Diadora cresce dell’8% e punta su donna e abbigliamento

Diadora, storico brand sportivo italiano fondato nel 1948 e dal 2009 controllato al 100% da Lir (società finanziaria della famiglia Moretti Polegato che controlla anche il 71% di Geox), ha chiuso il 2017 con un fatturato di 165 milioni di euro (escluse le licenze), in crescita dell’8% rispetto allo scorso anno. FashionNetwork.com ha parlato dei piani futuri del brand con Enrico Moretti Polegato, Presidente e AD di Diadora, incontrato in occasione di Pitti Immagine Uomo 93, a Firenze.

Enrico Moretti Polegato, Presidente e AD di Diadora - Photo: Elena Passeri - FashionNetwork

“Nel 2009 il piano di rilancio di Diadora è partito da una ridefinizione dei brand values: Diadora è un’azienda sportiva e quindi ogni progetto e ogni iniziativa devono fondarsi su questo DNA ed essere poi declinati in altri ambiti, come il lusso, lo streetstyle o l’utility”, ha spiegato Moretti Polegato. “Un altro valore chiave su cui abbiamo basato il rilancio è l’italianità del marchio, perseguito sia in termini di design che attraverso il reshoring: abbiamo, infatti, riaperto una linea produttiva nella sede di Montebelluna per le limited edition e i progetti speciali, che ci consente di preservare il know how nelle calzature sportive presente sul territorio attraverso la formazione di nuove leve di artigiani, e stretto accordi di produzione con partner italiani. Nel medio periodo stimiamo di arrivare al 7% della produzione realizzata in Italia”.

Il Paese d’origine è ancora il mercato principale per Diadora, che realizza in Italia il 61% del fatturato; tra i principali mercati esteri: Francia, Germania, UK e Stati Uniti, dove il brand è presente con una filiale a New York. Diadora non ha ad oggi progetti in ambito retail, la crescita di fatturato è quindi interamente guidata dal wholesale.

Il nuovo modello B.Elite di Diadora

“Il 2018 sarà per noi un anno positivo e di consolidamento”, ha concluso Moretti Polegato. “Tra i nostri obiettivi per il futuro, lo sviluppo della collezione femminile, che oggi pesa in media per il 35% sul giro d’affari totale, anche se dipende dalle linee: nel running, ad esempio, la donna sta crescendo molto bene anche grazie agli investimenti effettuati e ad alcuni progetti social dedicati all’universo femminile. Altra area di sviluppo con forti potenzialità di crescita è l’abbigliamento, che oggi rappresenta il 20% del fatturato, contro l’80% delle calzature”.

A Pitti Uomo 93, Diadora presenta la nuova collezione Heritage FW2018, che coniuga la tradizione e l’artigianalità del brand con la modernità delle linee e l’innovazione. La capsule Design propone una rielaborazione in chiave moderna dei modelli più rappresentativi del marchio, come B.Elite, presentato in pelle spazzolata tinta unita blu notte, apertura elastica senza lacci, e suola in eva. Il modello Boot H, nuova versione del mountain boot, è proposto invece con tomaia in nylon e pelle dai motivi lineari, proveniente dagli archivi dell’azienda del 1981, montata su una suola moderna.

Copyright © 2018 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.

Moda - ScarpeSportBusiness
ISCRIZIONE ALLA NEWSLETTER