×
1 615
Fashion Jobs
keyboard_arrow_left
keyboard_arrow_right

Dazi: allarme rincari in caso di contromisure UE

Pubblicato il
today 7 ott 2019
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Una raffica di rincari si abbatterà sui consumatori italiani se saranno introdotti dazi dall'Unione Europea come risposta alle misure protezionistiche degli Stati Uniti sui prodotti provenienti dall'Europa. Lo afferma il Codacons, che esprime grande preoccupazione per le ripercussioni che la guerra commerciale tra USA e UE avrà sulle tasche delle famiglie italiane.

ansa


"I consumatori pagheranno il conto della guerra tra Stati Uniti ed Europa e dovranno mettere mano al portafogli per far fronte all'ondata di rincari che investirà i listini di numerosi prodotti", spiega il presidente Carlo Rienzi.

Tralasciando il settore dell'industria, sottolinea infatti, eventuali dazi imposti dall'Europa sulle importazioni dagli USA provocheranno aumenti dei prezzi al dettaglio per beni di largo consumo come rossetti, cipria e numerosi cosmetici prodotti negli USA e largamente utilizzati in Italia. Sarà inoltre più costoso bere succo d'arancia, mangiare riso e fumare prodotti da tabacco, e ad aumentare saranno anche snack e dolciumi vari, onnipresenti sugli scaffali dei supermercati italiani. Ad essere interessato dai rincari dei prezzi sarà anche il settore dell'abbigliamento, con aumenti per jeans, magliette, scarpe e intimo. Anche numerosi alcolici subiranno incrementi dei listini, a partire dal whiskey, e proibitivo risulterà l'acquisto di automobili e moto prodotte negli USA.

"Ancora una volta i consumatori italiani pagheranno di tasca propria il conto di politiche commerciali folli, con effetti diretti sul tasso di inflazione che aumenterà in modo artificioso con conseguenze negative sui consumi, i quali registreranno una inevitabile contrazione, e per l'economia del nostro paese" conclude il Codacons.

Copyright © 2019 ANSA. All rights reserved.