×
1 341
Fashion Jobs
CONFIDENZIALE
District Manager
Tempo Indeterminato · TOSCANA/EMILIA ROMAGNA/LAZIO
NEGRI FIRMAN PR & COMMUNICATION
Event Director
Tempo Indeterminato · MILANO
RANDSTAD ITALIA
Retail Operation Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
COMUNELLO & ASSOCIATI SRL
Chief Financial Officer
Tempo Indeterminato · MILANO
COMUNELLO & ASSOCIATI SRL
Sistemista Senior
Tempo Indeterminato · VICENZA
ADECCO ITALIA SPA
Country Manager Area DACH
Tempo Indeterminato · MILANO
RANDSTAD ITALIA
Customer Service Estero- Settore Design
Tempo Indeterminato · MONZA
ELISABETTA FRANCHI
Digital Marketing Manager
Tempo Indeterminato · BOLOGNA
STELLA MCCARTNEY
Rtw Production Planner & Controller
Tempo Indeterminato ·
FOURCORNERS
Area Manager - Centro Italia
Tempo Indeterminato · ROMA
FOURCORNERS
Direttore Commerciale ww Borse
Tempo Indeterminato · MILANO
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Project Manager Produzione Rtw - Azienda Luxury
Tempo Indeterminato · NOVARA
THE ROW
Women's And Men's Footwear Technician
Tempo Indeterminato · FIRENZE
MALIPARMI
Responsabile Ufficio Tecnico
Tempo Indeterminato · ALBIGNASEGO
RANDSTAD ITALIA
Export Manager
Tempo Indeterminato · MONZA
FOURCORNERS
Sample & Production Planning & Innovation Director
Tempo Indeterminato · MILANO
FOURCORNERS
Production Planner Coordinator
Tempo Indeterminato · PADOVA
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Category Manager - Azienda Beauty
Tempo Indeterminato · MILANO
IZIWORK
Area Manager - Abbigliamento Donna
Tempo Indeterminato · REGGIO EMILIA
ANONIMA
Pricing & Costing Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
FOURCORNERS
Outlet Area Manager Northern Europe
Tempo Indeterminato · MONACO DI BAVIERA
BALENCIAGA LOGISTICA
Balenciaga - lg Procurement & Purchasing Staff - Addetto/a Ufficio Acquisti Packaging Pelletteria
Tempo Indeterminato · SCANDICCI
Versione italiana di
Laura Galbiati
Pubblicato il
24 nov 2022
Tempo di lettura
3 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Delta Galil cresce del 2% nel terzo trimestre, ma rivede le previsioni al ribasso

Versione italiana di
Laura Galbiati
Pubblicato il
24 nov 2022

Delta Galil, player internazionale della lingerie, dell’activewear e del denim, ha annunciato vendite in salita del 2% nel terzo trimestre (6% a tassi di cambio costanti), a 512 milioni di dollari (491,29 milioni di euro).


7 For All Mankind


Oltre ai propri marchi, l'azienda israeliana sviluppa anche abbigliamento in denim per 7 For All Mankind e altri tipologie di prodotto per brand come Adidas, Wolford, Wilson, Columbia e Tommy Hilfiger, tra gli altri.
 
Il suo utile operativo (EBIT) ha registrato una crescita anno su anno del 4% a 55,1 milioni di dollari (52,89 milioni di euro), pari al 10,8% delle vendite. L'utile netto è aumentato dell'11% a 36,1 milioni di dollari (34,65 milioni di euro).

Il CEO Isaac Dabah ha parlato di "un altro trimestre record per vendite ed EBIT, soprattutto alla luce delle difficoltà legate dell'attuale congiuntura economica".
 
Confermando la solidità di un modello di business diversificato, i risultati sono stati guidati dalla costante crescita delle vendite a tassi di cambio costanti nei segmenti Private Label, 7 For All Mankind e Delta Israel. Le vendite delle collezioni proprie e di altri brand – che includono principalmente i risultati della label Bare Necessities, acquisita dal gruppo israeliano – "hanno però risentito dell'evoluzione sfavorevole della domanda mondiale, delle fluttuazioni dei tassi di cambio e delle pressioni inflazionistiche".
 
Il gruppo ha anche aggiunto di aver iniziato a integrare il marchio di biancheria intima sostenibile Organic Basics, recentemente acquisito, e di avere piani di crescita a livello internazionale e in nuove categorie per il secondo trimestre del 2023. Sta inoltre investendo nel digitale.
 
Delta Galil ha riportato un'accelerazione delle vendite a valuta costante in tutte le regioni e il fatturato dei primi nove mesi del 2022 è aumentato dell'8% a 1,487 miliardi di dollari (1,43 miliardi di euro), con una crescita dell'11% a tassi di cambio costante.
 
Flessione delle vendite online
 
Nonostante le vendite record durante il trimestre, l'azienda ha subito alcune battute d'arresto: ad esempio, un calo delle vendite online, sebbene si tratti più di un cambiamento nel comportamento dei consumatori, che stanno tornando nei negozi fisici, piuttosto che di un riflesso della fragilità del canale digitale. Le vendite sui suoi siti web hanno totalizzato 49 milioni di dollari (47,03 milioni di euro), il che equivale a un calo del -7%, o del -3% a tassi di cambio costanti.
 
Comunque, le vendite online superano ancora di gran lunga i livelli pre-pandemia. Escludendo le label Bare Necessities e Organic Basics, acquisite rispettivamente nell'ottobre 2020 e lo scorso luglio, le vendite digitali di Delta Galil sono infatti aumentate del 68% rispetto allo stesso periodo del 2019.
 
Tuttavia, per l'intero anno — escludendo elementi eccezionali, compreso l'impatto dell'IFRS 16 e supponendo che non vi sia una recrudescenza importante della pandemia — Delta Galil ha rivisto al ribasso i suoi obiettivi finanziari, per tener conto dei maggiori impatti negativi delle fluttuazioni valutarie, delle scorte elevate e dell’aumento delle attività promozionali sul mercato.
 
Invece di una progressione da 2,08 a 2,1 miliardi di dollari (da 2 a 2,02 miliardi di euro) inizialmente prevista rispetto al 2021, il colosso israeliano conta ora su una crescita tra il 3,7% e il 4,1%, ovvero da 2,02 a 2,03 miliardi di dollari (da 1,94 a 1,95 miliardi di euro).
 
Il giro d’affari a valuta costante dovrebbero aumentare tra il 6,8% e il 7,1%. L'incremento dell'EBIT sarà solo marginale. Si prevede ora una progressione compresa tra 189 e 192 milioni di dollari (tra 181,41 e 184,29 milioni di euro), rispetto ai 210-220 milioni di dollari (201,56-211,16 milioni di euro) precedenti.

Il risultato netto dovrebbe attestarsi tra 119 e 121 milioni di dollari (tra 114,22 e 116,14 milioni di euro), contrariamente alle previsioni iniziali che auspicavano un aumento da 124,2 milioni di dollari (119,50 milioni di euro) a un range compreso tra 138 e 145 milioni di dollari (tra 132,46 e 139,18 milioni di euro).

Copyright © 2022 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.