×
1 597
Fashion Jobs
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Retail Operation Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Buyer Allestimenti Visual - Emporio Armani
Tempo Indeterminato · MILANO
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Impiegato/a Commerciale - Accessori e Minuterie - Settore Fashion
Tempo Indeterminato · PADOVA
RANDSTAD ITALIA
HR Organization & Agile Transformation
Tempo Indeterminato · MILANO
247 SHOWROOM
Regional Account Manager DACH
Tempo Indeterminato · MILANO
FOURCORNERS
Learning And Development Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
BOTTEGA VENETA SRL
Bottega Veneta People Engagement And Employer Branding Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
ANONIMA
Allocatore
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Retail Training Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
Retail Manager
Tempo Indeterminato · NAPOLI
ANONIMO
Responsabile di Magazzino
Tempo Indeterminato · MILANO
MICHAEL PAGE ITALIA
Head of Communication Per Noto Brand Del Lusso
Tempo Indeterminato ·
BALENCIAGA LOGISTICA S.R.L.
Balenciaga IT Project Leader
Tempo Indeterminato ·
SELTIS HUB SRL
Autista Personale di Presidenza
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENTIAL
Responsabile Ufficio Tecnico
Tempo Indeterminato · NOLA
FOURCORNERS
Media Marketing Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
E-Commerce Specialist Azienda Fashion
Tempo Indeterminato · GAGGIO MONTANO
FOURCORNERS
Sales Account
Tempo Indeterminato · REGGIO CALABRIA
CONFIDENZIALE
Sales Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
CVG GOLD
Senior Buyer Retail
Tempo Indeterminato · MILANO
FOURCORNERS
Fabric Research Director
Tempo Indeterminato · MILANO
RANDSTAD ITALIA
Replenishment
Tempo Indeterminato · MILANO
Versione italiana di
Gianluca Bolelli
Pubblicato il
17 giu 2020
Tempo di lettura
2 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Diane von Furstenberg licenzia la maggior parte dei dipendenti e si rivolge alla Cina

Versione italiana di
Gianluca Bolelli
Pubblicato il
17 giu 2020

Diane von Furstenberg ha licenziato la maggior parte del personale e chiuso tutti i suoi negozi tranne uno. Secondo diverse fonti, il marchio newyorchese intende investire prioritariamente nell’e-commerce e concentrarsi sul proprio mercato cinese.

Diane Von Furstenberg - Primavera-Estate 2016 - Womenswear - New York - © PixelFormula


La maggior parte dei 400 dipendenti del marchio dell’ex presidente del CFDA (Council of Fashion Designers of America) perderà il lavoro. Rimarrà aperto un solo negozio, quello di New York, nel Meatpacking District a Manhattan. 
 
Il marchio, lanciato nel 1972 dalla stilista omonima, ha subito in pieno l’impatto economico della pandemia di Covid-19, ma le sue difficoltà risalgono già a diverso tempo prima della crisi sanitaria internazionale che ha colpito le aziende di tutto il mondo.

Per rispondere all'ascesa dei marchi della fast fashion, “DVF” ha cambiato a più riprese strategia e direzione creativa negli ultimi anni. Sandra Campos, nominata CEO dell’azienda nell’aprile del 2018, avrebbe rassegnato le dimissioni.
 
A fine maggio, Diane von Furstenberg aveva fatto notizia quando aveva annunciato la chiusura del proprio negozio di Londra e che l’intera sua filiale britannica era stata posta in amministrazione giudiziaria. Al momento della chiusura del negozio londinese, il direttore finanziario della società aveva dichiarato al Timesche il brand “era in procinto di rinnovare il suo modello economico”.
 
La strategia di DVF basata sulla Cina potrebbe rivelarsi vincente. Secondo “The State of Fashion 2020”, studio condotto da McKinsey & Company e Business of Fashion, la Cina ha rappresentato il 38% della crescita mondiale del settore della moda negli ultimi dieci anni, considerando tutti i segmenti insieme. Inoltre, dal 2012 il Paese rappresenta il 70% dell'espansione dell’industria del lusso, una tendenza che dovrebbe continuare fino al 2025.

Copyright © 2021 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.