×
1 607
Fashion Jobs
MICHAEL PAGE ITALIA
Merchandising Manager - Abbigliamento e Calzature - Padova
Tempo Indeterminato ·
COMUNELLO & ASSOCIATI SRL
Export Manager Area DACH
Tempo Indeterminato · TREVISO
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Gucci Watches & Jewellery Marketing & Communication Director
Tempo Indeterminato · MILANO
AMINA MUADDI
Product Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
BETTY BLUE S.P.A.
Responsabile Avanzamento Campionario
Tempo Indeterminato · BOLOGNA
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Gucci Leather Goods Merchandising Senior Manager
Tempo Indeterminato ·
DELL'OGLIO
HR Generalist
Tempo Indeterminato · PALERMO
DELL'OGLIO
Senior Fashion Buyer
Tempo Indeterminato · MILANO
C.P. COMPANY
Logistic Specialist
Tempo Indeterminato · MENDRISIO
FOURCORNERS
Area Manager
Tempo Indeterminato · ROMA
AZIENDA DEL SETTORE FASHION & LUXURY
Specialista Amministrazione Del Personale
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Retail Operation Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Buyer Allestimenti Visual - Emporio Armani
Tempo Indeterminato · MILANO
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Impiegato/a Commerciale - Accessori e Minuterie - Settore Fashion
Tempo Indeterminato · PADOVA
247 SHOWROOM
Regional Account Manager DACH
Tempo Indeterminato · MILANO
FOURCORNERS
Learning And Development Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
BOTTEGA VENETA SRL
Bottega Veneta People Engagement And Employer Branding Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
ANONIMA
Allocatore
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Retail Training Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
Retail Manager
Tempo Indeterminato · NAPOLI
ANONIMO
Responsabile di Magazzino
Tempo Indeterminato · MILANO
MICHAEL PAGE ITALIA
Head of Communication Per Noto Brand Del Lusso
Tempo Indeterminato ·
Versione italiana di
Gianluca Bolelli
Pubblicato il
7 ott 2021
Tempo di lettura
4 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Deeny's Dozen: le 12 migliori sfilate di questa stagione

Versione italiana di
Gianluca Bolelli
Pubblicato il
7 ott 2021

La stagione delle passerelle internazionali si è conclusa questa settimana dopo quattro settimane di sfilate in altrettante capitali della moda. Il nostro Global Editor-in-Chief ha selezionato le 12 collezioni più importanti viste nelle sfilate in presenza svoltesi dal vivo in Europa, dal momento che i giornalisti stranieri non hanno potuto partecipare alla Fashion Week di New York. Ecco a voi La Dozzina di Deeny.

FashionNetwork.com


AZ Factory
 
Il momento clou della stagione, anche se in ordine cronologico ne ha rappresentato l'ultima sfilata, è stato quando 45 stilisti hanno reso omaggio al compianto, grande Alber Elbaz, in una collettiva che commosso molti. Raramente un'industria tanto esigente e competitiva come la moda si è riunita in modo così emozionante per mostrare il proprio rispetto a un collega e designer eccezionale, di cui si sente davvero tanto la mancanza. Inoltre, una seconda collezione, realizzata dal team dello studio stilistico di Alber per la sua label AZ Factory è stata molto applaudita, suggerendo che potrebbe prefigurarsi un futuro luminoso per la neonata casa di moda di Elbaz.

Loewe - Primavera-Estate 2022 - Womenswear - Parigi - © PixelFormula


Loewe

Mentre si lasciava l'ultimo défilé di Loewe, allestito in un'arena di equitazione con la Garde Republicaine a Parigi, si è sentito l’applauso nettamente più positivo e convinto di qualsiasi altra collezione. Dagli abiti scultorei metallici a forma di tetraedro ai brillanti tacchi alti su rose invertite o uova fritte, questo è stato lo show più stimolante e provocante della stagione.

Balenciaga -- Primavera-Estate 2022 - Womenswear - Parigi - © PixelFormula


Balenciaga
 
Doveva essere l'evento della stagione, dato che Demna Gvasalia è riuscito a rubare la scena a tutti (anche al Met Gala), con il suo show sul Red Carpet e il video con I Simpson in versione fashion-victim. Anche la collezione è stata comunque un elemento fondamentale e di grande qualità. Il nero è tornato.

Yohji Yamamoto - Primavera-Estate 2022 - Womenswear - Parigi - © PixelFormula


Yohji Yamamoto
 
Un'espressione purista del drappeggio artistico di un maestro stilista di 77 anni, che sta ancora aprendo nuovi orizzonti con abiti incantevoli che fasciavano in modo intricato il suo cast. E, dopo averci inondato con un profluvio di colori su Instagram nell'ultimo quinquennio, questa collezione quasi interamente nera è stata ristoratrice - e poi fa sembrare tutti coloro che la indossano più magri.

Versace - Primavera-Estate 2022 - Womenswear - Milano - © PixelFormula


Versace sposa Fendi
 
In un'epoca caratterizzata da miriadi di collaborazioni, questo è stato il più grande tentativo di interconnessione mai tentato da due marchi italiani. Il fidanzamento è stato tenuto top secret. E il matrimonio che è scaturito tra il monogramma con la doppia "F" e i fregi greci di Versace, concretizzatosi in una serie di mini abiti da sera e da cocktail, è stato davvero sensazionale.

Rokh- Primavera-Estate 2022 - Womenswear - Parigi - GoRunway


Rokh
 
È stato come un momento di formazione per Rok Hwang, il vincitore del Premio Speciale all’interno del Prix LVMH 2018, stilista di origine coreana ma residente a Londra. Grazie al suo notevole talento, la sua sfilata ha rappresentato l'espressione più elegante e indossabile di una tendenza chiave della moda: la delicata decostruzione.

Del Core - Primavera-Estate 2022 - Womenswear - Milano - Foto: Del Core


Del Core
 
In una stagione piena di moda-merchandising, è stato rinfrescante vedere una vera collezione d'avanguardia di un couturier nato, che è altrettanto ribelle e coraggioso. Camici biomorfici, abiti da bellezza del sud degli States su tutte le furie e forme fantasy di fauna tropicale nella grande sfilata di Daniel Del Core, un italo-tedesco che vestiva i VIP per Gucci.

Giambattista Valli - Primavera-Estate 2022 - Womenswear - Parigi - © PixelFormula


Giambattista Valli
 
La collezione più giovane, cool e completa di Valli, in un'affascinante inno post-Covid alla bellezza purista. Forme ridotte, orli più alti, eccesso di cristalli e grandi volumi – da signora, ma sexy.

Shang Xia - Primavera-Estate 2022 - Womenswear - Parigi - DR


Shang Xia
 
Dopo un decennio di lusso espresso con competenza da parte di questo marchio cinese, i suoi nuovi proprietari (Exor, una holding del clan Agnelli, l'equivalente italiano di una famiglia reale) hanno assunto Yang Li come designer. E lo stilista ha beatamente segnato un bel gol con la sua collezione ibrida, in cui ha fuso l'alta nobiltà del Medio Regno, i colori puri di Parigi e l'energia urbana di Londra.

Alberta Ferretti - Primavera-Estate 2022 - Womenswear - Milano - © PixelFormula


Alberta Ferretti
 
Non avremmo mai pensato di inserire Alberta nella nostra Top 12, e invece è così. Abiti e top scolpiti e ariosi in chiffon arricciato tenuti insieme da pietre semipreziose, ma anche i migliori esempi di eleganza all'uncinetto, il materiale della stagione. Inoltre, il paradiso dell'influencer in prima fila, con l'amato capo delle comunicazioni della casa, Salvo Nicosia, a fare la magia.

Simone Rocha - Primavera-Estate 2022 - Womenswear - Londra - © PixelFormula


Simone Rocha
 
Quasi per ultima, ma non meno importante, probabilmente la collezione più bella di tutte quelle mai ideate da Simone Rocha. Il suo romanticismo sperimentale, le giacche e i trench decostruiti e le finiture di perle oversize, nonché le strisce di raso e i coralli ricamati, sono stati indimenticabili. In mezzo ai folli orari dei programmi delle sfilate di moda, un momento di grazia nella vecchia chiesa medievale di Londra.

Labrum of London - Primavera-Estate 2022 - Womenswear - Londra - © PixelFormula


Labrum of London
 
Nonostante cinque anni di amara Brexit, Londra conserva ancora una capacità unica di sorprendere con la sua impollinazione interculturale e l'energia multietnica. Come ha dimostrato lo show brillantemente messo in scena da Foday Dumbuya, l'uomo che ha disegnato le divise olimpiche della Sierra Leone. Il suo affascinante incontro-diaspora fra lo stile degli immigrati dell'Africa Occidentale e la sartorialità britannica presentato davanti ai musicisti del Balimaya Project, una banda di ottoni di 13 elementi che fonde Fela Kuti e funk, aveva più energia di qualsiasi altro défilé.

Copyright © 2021 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.