×
1 894
Fashion Jobs
CONFIDENZIALE
HR Business Partner
Tempo Indeterminato · TORINO
COMUNELLO & ASSOCIATI SRL
Buyer Accessori di Produzione e Lavorazioni
Tempo Indeterminato · PADOVA
CMP CONSULTING
E-Commerce Specialist - Korean Speaking
Tempo Indeterminato · MILANO
BOTTEGA VENETA S.R.L
Bottega Veneta Global Retail Training Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
PAGE PERSONNEL ITALIA
Ecommerce Manager
Tempo Indeterminato · COMO
PAGE PERSONNEL ITALIA
Showroom Manager Arredamento Milano
Tempo Indeterminato · MILANO
CHABERTON PROFESSIONALS
Sales Area Manager, Emerging Markets - Luxury Brand
Tempo Indeterminato · MILANO
AZIENDA DI CALZATURE
Application Specialist
Tempo Indeterminato · SAN MAURO PASCOLI
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Website Analytics Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
DIESEL
Europe Head of E-Commerce
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Buyer Concessions
Tempo Indeterminato · MILANO
MICHAEL PAGE ITALIA
District Manager Lazio
Tempo Indeterminato · ROMA
CONFIDENZIALE
Area Manager Nord Italia
Tempo Indeterminato · ITALIA
FORPEN
Fisso
Tempo Indeterminato · SAONARA
THUN SPA
Analytics Junior Consultant
Tempo Indeterminato · MANTOVA
THUN SPA
Analytics Senior Consultant
Tempo Indeterminato · MANTOVA
CONFIDENZIALE
Area Manager - Est Europa
Tempo Indeterminato · MILANO
SWAROVSKI
Allocator Italy
Tempo Indeterminato · MILANO
DOPPELGANGER
Addetto Tesoreria
Tempo Indeterminato · ROMA
HUGO BOSS
Retail Operations Manager Italy
Tempo Indeterminato · MILANO
STIÙ SHOES
E-Commerce Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
PAGE PERSONNEL ITALIA
Ecommerce Manager
Tempo Indeterminato · COMO
Pubblicità
Pubblicato il
19 nov 2018
Tempo di lettura
3 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Department Store e aperture domenicali: ce ne parlano Antonio Radice (Rinascente) e Javier Fernandez Andrino (El Corte Inglés)

Pubblicato il
19 nov 2018

In occasione del summit organizzato a Milano da Osservatorio Altagamma, FashionNetwork.com ha incontrato Antonio Radice, Vice Presidente di Rinascente, e Javier Fernàndez Andrino, Global Shopper & Luxury Development Director de El Corte Inglés.

Antonio Radice (Rinascente) e Javier Fernandez Andrino (El Corte Inglés) sul palco dell'Osservatorio Altagamma 2018 - Photo: Elena Passeri - FashionNetwork.com

 
I manager dei due grandi magazzini del lusso italiano e spagnolo hanno sottolineato come le vendite di prodotti di alta gamma vadano molto bene: “I prodotti di lusso italiani, per esempio, registrano ottime performance all’interno de El Corte Inglés, con ricavi a 300 milioni di euro nel 2017”, ha precisato Andrino, sottolineando anche che in Spagna i department store collocati in posizioni strategiche hanno ottimi risultati, mentre i negozi in strade minori stanno soffrendo.
 
Entrambi i manager hanno posto l’accento sulla crescente importanza di creare “esperienze” per attirare la clientela: “Le persone vengono in Rinascente anche solo per ‘fare un giro’, questa è l’espressione utilizzata: la nostra è una destinazione in cui è piacevole passare del tempo, non necessariamente per un acquisto immediato", ci spiega Antonio Radice. "Anche per questo motivo stiamo lavorando per creare store che rappresentino bene la città in cui sono collocati, con caratteristiche peculiari, che si facciano ricordare. Per noi non ci sono grosse differenze tra turisti e acquirenti locali, andiamo bene con le vendite su entrambi i fronti”.

Proprio per valorizzare sempre più l'aspetto esperienziale, Andrino ha anticipato che El Corte Inglés creerà all’interno del department store di Madrid Castellana due aree di 100 metri quadrati ciascuna, una al piano riseervato all’uomo e uno a quello della donna, dedicati alla parte esperienziale e all’entertainment, con eventi esclusivi e possibilità di private shopping. “Riteniamo di poter arrivare a competere con Parigi, Londra e Milano, non aumentando le gamme di prodotto, che sono già moltissime, ma ampliando la metratura dei nostri negozi e offrendo nuove esperienze”, ha concluso il manager. “Oggi controlliamo il 25% dello shopping totale della clientela cinese in Spagna. Contiamo di chiudere sia il 2018 che il 2019 in positivo”.

Javier Fernandez Andrino - Photo: Elena Passeri - FashionNetwork.com

 
Anche Vittorio Radice si è dimostrato fiducioso sul futuro di Rinascente, ribadendo il ruolo fondamentale delle aperture domenicali: “La domenica è un giorno molto importante per noi: rappresenta infatti il 18% delle vendite settimanali. L’82% delle persone che escono la domenica lo fanno anche per ammirare le vetrine, lo shopping diventa un momento di svago e di relax. Il 51% del fatturato domenicale è fatto grazie alle vendite ai turisti e non solo nelle grandi città come Roma, Milano, Venezia e Firenze, ma anche in città di medie dimensioni come Bologna”.
 
Il manager ha poi evidenziato come le aperture domenicali abbiamo un impatto positivo anche sul mondo del lavoro: “Il 25% del nostro staff è impiegato solo nel weekend e sono generalmente persone che non possono lavorare durante la settimana, ad esempio gli studenti, che in questo modo hanno la possibilità di avere un’entrata economica durante gli anni universitari, senza essere penalizzati in settimana, quando hanno le lezioni da seguire per esempio. In Rinascente, tra l'altro, la domenica paghiamo dal 30% al 130% in più, in base alla seniority”.
 
Secondo Radice, togliere la libertà di impresa di stare aperti alla domenica andrebbe ad intaccare tre ecosistemi: avrebbe, infatti, impatti negativi per la vendita ai turisti, per i proprietari degli immobili commerciali e per gli studenti che non avrebbero più questa opportunità di lavoro. 
 
“Il nostro profitto deriva per circa il 20% dal fatturato realizzato la domenica”, ha concluso Radice. “Gli investimenti sul miglioramento dei nostri store che stiamo effettuando dal 2011 arriveranno a circa 400 milioni di euro entro il 2021. Abbiamo in programma di allocare altri 110 milioni sui negozi di Napoli e Venezia, ma riusciremo a farlo solo se potremo contare sulle aperture domenicali, altrimenti non potremmo garantire i prestiti richiesti alle banche”.

Copyright © 2022 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.