Dazi: al via le nuove tariffe USA su merci cinesi

Nuovi dazi dell'amministrazione Trump nella guerra commerciale USA-Cina sono entrati in vigore il primo settembre e, per la prima volta, prendono di mira beni di consumo cinesi, tra cui televisori, libri, pannolini e scarpe sportive. Gli aumenti del 15%, già annunciati, su merce del valore di 112 miliardi di dollari (102 miliardi di euro) importata dalla Cina, secondo gli esperti, potrebbero far aumentare i prezzi per i consumatori statunitensi nel medio termine.

ANSA

Contemporaneamente ai dazi statunitensi sono entrati in vigore dazi cinesi del 5 e 10% su prodotti statunitensi per circa 75 miliardi di dollari. Le mosse sono le ultime di una lunga guerra commerciale che sta rallentando l'economia mondiale.

Un'ulteriore tranche del 15% di dazi statunitensi sui prodotti cinesi per un valore 160 miliardi di dollari entrerà in vigore il 15 dicembre, colpendo ulteriori beni di consumo come smartphone, computer portatili e abbigliamento.

Da dicembre, comunque, quasi tutte le importazioni cinesi negli Stati Uniti, per un totale di circa 540 miliardi di dollari, saranno soggette a dazi. Washington ha già colpito duramente con i dazi 250 miliardi di dollari di beni cinesi, a cui la Cina ha risposto con una rappresaglia di dazi sulle importazioni statunitensi per un valore di 110 miliardi di dollari.

Copyright © 2019 AdnKronos. All rights reserved.

Moda - ScarpeLusso - ScarpeIndustry
ISCRIZIONE ALLA NEWSLETTER