Diana Curmei Miss Italia nel mondo

Miss Italia nel Mondo 2009 è la moldava Diana Curmei, 19 anni di Chisinau, scelta fra 50 finaliste di 43 nazioni. E' la 19/a reginetta delle bellezze italiane residenti all'estero, concorso nato dalla sorella maggiore Miss Italia che si tiene in settembre.

Miss Italia nel mondo

Diana è stata eletta al Palazzo del Turismo di Jesolo nella serata condotta in diretta su Raiuno dall'ex miss Caterina Balivo e dal comico Biagio Izzo. L'incoronazione è anche nel palinsesto internazionale di RaItalia. Il regista e capo progetto Roberto Cenci ha imposto alle miss di "studiare l'Italia", come parte del tentativo di conquistare il nuovo titolo e succedere alla reginetta 2008, Fiorella Migliore, paraguayana, tanto triste nel lasciare che avrebbe voluto "scappare con la corona".

Così le ultime sei finaliste, molto 'aiutate' dai giurati e dai comici, hanno risposto (in qualche modo) a domande sul Colosseo, su personaggi storici come Marco Polo, Garibaldi, Cleopatra e Giulio Cesare, papa Giovanni, artisti come Giotto e anche sul leone alato di Venezia. E questo dopo aver ricevuto il baciamano del principe Emanule Filiberto di Savoia, presidente della giuria. Edizione particolare questa, in cui Miss Italia-Gran Bretagna, Fernanda Ferrari nata però in Brasile, 24 anni, era stata costretta a rinunciare prima ancora di arrivare a Jesolo, per alcune foto su internet, considerate 'sconvenienti' in base all'articolo 4 del regolamento: era già accaduto a Miss Italia, ma non tra le miss straniere, in genere meno 'birichine' delle concorrenti nostrane.

Diana invece a Jesolo ci è arrivata ed è stata incoronata dal 'presidente' Emanuele Filiberto dopo cinque fasi di gara, grazie al televoto del pubblico a casa, agli sms, e alla giuria in studio voluta tutta al maschile e prestante, con Aldo Montano e Billy Costacurta tra gli altri, sportivi alquanto vicini alle miss (Costacurta una Miss Italia, Martina Colombari, l'ha pure sposata). Diana ha dovuto faticare per conquistare l'agognata corona, tra balletti, sfilate di moda, talk show e quiz-game. Sul palco di Jesolo, c'é stato poi più di un omaggio al mondo musicale anni Settanta e Ottanta: non solo, come previsto, un balletto delle miss dedicato agli Abba (un medley da Dancing Queen a Mamma mia) poco prima della selezione che le ha dimezzate da 50 a 25, ma anche per ricordare Michael Jackson, con i suoi occhi e la sua musica voluti come sfondo alla sfilata delle ultime tre miss rimaste in gara (seconda la romena Simona Elena Lungu di 22 anni, terza l'argentina Ana Paula Ras Vitiello, 18 anni).

Tra gli ospiti musicali, Raf (con 'Ballo' dall'ultimo album 'Metamorfosi') e Zero Assoluto (Matteo Maffucci e Thomas De Gasperi con 'Per dimenticare' dal nuovo album 'Sotto una pioggia di parole'); poi i comici Max Vitale e Gigi Garretta, ma anche i giovanissimi del programma 'Ti lascio una canzone' condotto da Antonella Clerici: Luigi Fronte, Veronica Liberati, Mario Scucces, Viola Cristina e il trio tenorile (Ignazio Boschetto, Gianluca Ginoble e Piero Barone) quasi imbarazzato per una battuta di Emanuele Filiberto sull'emozione provata al vedere le miss semi-svestite nei costumi che ricordavano le bandiere dei Paesi di provenienza.

Il 'presidente' ha interloquito anche con le miss in gara, alcune estratte a sorte quando erano rimaste in 15 a disputarsi il titolo: a una ha chiesto del fidanzato, a un'altra dell'attività di volontariato, poi la cosa più importante in un uomo ("che non dica bugie") e a un'altra ancora cosa le ha insegnato la nonna pugliese: l'italiano e la cucina ("il ragù è molto importante") e non manca chi vorrebbe diventare "la miglior attrice di Hollywood". Alla serata, non lontano dal presidente della Regione Veneto Giancarlo Galan, ha partecipato anche la Miss Italia in carica Miriam Leone, che è già conduttrice Tv, per Uno Mattina Estate sulla stessa rete ammiraglia della Rai.

Copyright © 2018 ANSA. All rights reserved.

Turismomedia
ISCRIZIONE ALLA NEWSLETTER