà nel team dirigenziale di Douglas. Una strategia che permetterebbe al gruppo tedesco di coprire meglio i differenti profili dei consumatori. “Con un portafoglio di prodotti su misura, delle private label complementari e delle strategie di marketing personalizzate, Douglas sarà in grado di soddisfare meglio le esigenze dei suoi clienti”, precisa il gruppo.

Uno store della catena tedesca - Douglas

Negli ultimi mesi, Douglas ha condotto una politica di acquisizioni molto offensiva, impadronendosi di volta in volta delle insegne spagnole Perfumerias If e Bodybell e delle italiane Limoni e La Gardenia.
 
Nell’esercizio 2016/17, chiuso lo scorso 30 settembre, l’insegna tedesca ha registrato un fatturato di 2,8 miliardi di euro, in aumento del 3,2%. Il gruppo conta circa 1.900 negozi diffusi in 19 nazioni, e il suo portafoglio comprende circa 35.000 prodotti di prestigio nei settori della profumeria, della cosmesi decorativa e della cura della pelle.

Versione italiana di Gianluca Bolelli

Copyright © 2018 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.

ProfumiCosmeticiDistribuzione
ISCRIZIONE ALLA NEWSLETTER