Dazi: da Nike e Adidas lettera a Trump, sono “catastrofici”

Nike, Adidas e altre aziende di scarpe da ginnastica e calzature hanno firmato una lettera aperta al presidente Usa, Donald Trump, esortandolo a riconsiderare i dazi sulle scarpe fatte in Cina, dicendo che sarebbero "catastrofici per i nostri consumatori, le nostre aziende e l'intera economia americana".

Reuters

In tutto sono 173 le aziende che hanno sottoscritto l'appello al presidente americano pubblicato sul sito dell'Associazione del settore. "A nome delle nostre centinaia di milioni di consumatori di calzature e centinaia di migliaia di dipendenti”, si legge nella lettera riportata da Bloomberg, “chiediamo di bloccare immediatamente questo provvedimento".

La lettera, redatta su iniziativa dell'organizzazione commerciale The Footwear Distributors and Retailers of America (FDRA), arriva dopo che la settimana scorsa la Casa Bianca ha pubblicato una nuova lista in cui circa 300 miliardi di dollari di beni cinesi potrebbero essere colpiti da tariffe del 25% se Trump decidesse di andare avanti con la stretta sui dazi.

La FDRA avverte che le tariffe sulle scarpe potrebbero costare ai consumatori oltre 7 miliardi di dollari ogni anno e nella lettera viene contestato che "la proposta di ulteriori tariffe su tutte le importazioni dalla Cina impone che a pagare il conto sia il consumatore americano. È il tempo di porre fine a questa guerra commerciale".

Copyright © 2019 ANSA. All rights reserved.

Moda - ScarpeIndustry
ISCRIZIONE ALLA NEWSLETTER