×
1 508
Fashion Jobs
keyboard_arrow_left
keyboard_arrow_right

Denim: mercato mondiale verso i 59 miliardi nel 2023

Di
Ansa
Pubblicato il
today 4 gen 2019
Tempo di lettura
access_time 2 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Denim evergreen: portiamoci avanti con le tendenze primavera-estate lanciate alla Premièr Vision di Londra. I trend riguardano il tie-dye (metodo di tintura a nodi per un risultato colorato hippie e non omogeneo), pattern in 3D (disegni fantasia), contaminazioni seriche, strappi, orli sdruciti e tessuti stretch che grazie alle ultime tecnologie consentono un comfort massimo senza impattare la tenuta della silhouette.

DenimPremièr Vision


"A livello mondiale, il mercato del denim è sicuramente in crescita: secondo le stime attuali, il giro di affari è di 56 miliardi di dollari per il 2017 e dovrebbe passare a 59 miliardi nel 2023, con una crescita più di volume che di prezzo trainata principalmente dai Paesi emergenti di Asia o Sud-Est asiatico", ha commentato all'ANSA il direttore di Denim Premièr Vision, Guglielmo Olearo.

Leader nel mercato del denim sono attualmente Turchia, Pakistan, Libia e Cina per quanto riguarda la parte materica, mentre in Italia resistono eccellenze in Lombardia, Veneto, Marche, Abruzzo. 

Il denim, molto lontano dai codici moda di un tempo, è ora un prodotto multi-community. Etichette e negozi di moda e di lusso hanno integrato il denim in tutte le loro collezioni creative esplorando nuovi aspetti di questo prezioso materiale. Un time-to-market più breve, un processo di sviluppo continuo, aggiornamenti e capsule collection sono tipici dei marchi di moda e questi metodi di lavoro si applicano ora all'industria del denim, con un programma di creazione e produzione molto più stretto di un tempo.

Con un +11% di espositori rispetto all'edizione precedente, la Premièr Vision londinese ha avuto successo: fra le new entry, anche aziende italiane come Albiate 1830 e Fashionart, oltre al ritorno di ditte storiche come Berto Industria Tessile – Manifattura 1887. Ottantanove espositori provenienti da 18 Paesi in tutto il mondo, fra i quali 45 tessitori, 22 aziende manifatturiere, 14 produttori d'accessori, 5 programmatori di tecnologie per l'industria dell'abbigliamento e 3 società di servizi di comunicazione e promozione. Il salone leader del denim ha scelto la cornice industriale dell'Old Truman Brewery, un ex stabilimento di birra risalente al XVII secolo nel quartiere di Shoreditch, per il suo debutto nella capitale britannica.

La prossima edizione del salone sarà a Milano il 5 e 6 giugno al Superstudio Più in via Tortona; dopodiché la fiera tornerà a Londra nel dicembre 2019. 

Copyright © 2019 ANSA. All rights reserved.