×
196
Fashion Jobs
FOURCORNERS
E-Commerce & Digital Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
GIFRAB ITALIA S.P.A.
HR Manager
Tempo Indeterminato · PALERMO
EXPERIS S.R.L.
Account Manager Beni di Lusso e Gioielli
Tempo Indeterminato · BOLOGNA
RETAIL SEARCH SRL
Senior Finance/Business Controller
Tempo Indeterminato · MILANO
RETAIL SEARCH SRL
Area Manager Centro Italia
Tempo Indeterminato · BOLOGNA
RETAIL SEARCH SRL
Area Manager Nord Ovest
Tempo Indeterminato · MILANO
EXPERIS S.R.L.
Showroom Manager - Design Luxury
Tempo Indeterminato · MILANO
THUN SPA
Area Manager Wholesales Roma
Tempo Indeterminato · ROMA
MIROGLIO FASHION SRL
Digital Marketplace Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
EXPERIS S.R.L.
Area Manager Triveneto Fashion
Tempo Indeterminato · VERONA
GCDS
Wholesale Showroom Sales
Tempo Indeterminato · MILANO
EXPERIS S.R.L.
Product Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
SIDLER SA
Jersey Product Manager / Luxury Brand / Ticino
Tempo Indeterminato · MENDRISIO
FOURCORNERS
Showroom Manager – Interior Design
Tempo Indeterminato · MILANO
PANDORA
Talent Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
PANDORA
Commercial fp&a Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
PANDORA
Demand Planning Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
PANDORA
Paid & Owned Media Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
PANDORA
Merchandise Planning & Allocation Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
PAGE PERSONNEL ITALIA
Junior Area Manager - Retail Fashion
Tempo Indeterminato ·
CHRISTINA WU BRIDES & ADRIANNA PAPELL PLATINUM
Sales Representative Nord Italia
Tempo Indeterminato · MILANO
CHRISTINA WU BRIDES & ADRIANNA PAPELL PLATINUM
Sales Representative Centro-Sud Italia
Tempo Indeterminato · ROMA

Distribuzione: la Cina supererà gli Stati Uniti nel 2016

Pubblicato il
12 apr 2013
Tempo di lettura
2 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

La Cina dovrebbe veder valere il suo mercato della distribuzione 4.200 miliardi di dollari nel 2016, dato che la posizionerebbe per la prima volta davanti agli Stati Uniti in questo comparto.


La Cina vedrà crescere il proprio mercato della distribuzione del 10,3% nell'esercizio 2013, per poi registrare una progressione media del 10,4% nei tre anni che seguiranno, secondo lo studio PwC. Una crescita che passerà soprattutto per il rafforzamento del mercato della moda e dell'abbigliamento, sul quale l’Asia ha già superato i mercati del Nordamerica e dell'Europa Occidentale. Un gap che dovrebbe anche allargarsi in modo significativo nel corso dei prossimi anni, secondo PwC, che si aspetta un forte sviluppo dei marchi stranieri di fast fashion, i quali si daranno battaglia fra loro insieme a una crescente concorrenza locale.

«C'è da notare che i distributori internazionali avranno delle difficoltà a realizzare dei progetti d'espansione di grande portata, perché la recessione sui loro mercati d'origine andrà senza dubbio a pesare sulle risorse che potranno destinare agli investimenti», analizza Sabine Durand-Hayes, responsabile del settore distribuzione e consumo di PwC Francia. «Inoltre, molti Paesi asiatici stanno vivendo delle crisi economiche e sociali che avranno varie conseguenze sul settore della distribuzione. I distributori internazionali devono anche aspettarsi una concorrenza accresciuta degli attori locali, e a consumatori sempre più esigenti».


Non sorprende che il lusso dovrebbe avere un ruolo importante nella crescita della distribuzione asiatica. Il Giappone, la Corea del Sud e la Cina sono già la principale fonte di entrate per i marchi del settore, con quasi il 20% del fatturato mondiale concentrato in Cina. Un successo del lusso che dovrebbe dare vantaggi in tempi rapidi ai marchi locali presenti su questo segmento, e portare al perfezionamento di varie partnership fra marchi globali e locali.

Lo sviluppo del mercato asiatico passerà inoltre attraverso un significativo aumento delle vendite online. Circa il 41,4% dell’e-commerce B2C internazionale dovrebbe essere localizzato nel continente entro il 2016. La Cina da sola dovrebbe attrarre il 23,4% delle vendite mondiali, contro il 9,9% di oggi. Una crescita che dovrebbe essere sostenuta ampiamente dall'estensione della rete cablata ad alta velocità, dall’incremento nell'uso degli smartphone e dall'importante sviluppo di strutture logistiche nella zona.

Matthieu Guinebault (Versione italiana di Gianluca Bolelli)

Copyright © 2020 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.