×
1 916
Fashion Jobs
FOURCORNERS
Head of Sales - Western Europe
Tempo Indeterminato · SALISBURGO
CHABERTON PROFESSIONALS
Business Development Manager - Clothing & Apparel
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENTIAL
Showroom Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Buyer Concessions
Tempo Indeterminato · MILANO
MICHAEL PAGE ITALIA
Events And Special Projects Manager - Arredamento e Design
Tempo Indeterminato ·
TESSILFORM SPA -PATRIZIA PEPE
Franchising & Dpt. Stores Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
FOURCORNERS
Collection Merchandising Manager
Tempo Indeterminato · COLDRERIO
MICHAEL PAGE ITALIA
Events And Special Projects Manager - Arredamento e Design
Tempo Indeterminato ·
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Website Analytics Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
247 SHOWROOM
Supply Chain & Logistic Operator
Tempo Indeterminato · MILANO
CI MODA SRL/COMPAGNIA ITALIANA
Resp. Amministrativo
Tempo Indeterminato · GUIDONIA MONTECELIO
CONFIDENTIEL
Regional Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
GIFRAB ITALIA S.P.A.
Area Manager - Sicilia
Tempo Indeterminato · PALERMO
SKECHERS
Supervisor
Tempo Indeterminato · MILAN
TALLY WEIJL
Merchandise Planner
Tempo Indeterminato · MILANO
ALANUI
Product Back-Office Assistant
Tempo Indeterminato · MILANO
NEW GUARDS GROUP HOLDING SPA
Design Consultant, Slgs
Tempo Indeterminato · MILANO
PAGE PERSONNEL ITALIA
Sportswear Merchandising Coordinator
Tempo Indeterminato · MILANO
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Technical Textile Production Manager – 271.Adv.21
Tempo Indeterminato · BOLOGNA
HUGO BOSS
Sales Area Manager - Wholesale
Tempo Indeterminato · MILANO
ASCOLI HFD SRL
Impiegato Ufficio Acquisti e Gestione Cliente
Tempo Indeterminato · MILANO
HUGO BOSS
Construction Junior Project Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
Versione italiana di
Gianluca Bolelli
Pubblicato il
10 dic 2021
Tempo di lettura
4 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Dior uomo, Autunno 2022: “On the road” a Londra

Versione italiana di
Gianluca Bolelli
Pubblicato il
10 dic 2021

Giovedì, Kim Jones è tornato nella sua città natale con una sontuosa collezione maschile per la maison Dior, ispirata al romanzo di Jack Kerouac Sulla strada (On the Road).

Dior uomo, collezione Autunno-Inverno 2022, a Londra - Dior


Vera e propria bibbia della “Beat Generation” (espressione coniata dallo stesso Kerouac, ndr.), On the roadispira i giovani da più di mezzo secolo. E la sua prosa rapida, ispirata ai ritmi del jazz, ha ispirato una collezione intelligente, originale e probabilmente molto performante per la maison Dior.
 
Per l'autunno 2022, Kim Jones ha immaginato un incontro tra lo stile degli studenti americani e la raffinatezza francese, il tutto con un pizzico di urban style londinese. La sfilata, che si è svolta all'Olympia Exhibition Centre, sotto un enorme tetto di vetro, è stata la prima di Kim Jones a Londra dal 2003.

A prima vista, la turbolenta gioventù bohémienne di Kerouac e la giovinezza borghese e viziata di Christian Dior sembrano appartenere a mondi ben distinti. Ma nelle mani di Kim Jones, la simbiosi è stata totale.
 
“Kerouac ha scritto Sulla strada in un momento in cui Dior stava rivoluzionando la moda e sconvolgeva il suo pubblico. Un punto di vista indipendente molto apprezzato dalla Beat Generation, che si è sviluppata parallelamente alla maison di Christian Dior”, ha detto Kim Jones a FashionNetwork.com, poco prima della sfilata.
 
Di origine bretone, Kerouac pubblicò infatti il ​​suo celebre romanzo nel 1957, lo stesso anno in cui Christian Dior morì per un attacco di cuore. Di origine borghese, quest'ultimo aveva iniziato aprendo una galleria d'arte dove vendeva le opere dei suoi amici. Per quanto riguarda la famiglia del padre di Kerouac, coltivavano patate. Ma il talento di Jack lo portò a trascorrere la vita circondato dai grandi scrittori del suo tempo, come Allen Ginsberg, William S. Burroughs e Gregory Corso, e grandi nomi del jazz come Charlie Parker o Dizzy Gillespie.

Dior uomo, collezione Autunno-Inverno 2022, a Londra - Dior


Kerouac ha scritto le 250 pagine di Sulla strada in 20 giorni. Mentre sua moglie gli forniva Benzedrina, sigarette, caffè e zuppa di piselli, lui attaccava insieme strisce di carta lucida per ottenere sessioni di scrittura più veloci. Kim Jones ha reso omaggio a questo particolare metodo trasformando la passerella in una copia esatta della bozza originale del libro, un enorme rotolo dattiloscritto.

Il primo modello ad apparire ha calcato la passerella vestita con un blazer dal taglio impeccabile, pantaloncini color cachi e una camicia di cotone bianca ricoperta da un meraviglioso assemblaggio di copertine di libri Kerouac e falsi dischi Dior. Come per metà dei look visti nel défilé, indossava calzini a righe e scarponcini da trekking urbani. L’outfit è stato seguito da un beatnik hipster che indossava un berretto rasta, un maglione viola e un trench perfettamente decostruito, trasformato in gilet sportivo davanti e in redingote sul retro.
 
Abbigliamento su misura per nomadi, intrepidi esploratori vestiti con maglioni a righe, pantaloni corti alla caviglia, blazer club e splendidi bomber bicolori di montone. Anche le copertine di altri romanzi, come Big Sur, sono apparse come stampe, mescolate a disegni provenienti dagli archivi Dior. Una splendida giacca di pelle dipinta a mano metteva in risalto la copertina di Visioni di Cody. Una nuova silhouette, spesso tagliata in denim giapponese, era abbinata alle foto di Kerouac a San Francisco.
 
Una serie di tailleur all'americana, giacche da completo degne di William Burroughs, tagliate di sbieco, “molto Dior”, nota Kim Jones, che indossava una felpa Balenciaga e un berretto con logo Prada.

Dior uomo, collezione Autunno-Inverno 2022, a Londra - Dior


“Come se stessi riempiendo la valigia per fare un viaggio”, aggiunge il designer, molto orgoglioso della sua vasta collezione di edizioni originali di Kerouac, di lettere dell'autore alla madre che descrivono il suo metodo per scrivere On the Road e di una lettera della madre al figlio che si congratula con lui per aver scritto questo romanzo rivoluzionario.

La collezione è stata presentata in una suggestiva cornice all'Olympia, sotto gli occhi di molte personalità e decine di studenti della Central Saint Martins, la scuola dove Kim Jones ha imparato il mestiere.

“Mi sono detto che sarebbe stato bello per gli studenti vedere come far evolvere l'idea di una collezione per portarla verso qualcosa”, afferma Kim Jones.
 
“Inoltre, un gran numero di modelli aveva già letto On the road prima di superare il casting. La sua influenza si esercita ancora oggi. E poi, in lockdown, sogniamo di viaggiare”, ha aggiunto Kim Jones, che ha scoperto il romanzo nella tarda adolescenza e che, come Kerouac, ha intrapreso diversi viaggi su strada attraverso gli Stati Uniti.
 
“Mi piacerebbe farne uno adesso”, si lascia andare Kim Jones, che per realizzare la collezione ha collaborato con la Fondazione Kerouac.
 
Il giorno prima, Dior aveva organizzato una festa al 14 Cavendish, un magnifico maniero georgiano, il cui interno era un vero caos, molto Beat Generation, con mobili della metà del secolo scorso, un muro di ritagli di giornali Beatnik, dei cocktail retrò, una jazz band e, al piano di sopra, il DJ Paul Doherty che metteva dischi dell’etichetta Blue Note Records. Una massinscena ideale, ideata dal produttore di eventi Robin Scott Lawson.

 


Dopo la sfilata di giovedì, più di 1.000 ospiti hanno degustato classici cocktail americani, come l’Old Fashioned e il Whisky Sour, prima di assistere al DJ set di Princess Julia e a un concerto di Grace Jones, tra gli applausi della folla.
 
Il livello sonoro ha raggiunto il picco durante La Vie en Rose, l'iconica canzone di Edith Piaf registrata da sette cantanti americani, da Bing Crosby a Louis Armstrong. L'amicizia franco-americana al suo meglio.

Copyright © 2022 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.