Dirk Bikkembergs diventa cinese

Come già ampiamente annunciato lo scorso 12 e 26 giugno da FashionMag.com, è stata ufficializzata il 16 luglio a Milano, l'acquisizione del marchio belga Dirk Bikkembergs da parte dei cinesi di Canudilo, colosso del lusso quotato a Shenzhen. Il 51% del marchio diventato famoso come brand dei calciatori, è stato venduto per 40,6 mln di euro, mentre il restante 49% resta in mano agli attuali proprietari di Zeis Excelsa e Sinv.

Yongfei Lin, presidente del gruppo cinese Canudilo

Durante la conferenza stampa di presentazione dell'accordo il numero uno del gigante di Gianghzou, Mr Lin, ha anticipato che il gruppo investirà altri 60 mln di euro per far diventare Dirk Bikkembergs un marchio mondiale, puntando al rafforzamento della presenza in Cina ma soprattutto negli USA. Queste risorse, ha poi aggiunto, serviranno anche allo sviluppo del canale e-commerce.


L'accordo, ha spiegato il numero uno di Zeis Excelsa, Maurizio Pizzuti, che aveva rilevato Dirk Bikkembergs nel 2011 attraverso l'affitto del ramo d'azienda, "è arrivato in appena cinque mesi di trattative" e permetterà al marchio creato dallo stilista belga di "avere uno sbocco su un mercato con numeri e potenzialità formidabili e al tempo stesso la possibilità di espandersi in altri paesi, primo fra tutti gli Stati Uniti".

Maurizio Pizzuti, CEO di Zeis Excelsa

Pizzuti ha assicurato poi che dal punto di vista del processo creativo non cambierà nulla: le linee saranno le stesse, saranno disegnate in Italia e lo stilista continuerà a sfilare a Milano. "Finora - ha aggiunto - in Cina avevamo soltanto 18 negozi e adesso con questo partner la crescita sarà molto più veloce".

Canudilo è presente nel paese del dragone con 400 negozi a marchio proprio e altri 100 in concessione di marchi del lusso internazionale come Salvatore Ferragamo, Montblanc, Roberto Cavalli, Givenchy e altri.

Mr Lin commentando l'operazione ha quindi spiegato di vedere in "Dirk Bikkembergs una potenzialità enorme" per la Cina. "Qui la classe media sta crescendo in maniera esponenziale e per questo chiede una qualità della vita sempre più alta. Un marchio come questo che è al tempo stesso sportivo, chic e fashion avrà un grande successo".

Interpellato, infine, sulla bolla finanziaria che sta colpendo i mercati in Cina, a partire da Shanghai e Hong Kong, Mr Lin ha spiegato che "è normale che in Borsa ci siano momenti di forte rialzo e di forte calo. Ma prima di questo bisogna distinguere due tipi di investitori: quelli che puntano ad arricchirsi nel breve termine e quelli che investono su aziende con valori solidi. Canudilo è un gruppo molto attento al sociale e soprattutto ai propri lavoratori".
 

Copyright © 2019 ANSA. All rights reserved.

Lusso - AltroDistribuzionemedia
ISCRIZIONE ALLA NEWSLETTER